Sermoni

Subject 8 : Lo Spirito Santo

[8-12] (Tito 3:1-8) Vivere la vita piena dello Spirito Santo

(Tito 3:1-8)
“Ricorda loro di esser sottomessi ai magistrati e alle autorità, di obbedire, di essere pronti per ogni opera buona; di non parlar male di nessuno, di evitare le contese, di esser mansueti, mostrando ogni dolcezza verso tutti gli uomini. Anche noi un tempo eravamo insensati, disobbedienti, traviati, schiavi di ogni sorta di passioni e di piaceri, vivendo nella malvagità e nell’invidia, degni di odio e odiandoci a vicenda. Quando però si sono manifestati la bontà di Dio, salvatore nostro, e il suo amore per gli uomini, egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute, ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo, effuso da lui su di noi abbondantemente per mezzo di Gesù Cristo, salvatore nostro, perché giustificati dalla sua grazia diventassimo eredi, secondo la speranza, della vita eterna. io, salvatore nostro, e il suo amore per gli uomini, egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute, ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo, effuso da lui su di noi abbondantemente per mezzo di Gesù Cristo, salvatore nostro, perché giustificati dalla sua grazia diventassimo eredi, secondo la speranza, della vita eterna. 
Questa parola è degna di fede e perciò voglio che tu insista in queste cose, perché coloro che credono in Dio si sforzino di essere i primi nelle opere buone. Ciò è bello e utile per gli uomini.”
 
 
Come possiamo vivere la vita piena dello Spirito Santo?
Noi dobbiamo comprendere la volontà di Dio e predicare il vangelo in base ad essa.

Quelli che credono in Gesù e hanno la presenza dello Spirito Santo devono vivere una vita piena dello Spirito Santo. Per i cristiani, una vita piena dello Spirito Santo è quello che Dio richiede. Noi dobbiamo seguire i Suoi ordini. Allora come possiamo vivere una vita piena dello Spirito Santo? Noi dobbiamo fare attenzione a quello che l’apostolo Paolo disse su questo. 
 
 
Cosa occorre per vivere una vita piena dello Spirito Santo?
 
In Tito 3:1 Paolo dice: “Ricorda loro di esser sottomessi ai magistrati e alle autorità, di obbedire, di essere pronti per ogni opera buona.” Prima di tutto, egli ci disse di essere soggetti a governanti e autorità, di obbedire ed essere pronti a compiere buone opere. Quello che voleva dire è che noi non possiamo vivere una vita piena dello Spirito Santo se disobbediamo alle leggi del mondo. Naturalmente, se i governanti del mondo e le leggi vanno contro la verità, noi non dovremmo obbedire loro. Ma se le leggi non violano la nostra fede, noi dobbiamo obbedire loro per servire il vangelo in pace. 
Noi siamo coloro che hanno ricevuto la presenza dello Spirito Santo. Come potremmo vivere una vita piena di Spirito Santo se violassimo leggi secolari? Pertanto, per vivere una vita piena dello Spirito Santo, noi dobbiamo seguire le leggi del mondo. Quelli che ricevono la presenza dello Spirito Santo devono obbedire alle norme sociali. Noi possiamo camminare con Dio solo quando osserviamo le leggi del mondo. 
Supponiamo che uno di noi abbia commesso un crimine mentre andava in chiesa. Potrebbe essere a suo agio nel servire il Signore? Come potrebbe di grazia vivere secondo gli insegnamenti del Signore se vivesse fuori dalla legge? Noi non dobbiamo violare le norme sociali mentre camminiamo nello Spirito. Non viene niente di buono dal violare la legge. Noi dobbiamo mantenere la pace obbedendo alla legge. Noi dobbiamo sforzarci di vivere vite oneste mentre predichiamo il vangelo. Per vivere con la pienezza dello Spirito Santo, è saggio per i santi osservare le leggi della società. 
 
