Cos'è Il Vangelo

Vangelo dell'acqua e dello Spirito


L'apostolo Paolo disse, "Vi ho trasmesso dunque, anzitutto, quello che anch'io ho ricevuto: che cioè Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture, fu sepolto ed è risuscitato il terzo giorno secondo le Scritture"(Corinzi 1, 15:3-4). Che cosa significa la parola "Le Scritture" nel versetto "Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture"? Si riferisce all'Antico Testamento. L'apostolo Paolo disse che Gesú morì per tutti i nostri peccati secondo l'accordo e la rivelazione dell'Antico Testamento. In che modo Egli espiò tutti i nostri peccati? Tramite la sua giusta azione: il suo battesimo e la sua morte sulla croce.

Dovete sapere che al tempo della prima Chiesa fino alla fine del secondo secolo, non esisteva il Natale. I primi cristiani insieme agli apostoli commemoravano solo il 6 gennaio come "il giorno del battesimo di Gesú," e quella era la sola commemorazione della prima Chiesa.

Perché gli apostoli dettero grande importanza al battesimo di Gesú? È il segreto del vero vangelo dell'acqua e dello Spirito, che ricevettero da Gesú e predicarono nel mondo. Gesú disse, "Se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio".(Giovanni 3:5). La bibbia dice che Gesú venne con acqua e con sangue per salvarci da tutti i nostri peccati (Giovanni 1, 5:6). Il sangue simbolizza la croce e allora che cosa simbolizza l'acqua?

(Spero per voi che non confondiate il battesimo dei credenti e il battesimo di Gesú. Fate molta attenzione al significato del battesimo di Gesú. Adesso non ci stiamo concentrando sul battesimo dei credenti o alla dottrina della rigenerazione battesimale.)

Perché Gesú venne battezzato da Giovanni il Battista? Perché Gesú disse del suo battesimo "conviene che così adempiamo ogni giustizia"? (Matteo 3:15)

Negli Ebrei 10:1 è riportato, "Avendo infatti la legge (i sacrifici) solo un'ombra dei beni futuri . . ." Vediamo adesso la modalità del sacrificio che Dio ha imposto al suo popolo per la loro salvezza al tempo dell'Antico Testamento. Se qualcuno peccava ed era colpevole, il peccatore doveva offrire un'offerta di peccato per espiare i suoi peccati. Vediamo cosa è riportato nel Levitico 1:3-5. "Se l'offerta è un olocausto di grosso bestiame, egli offrirà un maschio senza difetto; l'offrirà all'ingresso della tenda del convegno, per ottenere il favore del Signore. Poserà la mano sulla testa della vittima, che sarà accettata in suo favore per fare il rito espiatorio per lui. Poi immolerà il capo di grosso bestiame davanti al Signore, e i sacerdoti, figli di Aaronne, offriranno il sangue e lo spargeranno intorno all'altare, che è all'ingresso della tenda del convegno." In questo versetto riusciamo a capire che l'offerta doveva soddisfare tre condizioni sotto riportate per essere legittimo dinnanzi a Dio.

Dovevano
(1) preparare un sacrificio animale senza difetto (v. 3)
(2) posare la mano sulla testa della vittima (v. 4)
(3) immolare (dissangurare) il sacrificio per espiare i suoi peccati (v. 5)


Nei versetti sopra riportati, dobbiamo confermare la legge di Dio che il peccato doveva essere trasferito sulla testa del sacrificio animale per mezzo dell'imposizione delle mani prima che la vittima venisse ucciso. È una verità molto importante. Troverete molte espressioni simili a "posare le mani sulla testa dell'offerta" per la remissione del peccato in questo libro del Levitico. Nel Levitico 16:21 è riportato, "Aronne poserà le mani sul capo del capro vivo, confesserà sopra di esso tutte le iniquità degli Israeliti, tutte le loro trasgressioni, tutti i loro peccati e li riverserà sulla testa del capro; poi, per mano di un uomo incaricato di ciò, lo manderà via nel deserto."

