Sermoni

Subject 8 : Lo Spirito Santo

[8-1] (Atti 1:4-8) Lo Spirito Santo opera nell’ambito della Parola della Promessa di Dio

(Atti 1:4-8)
“Mentre si trovava a tavola con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere che si adempisse la promessa del Padre «quella, disse, che voi avete udito da me: Giovanni ha battezzato con acqua, voi invece sarete battezzati in Spirito Santo, fra non molti giorni». Così venutisi a trovare insieme gli domandarono: «Signore, è questo il tempo in cui ricostituirai il regno di Israele?» Ma egli rispose: «Non spetta a voi conoscere i tempi e i momenti che il Padre ha riservato alla sua scelta, ma avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino agli estremi confini della terra».”
 
 
La presenza dello Spirito Santo è un regalo di Dio o è dato dagli sforzi fatti per conto proprio?
Esso è un dono dato alla persona che riceve il perdono dei suoi peccati, e contiene il significato dell’adempimento della promessa di Dio.
 
Una volta io ebbi l’esperienza di ricevere le fiamme di qualcosa di simile allo Spirito Santo attraverso la preghiera. Ma queste fiamme non durarono a lungo, e presto si spensero di fronte al peccato accumulato. Tuttavia, ora voglio mostrarvi la verità sullo Spirito Santo, che dimorerà in noi per l’eternità, non attraverso il falso Spirito facilmente spento dal peccato, ma attraverso il vero vangelo. Lo Spirito Santo che vi presenterò ora attraverso questo messaggio non è qualcosa che potete ricevere attraverso le preghiere, ma solo attraverso la fede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito.
Io voglio guidavi a ricevere [1]la presenza dello Spirito Santo attraverso questo libro. Voi vi renderete conto che lo Spirito Santo ispira il messaggio che vi so consegnando. È un desiderio assoluto di Dio che noi riceviamo la presenza dello Spirito Santo in questo tempo. Voi potete apprendere la presenza dello Spirito Santo e riceverlo attraverso questo libro. Se questo libro non è abbastanza per voi, vi consiglio di leggerei due libri da me pubblicati precedentemente. Voi riceverete la fede perfetta davanti a Dio attraverso questi libri.
 
[1] Lo Spirito Santo dimora nei cuori dei rinati, che sono stati perdonati per tutti i loro peccati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Una volta che Egli entra in un santo, risiede in lui per sempre, e non lo lascia mai finché egli crede nel vangelo. Egli dà sicurezza ai santi, li conduce a conoscere la volontà di Dio nella Bibbia, li rafforza a superare le tentazioni e le difficoltà inerenti a questo mondo, e fa sì che portino di frutti dello Spirito in abbondanza. Dio glorifica il corpo del santo come tempio di Dio attraverso la presenza dello Spirito Santo (Atti 2:38-39, Giovanni 14:16, 16:8-10, 1 Corinzi 3:16, 6:19, Galati 5:22-23).
 
