Messages from Coworkers

Marco Massimiliano Soranno

Una breve mediazione

Care sorelle e fratelli in Cristo,

Professando il Vangelo dell’Acqua e dello Spirito, dichiariamo che la nostra fede è sicura.

Sì, perché avendoci Gesù salvato con l’Acqua ed il Sangue, possiamo ben dire di avere una eredità incorruttibile (1Pietro 1:4). Sappiamo infatti di essere stati riscattati in modo perfetto mediante il sangue di Cristo (1Pietro 1:18-19), che non può essere slegato dall’acqua del Suo battesimo (1Pietro 3:21).

Pensiamoci bene: nulla di ciò che Gesù ha fatto è superfluo per la nostra salvezza. Quando Egli fu battezzato da Giovanni il Battista, volle adempiere ogni giustizia (Matteo 3,15). Ora, se Cristo avesse voluto darci solo un esempio, Lo avrebbe detto chiaramente. Invece questa frase rivela il suo desiderio di soddisfare il Padre che progettava di trasferire tutti i peccati del mondo a Suo Figlio.

Non è vero che parliamo troppo del battesimo e poco della Croce, essendo i due fatti della vita di Gesù strettamente collegati tra loro. Crediamo invece, che l’Acqua e il Sangue siano il modo in cui il Signore ci ha salvati. Chi crede solo nel Sangue di Cristo ha una percezione incompleta della propria salvezza, ma chi professa fede anche nell’Acqua, si riconosce pienamente salvato, avendo tutti i propri peccati presi da Gesù al momento del battesimo.  

Invito tutti ad approfondire tale verità biblica leggendo i libri cristiani gratuiti che offriamo.

Dio vi benedica tutti.

Marco Massimiliano Soranno (Italia)