Quando Aaronne, l'alto sacerdote, posava le mani sulla testa del capro, tutti i peccati degli Israeliti venivano trasferiti sulla testa di esso. Quando invece era un peccatore a posare le mani sulla testa di un sacrificio, i suoi peccati venivano trasferiti sulla testa della vittima. La stessa cosa accade, quando una persona viene ordinato al sacerdozio, infatti un ministro posa le proprie mani sulla sua testa per passargli il sacerdozio. Quindi, "l'imposizione delle mani" era un atto per il passaggio dei peccati sul sacrificio. Essa significa "passare a."

E l'animale doveva essere ucciso dissanguato poiché " la vita della carne è nel sangue . . . perché il sangue espia, in quanto è la vita" (Levitico 17:11)

Tuttavia, gli Israeliti erano troppo deboli per essere espiati dei loro peccati, perché non potevano aiutare peccando quotidianamente fino al giorno in cui sarebbero morti anche se offrivano offerte per il peccato ogni volta che commettevano peccato. Cosí Dio gli diede un'altra opportunità di essere perdonati per tutti i loro peccati annuali una volta l'anno. Fu il rituale del Giorno dell'Espiazione. Nel Giorno dell'Espiazione, Aaronne, l'alto sacerdote, posava le proprie mani sulla testa del capro espiatorio per trasferire tutti i peccati annuali di tutti gli Israeliti su di esso per tutti (Levitico 16:21).

Aaronne era il rappresentante degli Israeliti a quel momento poiché egli posava le mani sulla testa del capro in rappresentanza di tutti gli Israeliti. Quando egli posava le sue mani sulla testa del capro, tutti i peccati annuali degli Israeliti (a quel tempo circa 2-3 milioni) venivano trasferiti sulla testa del capro espiatorio attraverso la sua azione legittima. Era una legge perenne per l'umanità (Levitico 16:29).

Quella era "un'ombra dei beni futuri" (Ebrei 10:1). Adesso, Dio ha completato "i beni futuri" attraverso Gesú Cristo. Vediamo come ha fatto Gesú Cristo a mantenere il suo patto.

Prima di tutto Dio il Padre ha mandato Gesú Cristo in sembianze di uomo senza difetto come Agnello promesso di Dio. Egli è l'unico Figlio di Dio, e allo stesso tempo egli è il santo Dio. Essendo senza difetto egli era adatto a divenire il sacrificio dell'intera umanità.

Come seconda cosa, egli venne battezzato da Giovanni il Battista nel fiume Giordano. A questo punto dobbiamo sapere chi era Giovanni il Battista che ha battezzato Gesú. Giovanni il Battista era un discendente di Aaronne, l'alto sacerdote. Il sacerdote Zaccaria, fratello di Giovanni era della classe di Abia, nipote di Aaronne (Luca 1:5, Cronache 1, 24:10). Quindi Giovanni il Battista era un discendente di Aaronne, l'alto sacerdote. Questo significa che lui aveva il diritto di diventare un alto sacerdote. Inoltre, Gesú ha riconosciuto Giovanni uno dei piú grandi uomini dell'intera umanità.

"In verità vi dico: tra i nati di donna non è sorto uno più grande di Giovanni il Battista; tuttavia il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui. E se lo volete accettare, egli è quell'Elia che deve venire." (Matteo 11:11,14). Significa che Giovanni è l'ultimo alto sacerdote sulla terra e il legittimo rappresentante dell'intera umanità che Dio ha promesso e preparato.

Nell'Antico Testamento lo si aveva profetizzato. "Ecco, io manderò un mio messaggero a preparare la via davanti a me" (Malachia 3:1). "Ricordate le leggi di Mosé mio servitore con la quale gli comandai in Horeb riguardo a tutta Israele, si, regolamenti e decisioni giudiziarie. 'Ecco, vi mando Elia il profeta prima che venga il grande e tremendo giorno di Dio. Ed egli deve far volgere il cuore dei padri verso i figli,ed il cuore dei figli verso i padri, affinché io non venga e realmente colpisca la terra votando alla distruzione" (Malachia 4:4-6). Gesú disse, "E se lo volete accettare, egli è quell'Elia che deve venire" (Matteo 11:14).