 
Noi dobbiamo conservare l’umiltà dentro i nostri cuori
 
Paolo disse: “Di non parlar male di nessuno, di evitare le contese, di esser mansueti, mostrando ogni dolcezza verso tutti gli uomini.” Per vivere una vita piena dello Spirito Santo, noi non dobbiamo parlare male di nessuno, essere pacifici, gentili e mostrare umiltà a tutti.
Nei cuori di quelli che sono rinati, c’è umiltà, autocontrollo e gentilezza. Questo è possibile per via dello Spirito Santo che dimora in noi. Paolo ci disse che non dobbiamo indebolire il vangelo combattendo uno contro l’altro. Naturalmente, noi dobbiamo combattere quando la legge sociale va contro il vangelo. Ma quando non è così, noi dobbiamo vivere in pace. Noi dobbiamo far sì che gli altri pensino di noi: “Anche se sembra selvaggio come un leone a volte, è veramente pacifico come una colomba. Forse è la sua fede nel cristianesimo che lo rende educato e sensato.”
Non c’è gentilezza o umiltà nelle voglie della carne. Ma attraverso la presenza dello Spirito Santo e attraverso il Signore che ci salvò dai nostri peccati, noi possiamo essere gentili con gli altri. Perdonare qualcuno che mi a fatto un terribile torto è vero “perdono” e trattarlo con umiltà dal profondo di me stesso è vera “umiltà.” Non è umiltà per me fingere di essere gentile con qualcuno quando provo astio per lui. Avere un cuore pieno di umiltà e perdono costituisce la moralità interiore dei cristiani rinati. 
Noi dobbiamo anche essere gentili quando le persone ci fanno dei torti. Finché non tentano di ostacolare il vangelo, noi dobbiamo essere gentili con tutti. Ma se lo fanno, noi dobbiamo sostituire la luce della gentilezza con la luce della verità. La gentilezza si trova solo nella verità di Dio, per cui coloro che si oppongono, interferiscono o denigrano la parola di Dio non meritano di essere trattati con gentilezza. 
Dio non perdona coloro che Gli si oppongono ma fa pagare loro il prezzo. Dio disse ad Abramo: “Benedirò coloro che ti benediranno e coloro che ti malediranno maledirò” (Genesi 12:3). Le persone che si oppongono al vangelo della verità non hanno modo di essere salvati. Essi non potranno evitare il disastro che rovinerà non solo le loro vite ma anche fino alla terza generazione dei loro discendenti. 
Perché dobbiamo essere tolleranti e umili? Come è scritto in Tito 3:3: “Anche noi un tempo eravamo insensati, disobbedienti, traviati, schiavi di ogni sorta di passioni e di piaceri, vivendo nella malvagità e nell’invidia, degni di odio e odiandoci a vicenda.” Noi eravamo proprio come queste persone prima di rinascere. Perciò noi dobbiamo tollerarli e perdonarli perché una volta eravamo come loro.
In Tito 3:4-8, è detto: “Quando però si sono manifestati la bontà di Dio, salvatore nostro, e il suo amore per gli uomini, egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute, ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo, effuso da lui su di noi abbondantemente per mezzo di Gesù Cristo, salvatore nostro, perché giustificati dalla sua grazia diventassimo eredi, secondo la speranza, della vita eterna. Questa parola è degna di fede e perciò voglio che tu insista in queste cose, perché coloro che credono in Dio si sforzino di essere i primi nelle opere buone. Ciò è bello e utile per gli uomini.” 
Secondo la Bibbia, Dio non ci salvò dai nostri peccati perché compimmo delle buone opere. Egli ci diede la benedizione della rinascita perché ci amava ed ebbe pietà di noi. In altre parole, Gesù Cristo venne in questo mondo, fu battezzato, morì sulla Croce, risuscitò, e in tal modo mondò tutti i nostri peccati. Gesù resuscitò e ora siede alla destra di Dio. Risorgendo dai morti, tutte le cose incomplete del mondo furono perfezionate. 
Dio ci benedisse con lo Spirito Santo attraverso Gesù Cristo nostro Salvatore. Gesù Cristo battezzato da Giovanni per togliere tutti i peccati del mondo e morì sulla Croce in modo che tutti i nostri peccati potessero essere perdonati. Noi fummo salvati e siamo diventati giusti. 
La Bibbia dice anche: “Noi diventassimo eredi, secondo la speranza, della vita eterna.” Questo significa che noi, in quanto eredi di Dio, siamo coloro che hanno ereditato tutta la Sua ricchezza e gloria. Per condurre questo tipo di vita benedetta, noi dobbiamo vivere della vita nella pienezza dello Spirito Santo. Voi dovete credere nel Vangelo della qual e dello Spirito, essere perdonati per tutti i vostri peccati e predicare il Vangelo agli altri. 
Pertanto, essendo stati perdonati per i nostri peccati, noi dobbiamo operare a beneficio degli altri, dobbiamo osservare le leggi del mondo e predicare il Vangelo a coloro che cercano Dio. Inoltre noi dobbiamo perdonare le persone che ci fanno dei torti e trattarle con bontà e umiltà in modo che non possano interferire con la predicazione del meraviglioso vangelo. “Ciò è bello e utile per gli uomini.” Se tu brami la pienezza dello Spirito Santo, devi ricordare quello che Paolo ci disse. Può sembrare niente di speciale, ma sono parole molto importanti. 
Poiché noi viviamo in questo mondo, non possiamo essere pieni dello Spirito Santo se siamo in conflitto con gli altri disobbedendo alle regole di questo mondo. Pertanto noi dobbiamo obbedire alla legge a meno che non confligga con la parola di Dio. Noi dobbiamo obbedire alle leggi di questo mondo. Anche se abbiamo la fede, obbedire alla legge della scelta migliore se desideriamo vivere una vita che sia piena dello Spirito Santo. Per compiere buone opere, dobbiamo obbedire alle leggi del mondo e andare d’accordo con i nostri vicini. 
 