Molti cristiani cercano di ricevere lo Spirito Santo come se Egli scendesse sui discepoli di Gesù il Giorno della Pentecoste. Alcune persone hanno guadagnato grandi somme di denaro sfruttando questo metodo. Essi ritengono che lo Spirito Santo sia qualcosa che si possa ottenere attraverso lo sforzo umano. Essi vogliono avere visioni, eseguire miracoli, udire la voce di Gesù, parlare in lingue, sanare le malattie e cacciare i demoni. Tuttavia, essi hanno il peccato nei loro cuori, e sono sotto l’influenza degli spiriti malvagi (Efesini 2:1-2). Anche ora molti continuano a vivere senza sapere di essere sotto il potere degli spiriti malvagi. È per questo che Satana attira e inganna le persone usando ogni tipo di metodi come prodigi e miracoli che sono in realtà solo illusioni.
Gesù ordinò ai Suoi discepoli “di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere che si adempisse la promessa del Padre” (Atti 1:4). Il ricevimento dello Spirito Santo rivelato negli Atti non avviene attraverso “esperienza”, “devozione” o “preghiere di pentimento,” ma attraverso l’“attesa della promessa di Dio” di dare loro lo Spirito Santo. Quello che dobbiamo apprendere da questo passaggio è che la presenza dello Spirito Santo non avviene attraverso le disperate preghiere degli uomini. Esso è un dono di Dio, che si può ottenere solo attraverso la fede completa nel meraviglioso vangelo dell’acqua e dello Spirito, che Dio Padre e Gesù Cristo diedero all’umanità. La vera presenza dello Spirito Santo avviene attraverso la fede nel vangelo che Gesù Cristo ci diede. Dio ci diede la verità dell’acqua e dello Spirito in modo che potessimo ricevere la presenza dello Spirito Santo (1 Giovanni 3:3-5).
La frase “la Promessa dello Spirito Santo” appare molte volte nel Nuovo Testamento. Pietro dice nel suo sermone (Atti 2:38-39) sul battesimo dello Spirito Santo il Giorno della Pentecoste, “Dio ha promesso di dare lo Spirito Santo a quelli che ricevono il perdono dei peccati come risultato del credere nel meraviglioso vangelo.”
La presenza dello Spirito Santo è un dono dato a coloro che ricevono il perdono dei loro peccati, e contiene il significato dell’adempimento della promessa di Dio. Lo Spirito Santo nel Nuovo Testamento non è qualcosa che can si può ottenere attraverso il compromesso tra Dio e gli uomini, ma è un dono promesso da Dio. Pertanto, la presenza dello Spirito Santo, come è rivelata negli Atti, non è qualcosa che si possa ottenere attraverso la preghiera (Atti 8:19-20).
Lo Spirito Santo viene solo a coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito che ci diede Gesù. Gesù promise ai Suoi discepoli di mandare lo Spirito Santo in modo che potessero avere la presenza dello Spirito Santo. “Giovanni ha battezzato con acqua, voi invece sarete battezzati in Spirito Santo, fra non molti giorni” (Atti 1:5). Così i Suoi discepoli attesero l’adempimento della promessa di Dio.
Guardando alle credenze di coloro nella Bibbia che ricevettero la presenza dello Spirito Santo, noi ci rendiamo conto che ciò avvenne non attraverso i loro sforzi ma secondo la volontà di Dio. La presenza dello Spirito Santo che venne sui discepoli in Atti non avvenne sulla base dell’impegno umano o dei raggiungimenti spirituali.
La venuta dello Spirito Santo sui Suoi discepoli, come era scritto negli Atti, presto si avverò. Fu proprio come Gesù aveva detto: “fra non molti giorni.” Questa fu la prima benedizione al tempo della chiesa primitiva. Guardando alle Scritture, possiamo vedere che la promessa di Dio non si adempì attraverso il digiuno, le preghiere o il sacrificio di sé, ma attraverso la fede in Gesù. Dopo l’Ascensione di Gesù, i credenti ricevettero il perdono dei peccati e la presenza dello Spirito Santo allo stesso tempo.
 
 
Lo Spirito Santo scese sui discepoli di Gesù improvvisamente dal Cielo!
 
“Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo” (Atti 2:1). I discepoli di Gesù si riunirono poiché essi aspettavano l’adempimento della promessa di Dio di mandare loro lo Spirito Santo. E lo Spirito Santo finalmente venne su di loro.
“Venne all’improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro. ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d’esprimersi.” (Atti 2:2-4).
Lo Spirito Santo scese su di loro “improvvisamente dal Cielo”. Qui la parola “improvvisamente” significa che ciò venne fatto non attraverso la volontà umana. Inoltre, la frase “dal Cielo” spiega da dove venne lo Spirito Santo, e contrasta anche l’idea che la presenza dello Spirito Santo si possa ottenere attraverso la volontà o gli sforzi umani. La frase “dal Cielo” mostra che dire che lo Spirito Santo si possa ottenere attraverso le preghiere è una pretesa fraudolenta. 
In altre parole, dire che lo Spirito Santo venne improvvisamente dal Cielo significa che la presenza dello Spirito Santo non avviene attraverso i mezzi terreni, come il parlare in lingue o il sacrificio di sé. I discepoli di Gesù dapprima parlarono in lingue per predicare il meraviglioso vangelo ai popoli di tutte le nazioni. Il motivo di ciò era consentire loro di predicare il vangelo agli Ebrei che parlavano lingue straniere nella loro lingua attraverso l’aiuto dello Spirito Santo. Le persone di ogni nazione udirono le lingue parlanti dei discepoli nella propria lingua, anche se la maggior parte dei discepoli veniva dalla Galilea.
“Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro. Ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo” (Atti 2:3-4). Qui dobbiamo prestare particolare attenzione alla frase, lo Spirito Santo “si posò su ciascuno di loro.” I discepoli, in attesa della venuta dello Spirito Santo in un solo luogo, già credevano nel vangelo della rinascita d’acqua e di Spirito. 
Molti cristiani oggigiorno fraintendono questa parte del passaggio, credendo che la venuta dello Spirito Santo si verifichi con un suono come il soffio del vento mentre essi stanno pregando. Tuttavia, questo è un fraintendimento dello Spirito Santo che nasce da ignoranza e confusione. Lo Spirito Santo fa tali suoni quando viene sulle persone? No. 
Quello che le persone sentono con le proprie orecchie sono suoni che Satana fa quando divora le anime delle persone. Egli fa questi suoni quando agisce con illusioni, voci simulate e falsi miracoli nel tentativo di gettare le persone nella confusione fingendo di essere lo Spirito Santo. Le persone scambiano queste cose per la prova della venuta dello Spirito Santo. Esse pensano anche che lo Spirito Santo venga con un suono “Shhh” come quello di un vento potente. Essi vengono ingannati dai demoni. La venuta dello Spirito Santo riportata negli Atti fu conseguita solo attraverso la fede nel meraviglioso vangelo.
 