Giovanni il Battista era l'Elia che doveva venire e che faceva ritornare tutto il popolo dinnanzi a Gesú Cristo preparandoli al suo ricevimento. Egli era nato 6 mesi prima di Gesú. Dette il battesimo di penitenza al popolo nel deserto per prepare la via del Signore. Aveva bisogno di condurre il popolo a ricordare la legge e il sistema sacrificale dell'Antico Testamento per prepararli a ricevere il loro salvatore Gesú Cristo. Per questo egli aveva battezzato le persone e li aveva fatto comprendere che il Salvatore sarebbe venuto subito e avrebbe tolto tutti i peccati del mondo tramite l'imposizione delle mani. Il battesimo di Giovanni richiamava i peccatori a ritornare a Dio. Cosí molte persone udirono le parole di Dio attraverso Giovanni e abbandonarono i loro idoli per ritornare a Dio, confessando i peccati.



Quindi Gesú venne dalla Galilea e si recò da Giovanni nel Giordano per essere battezzato da questi. Gesú disse, "Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia" (Matteo 3:15). In questo versetto ogni giustizia è "dikaiosune" che in Greco significa "equità, giustizia". Ciò vuol dire che Gesú ha salvato tutti i peccatori dai loro peccati in un modo assolutamente giusto ed equo. Per liberare tutti i peccatori dai loro peccati nel modo piú giusto ed equo, Gesú ha dovuto togliere tutti i loro peccati attraverso "l'imposizione delle mani" secondo il patto, che Dio ha stabilito nell'Antico Testamento. Era il modo piú appropriato per lui di togliere tutti i peccati dell'umanità tramite il battesimo avuta per mano di Giovanni. Poiché Gesú si prese tutti i peccati del mondo attraverso il suo battesimo, il giorno seguente Giovanni il Battista testimoniò, "Ecco l'agnello di Dio, ecco colui che toglie il peccato del mondo!" (Giovanni 1:29). Giovanni venne per battezzare Gesú attraverso l'imposizione delle mani. Nel momento in cui Giovanni posò le sue mani sulla testa di Gesú Cristo, tutto il peccato del mondo passò su di lui secondo la legge di Dio.

Terza cosa, Egli fu crocifisso per la remissione dei nostri peccati. Prima di morire Egli disse, "Tutto è compiuto!" (Giovanni 19:30). Versò tutto il suo sangue come salario per il nostro peccato. Quindi resuscitò dalla morte il terzo giorno, e ascese al cielo. Cancellò tutti i peccati del mondo con il suo battesimo e il suo sangue sulla croce.

L'apostolo Paolo disse, "Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture" (Corinzi 1, 15:3). Adesso riuscite a capire in che modo veniva offerto il sacrificio animale per la remissione del peccato nell'Antico Testamento e perché questo sia un'ombra dei beni futuri?

Si doveva "posare le mani" prima di immolare il sacrificio animale. Se una persona ometteva "l'imposizione delle mani sul sacrificio" durante l'offerta per la remissione dei peccati, non poteva venire perdonato dei propri peccati perché andava contro la legge. Dio non ha mai ricevuto sacrifici che non rispettavano la legge. Andava contro la legge di Dio offrire un sacrificio omettendo l'imposizione delle mani sopra di esso.

Gesú venne in questo mondo per cancellare tutti i nostri peccati attraverso la sua opera di giustizia (Romani 5:18). La sua opera di giustizia era quella di venir battezzato da Giovanni il Battista per togliere il peccato del mondo ed essere crocifisso per appagare il salario del peccato. Egli venne con il battesimo e il sangue. Ma sfortunatamente, molti cristiani conoscono solo metà della sua opera di giustizia. Dobbiamo conoscere tutto il vangelo dell'acqua e dello Spirito. Credere in lui omettendo una parte importante del suo vangelo andrebbe contro la legge e quindi non sarebbe valido.

L'apostolo Giovanni chiarificò l'intera parte del vangelo nella sua prima epistola. "Questi è colui che è venuto con acqua e sangue, Gesù Cristo; non con acqua soltanto, ma con l'acqua e con il sangue" (Giovanni 1, 5:6).

Noi siamo nati con una natura peccaminosa, e pecchiamo fino al nostra morte. Non possiamo fare a meno di peccare e non possiamo sfuggire il giudizio di Dio. L'intera umanità è destinata ad andare all'inferno, "Perché il salario del peccato è la morte" (Romani 6:23). Ma laddove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia, "Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eternal" (Romani 5:20, Giovanni 3:16).

