Termini Biblici

Brevi Spiegazioni di Alcuni Termini Biblici
- Associati al Vangelo dell'Acqua e dello Spirito


  • L’ESPIAZIONE BIBLICA
  • A. Nel Vecchio Testamento, il concetto del sacrificio era usualmente eseguito attraverso il sacrificio di un animale (es.Esodo 30:10, Levitico 1:4, 4:20-21).

    B. Nel Nuovo Testamento, il concetto del sacrificio dell’espiazione del Vecchio Testamento veniva conservato, ma la redenzione dell’uomo è collegato a Gesú Cristo. L’apostolo Paolo disse che Gesú Cristo morì per i nostri peccati (1 Corinzi 15:3).

    L’espiazione, compiuta con la morte di Cristo, non si riferisce solo al peccato originale, ma a tutti i peccati dell’uomo. E dopo il battesimo attraverso cui i peccati dell’uomo furono passati su Gesú (Matteo 3:15), Egli salvò gli uomini con il sanguinare sulla Croce (Levitico 1:1-5, Giovanni 19:30).

    L’apostolo Paolo spiega nella Seconda Epistola ai Corinzi 5:14 che ‘Uno solo morì per tutti,’ allora nel ventunesimo versetto, ‘per tutti’, nell’Epistola ai Galati 3:13, ‘Essendo divenuto maledizione per noi.’ In molti versetti nel Nuovo Testamento si parla di Cristo come della Vittima Sacrificale (es. Efesi 5:2), sono in Giovanni 1:29, 36 (‘Agnello’-Giovanni Battista) e nella Prima Epistola ai Corinzi 5:7 (‘La nostra Pasqua Ebraica’-l’apostolo Paolo).

    Ma Paolo ha specificato che il battesimo di Gesú nel Giordano era l’espiazione per tutti i peccati del mondo. Egli spiega in Romani 6 che tutti i peccati degli uomini furono passati su Gesú attraverso il battesimo di Gesú da Giovanni Battista.

    Egli continua a spiegare che la crocifissione di Gesú era il giudizio e la compensazione per i peccati, che il sacrificio dell’espiazione era offerto per le anime degli uomini.

    La morte di Gesú significa per noi il sacrificio dell’espiazione nel Vecchio Testamento. Il posare le mani nel Vecchio Testamento e il battesimo di Gesú nel Nuovo Testamento sono in accordo con la Legge di Dio (Isaia 53:10, Matteo 3:13-17, Ebrei 7:1-10, 18, 1 Pietro 3:21).

    Il Nuovo Testamento non finisce con il battesimo e la morte di Gesú, ma continua a dirci che il compimento della salvezza è il nostro essere battezzati in Cristo e morire in Lui (Romani 6:3-7, Galati 2:19-20).

    Ci dice che Gesú Cristo fu battezzato da Giovanni Battista per togliere tutti i peccati del mondo e che Egli fu crocifisso come risultato. Gesú Cristo, attraverso il Suo battesimo e il sangue, non solo ha lavato i peccati dell’uomo e ha sopportato la pena, ma anche ha salvato l’uomo dal potere di Satana ed è ritornato al potere di Dio accettando la punizione al posto dell’uomo.

    Quindi la redenzione di Gesú ha risolto il problema del peccato a cui era bloccato l’uomo da Dio, cosí ripristinando la pace e l’armonia tra l’uomo e Dio, dando salvezza, felicitá (Romani 5:11), vita (Romani 5:17-18), e la redenzione (Matteo 3:15, Giovanni 1:29, Ebrei 10:1-20, Efesi 1:7, Colossesi 1:14) allo stesso tempo.

    Torna all'elenco