 
La fede di Pietro (1 Pietro 3:21) fu abbastanza perfetta da consentirgli di ricevere la presenza dello Spirito Santo
 
Mettendo in rilievo gli incidenti della prima Pentecoste negli Atti 2, Dio vuole enfatizzare la verità che lo Spirito Santo venne su di loro perché essi già credevano nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Ma le persone solitamente pensano alla “Pentecoste” come al tempo in cui lo Spirito Santo scende dal cielo con alcuni segni sovrannaturali e con clamore tumultuoso. 
È per questo che oggigiorno negli incontri di risveglio, si crede che uno possa ricevere lo Spirito Santo attraverso preghiere frenetiche, digiuno, o l’imposizione delle mani. Fenomeni come la possessione diabolica, gli svenimenti, la caduta in trance per diversi giorni, o il tremare in maniera incontrollata non sono opere dello Spirito Santo. 
Lo Spirito Santo è un essere razionale e non trascura la personalità umana. Egli non si comporta in maniera insolente nei confronti dell’uomo perché Egli è Dio Persona che possiede intelligenza, emozione e volontà. Egli viene sulle persone solo quando esse credono nelle parole del Vangelo dell’acqua e dello Spirito (Atti 2:38).
Pietro testimoniò che lo Spirito Santo era venuto sui discepoli secondo la predizione del profeta Gioele. Si trattava dell’adempimento della promessa di Dio, chi diceva che lo Spirito Santo sarebbe sceso su coloro che ricevono la remissione dei loro peccati. In altre parole, la presenza dello Spirito Santo è data a coloro che credono nella verità che Gesù fu battezzato da Giovanni e crocifisso per salvare tutta l’umanità dei suoi peccati. Il sermone di Pietro, insieme alla profezia di Gioele, ci mostra che dobbiamo sapere perché Gesù fu battezzato e perché dobbiamo credere in ciò. Conoscere questa verità conduce i cristiani a ricevere lo Spirito Santo.
Credi nel meraviglioso vangelo che Pietro testimonia? (1 Pietro 3:21) O hai ancora credenze inutili e superstiziose che non hanno a che fare con il meraviglioso vangelo? Stai tentando di ricevere lo Spirito Santo attraverso le tue azioni indipendentemente dai piani di Dio? anche se uno crede in Dio e offre preghiere di pentimento nella speranza di mondare i propri peccati, non c’è altro modo per ricevere la presenza dello Spirito Santo che credere nel vangelo dell’acqua dello Spirito.
Stai ancora attendendo la presenza dello Spirito Santo, pur non avendo nessuna conoscenza del Vangelo dell’acqua e dello Spirito? Conosci il vero significato del battesimo di Gesù e del Suo sangue sulla Croce, che fa dimorare lo Spirito Santo nel tuo cuore? Tu dovresti sapere che la presenza dello Spirito Santo è possibile solo quando credi nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. La vera presenza dello Spirito Santo può essere consentita solo a coloro che credono nel meraviglioso vangelo dell’acqua e dello Spirito. Noi ringraziamo Dio per averci dato il Suo vangelo dell’acqua e dello Spirito, che ci consente di ricevere la presenza dello Spirito Santo.