Gesú Cristo, il figlio di Dio venne in questo mondo come Agnello di Dio. Prese tutti i peccati del mondo quando venne battezzato da Giovanni il Battista nel fiume Giordano. Come rappresentante dell'intera umanità, Giovanni posò le sue mani sulla testa di Gesú, e in quel mentre, tutti peccati del mondo passarono su Gesú. In questo modo Gesú tolse tutti i nostri peccati attraverso il suo battesimo e li portò sulla croce. Egli cosparse tutto il suo sacro sangue come salario del nostro peccato, ed espiò cosí per tutto il peccato del mondo senza che nulla rimanesse.

Quindi gridò fortemente, "Tutto è compiuto!" prima di espiare sulla croce. Che cos'è che venne compiuto da Gesú? Tutto il peccato e il giudizio di esso venne compiuto tramite la sua opera di giustizia, in altre parole, noi siamo stati perdonati di tutti i nostri peccati tramite il suo battesimo e la sua morte sulla croce. Gesú Cristo ha tolto tutto il peccato del mondo di circa 2000 anni fa, e ha consacrato una via nuova e vivente (Ebrei 10:20). Adesso è il tempo della sua grazia. Chi crede nel suo battesimo e nella sua morte sulla croce può essere perdonato per tutti i propri peccati, e avrà il dono dello Spirito Santo (Atto 2:38). Allelluiah!

E che cosa posso aggiungere di piú! Ci sono cosí tanti versetti nella bibbia che asseriscono il suo battesimo come opera giusta ed indispensabile di Gesú per la nostra salvezza (Matteo 3:13-17, Pietro 1 3:21, Giovanni 6:53-55, Efesini 4:5, Galati 3:27, Atti 10:37, etc.)

Crede in questa verità? Non ha piú peccato in cuore? Gesú ha tolto tutti i suoi peccati quelli commessi dalla sua nascita fino ad adesso?

Allora è stato santificato tramite la fede nel battesimo e il sangue?

Il cristianesimo oggi deve ricuperare il vangelo dell'acqua e dello Spirito. Chi mai voglia conoscere il vangelo dell'acqua e dello Spirito piú dettagliatamente, non esiti a contattare la New Life Mission. Potrà ricevere gratuitamente i libri e gli e-books del rev. Paul C. Jong.

Volume 1: "Sei Davvero Rinato Di Acqua e Di Spirito?"
Volume 2: "Ritorno al vangelo dell'acqua e dello Spirito"
Volume 3: "Il Modo affidabile per te per ricevere lo Spirito Santo"
Volume 4: "Quale fede ci conduce verso la Giustizia di Dio?"
- Sermoni sui Romani di Paul C. Jong
Volume 5: "Nostro SIGNORE Che Diventa la Giustizia di Dio (I)"
- La Giustizia di Dio che è rivelata in Romani
Volume 6: "Nostro SIGNORE Che Diventa la Giustizia di Dio (II)"
- La Giustizia di Dio che è rivelata in Romani
Volume 7: "L'Età dell'Anticristo, del Martirio, del Rapimento e Del Regno Millenario Sta Arrivando?"
- Commentari e Sermoni sul Libro dell'Apocalisse
Volume 8: "L'Età dell'Anticristo, del Martirio, del Rapimento e Del Regno Millenario Sta Arrivando?"
- Commentari e Sermoni sul Libro dell'Apocalisse
Volume 9: Il Tabernacolo: Un Ritratto Dettagliato di Gesù Cristo (I)
Volume 10: Il Tabernacolo: Un Ritratto Dettagliato di Gesù Cristo (II)
Volume 11: I Principi Elementari di Cristo
- a fede del Credo degli Apostoli
Volume 12: La Serie 1 per la Crescita Spirituale di Paul C. Jong
- Il Vangelo di Matteo (I)
Volume 14: La Serie 3 per la Crescita Spirituale di Paul C. Jong
- La Prima Epistola di Giovanni (I)
Volume 15: La Serie 4 per la Crescita Spirituale di Paul C. Jong
- La Prima Epistola di Giovanni (II)