 
Vuoi vivere una vita piena dello Spirito Santo?
 
Efesini 5:8-11 dice: “Se un tempo eravate tenebra, ora siete luce nel Signore. Comportatevi perciò come i figli della luce; il frutto della luce consiste in ogni bontà, giustizia e verità. Cercate ciò che è gradito al Signore, e non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre, ma piuttosto condannatele apertamente.” Questo passaggio ci dice di camminare come figli della luce e di portare i frutti dello Spirito. 
Poi Efesini 5:12-13 dice: “Poiché di quanto viene fatto da costoro in segreto è vergognoso perfino parlare. Tutte queste cose che vengono apertamente condannate sono rivelate dalla luce, perché tutto quello che si manifesta è luce.” Paolo dice qui che tutte le cose che sono esposte sono rese manifeste dalla luce. Se una persona giusta non può vivere con giustizia, sarà esposta o da Dio o da se stessa. Cosa succede quando si scopre che una persona compie l’opera dell’oscurità, e poi viene rivelata dalla luce? Dopo aver ammesso i suoi errori, il suo cuore viene illuminato quando è di nuovo di fronte a Dio. “Tutte queste cose che vengono apertamente condannate sono rivelate dalla luce, perché tutto quello che si manifesta è luce.” È cosa buona essere esposti alla luce. Allora possiamo ammettere le nostre trasgressioni e ritornare a Dio. 
Se vogliamo davvero vivere una vita piena dello Spirito Santo, dobbiamo avere la gentilezza nei nostri cuori. Anche se uno non ha il peccato nel suo cuore, ciò non significa che non debba essere gentile. Noi dobbiamo vivere con bontà e gentilezza nei nostri cuori. Noi dobbiamo predicare con saggezza e pregare per le persone che non conoscono il vangelo dell’acqua e dello Spirito in modo che possano comprenderlo ed essere perdonati per i loro peccati. E noi non dobbiamo neanche danneggiare gli altri. Noi dobbiamo mangiare, dormire e vivere per il Vangelo e inoltre servire gli altri. 
Per vivere una vita piena dello Spirito Santo, noi dobbiamo pensare all’importanza del tempo e servire il meraviglioso Vangelo come uomini saggi. Quando noi amiamo il mondo, siamo soggetti all’inganno dell’oscurità e possiamo essere negligenti nel compiere l’opera di Dio. Pertanto, noi dobbiamo fissare i nostri occhi sul Signore e fare quello che Egli vuole. Nel credere alla salvezza che Dio ci ha dato, noi dobbiamo anche essere vigili in ogni momento. Un uomo di saggezza dello Spirito deve essere dedito a predicare il meraviglioso vangelo in tutto il mondo prima che il mondo si riempia di oscurità. 
 
 
Comprendere la volontà del Signore 
 
Noi dobbiamo cercare di scoprire cosa piace a Dio. Noi dobbiamo apprendere ciò che Gli vuole che noi facciamo attraverso la Sua Chiesa e le Sue parole. Noi dobbiamo conoscere quello che possiamo fare per compiacere Dio e capire la Sua volontà per noi. 
Le persone che sono perdonate per i loro peccati sono quelle che sono rinate di quelli che sono rinati sono coloro che hanno la presenza dello Spirito Santo. Coloro che hanno lo Spirito Santo dentro di loro sono persone davvero sante e figli di Dio. Essi devono vivere una vita piena dello Spirito Santo. Questo è il dovere di tutti i santi. Noi non dobbiamo sciupare le nostre capacità ed energie su noi stessi, indifferenti alle esigenze degli altri. Noi non dobbiamo ostacolare le opere di Dio seguendo la corrente del tempo. 
Se noi siamo stati santificati e abbiamo ricevuto la rigenerazione attraverso l’amore di Dio, dobbiamo diventare persone buone per continuare a compiere la Sua opera. Se noi siamo diventati i figli di Dio credendo in Lui, è giusto che noi siamo persone buone. 
La carne dei figli di Dio è lontana dall’essere perfetta ma piace a Dio; purché noi ci occupiamo della volontà di Dio e facciamo delle cose buone. Ma anche coloro che sono rinati possono fare male agli altri se vivono solo per se stessi. “E non ubriacatevi di vino, il quale porta alla sfrenatezza, ma siate ricolmi dello Spirito” (Efesini 5:18) significa che noi non dobbiamo ubriacarci delle voglie della carne ma dobbiamo compiere le opere di bontà.
Paolo disse in Efesini 5:19-21: “Intrattenendovi a vicenda con salmi, inni, cantici spirituali, cantando e inneggiando al Signore con tutto il vostro cuore, rendendo continuamente grazie per ogni cosa a Dio Padre, nel nome del Signore nostro Gesù Cristo. Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.” Se noi vogliamo vivere una vita piena dello Spirito Santo, dobbiamo credere e predicare il Vangelo della salvezza e rivelare quello che Dio ha fatto per noi. 
Dio ci benedice ogni volta che preghiamo ed ha riportato tutte queste benedizioni nei salmi e negli inni e nelle canzoni spirituali perché noi Lo lodiamo all’unisono. Noi dobbiamo elogiarLo, ringraziarLo e lodarLo. Noi possiamo vivere vite benedette piene nello Spirito Santo quando preghiamo per coloro che non sono ancora salvati e gli uni per gli altri. Noi dobbiamo ringraziare Dio dal profondo dei nostri cuori e rispettare Gesù Cristo, che ci ha salvati. Con questi pensieri nei nostri cuori, noi dobbiamo poter ammettere i nostri torti, esprimere il nostro apprezzamento per la cancellazione dei nostri peccati ed obbedire a Lui. È questo che significa vivere una vita piena dello Spirito Santo.
 
 
Noi dobbiamo servire il meraviglioso vangelo per il resto delle nostre vite 
 
Noi dobbiamo programmare delle buone opere e perseguirle a maggior gloria del meraviglioso vangelo. Essendo uniti alla chiesa di Dio, noi dobbiamo pregare insieme e fare appello a Dio per salvare le anime di tutti. Ci sono ancora molte persone che non sono potute rinascere perché non conoscono il meraviglioso vangelo anche se cercano Dio. Noi dobbiamo pregare per queste persone, dicendo: “Dio, per favore salva anche loro.” E noi non dobbiamo perseguire cose egoiste ma offrire le nostre proprietà nel servire il Vangelo per salvare chi si è perso. Vivere per le anime degli altri e per l’espansione del Regno di Dio è compiere un’opera buona. 
Compiere questo tipo di opera significa vivere una vita piena dello Spirito Santo. Vivere con la pienezza dello Spirito Santo non significa avere la capacità di parlare in lingue e di eseguire miracoli, ma piuttosto imparare a compiacere Dio. Significa credere nella salvezza che Dio ci ha dato, lodando e glorificando Dio con poemi e salmi. Ringraziare, lodare e glorificare Dio con tutto il nostro cuore, e servirLo con i nostri corpi come strumenti di giustizia è la volontà di Dio. Seguire i Suoi gli ordini significa vivere una vita piena dello Spirito Santo. 
Per vivere una vita piena dello Spirito, noi dobbiamo obbedire l’uno all’altro. Se qualcuno ci dà un consiglio, noi dobbiamo ascoltare quello che dice. Allo stesso modo, se io do un consiglio a qualcuno, egli deve ascoltare anche se non è d’accordo con me. Similmente, ma dove lo vivere una vita piena dello Spirito o vedendo l’uno all’altro e compiendo l’opera di Dio. 
 
 
Vivere una vita piena dello Spirito significa glorificare Gesù Cristo
 
Vivere una vita piena dello Spirito significa osservare i comandamenti di Gesù Cristo. Scopriamo cosa significa ciò leggendo Efesini 6:10-13. “Per il resto, attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza. Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti. Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove.” 
Cosa significa vivere una vita piena dello Spirito? Significa essere forti nel Signore che avere fede nella Sua potenza. Significa vivere secondo la potenza dello Spirito Santo che dimora in noi e non solo secondo la nostra volontà. Inoltre, significa vivere una vita di preghiera. Pregando, noi possiamo vivere una vita vigorosa ricevendo le varie capacità e benedizioni che Dio dà. Vivere questo tipo di vita significa indossare l’armatura di Dio. Noi siamo così indeboliti anche se cerchiamo di camminare con Lui, di servire e di obbedire a Dio, non possiamo vivere una vita piena dello Spirito se non ci appoggiamo alle Sue parole. 
La fede nelle parole di Dio è essenziale per accrescere la nostra forza spirituale. Anche se noi abbiamo fede, dobbiamo indossare l’intera armatura di Dio dicendo: “Io sono sicuro che sarà come è riportato nelle parole di Dio.” Questa della fede che ci consente di vivere una vita piena dello Spirito Santo. 
C’è qualcuno di voi che sta avendo problemi nel condurre questo tipo di vita? Allora ricordate le parole delle Scritture e indossate l’armatura completa di Dio. Dio ci disse di indossare la Sua completa armatura. Portando le parole nel profondo del cuore, il parere che cosa significa indossare l’armatura completa di Dio. Indipendentemente dal nostro ambiente e da quello che dicono le altre persone, noi dobbiamo appoggiarci alle parole di Dio. In questo modo, condurremo una vita piena dello Spirito Santo. 
Come possiamo ottenere questa fede? Apocalisse 3:22 dice: “Chi ha orecchi, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese.” Noi dobbiamo ascoltare quello che lo Spirito dice alla chiesa. In altre parole, noi non potremmo ascoltare le parole di Dio né vivere una vita piena dello Spirito Santo se non fosse per i servi di Dio. Attraverso chi parla lo Spirito Santo? Dio parla ai santi e a tutte le persone del mondo attraverso i Suoi servi nella Sua chiesa. 
Cioè, voi dovete credere che gli insegnamenti della Chiesa di Dio sono sicuramente basati sulle parole di Dio. Quei dovete accettare gli insegnamenti della Chiesa con questa fede nella mente. Se lo Spirito Santo non dimorasse in un predicatore, sarebbe possibile per lui insegnare i propri pensieri. Il predicatore che ha la presenza dello Spirito Santo predica le parole di Dio sotto il controllo dello Spirito Santo. Se non faccio ma predica parole senza base biblica, lo Spirito Santo lo ferma perché dimora nel suo cuore. 
Lo Spirito Santo è Dio. L’autorità del servo di Dio è enormemente grande perché Dio dimora in lui. Nel Nuovo Testamento, Gesù Cristo dice a Pietro “A te darò le chiavi del regno dei cieli” (Matteo 16:19). Le chiavi del Cielo sono il vangelo dell’acqua dello Spirito. In altre parole, questo vangelo è la chiave per entrare nel Cielo. Dio diede l’autorità di predicare la Sua parola non solo a Pietro ma anche a ogni servo di Dio e a tutti i santi, purché siano rinati e abbiano la presenza dello Spirito Santo. 
Per vivere una vita piena dello Spirito Santo, noi dobbiamo indossare l’armatura completa di Dio. Se noi abbiamo fede, dobbiamo tenere in mente gli insegnamenti della Chiesa ogni giorno credendo nell’autorità della chiesa e dei servi di Dio. Anche se il sermone che ascolti oggi non ti è utile e non è direttamente collegato alla tua vita, di ascoltarlo comunque e tenerlo nel cuore. Trova le parole nella Bibbia che ti occorrono nella tua vita quotidiana. Basati su di esse. In questo modo, tu sarai una persona di fede. Allora potrai vivere una vita piena dello Spirito Santo, camminare con Dio e vincere la battaglia contro i principati e i dominatori dell’oscurità nel mondo. 
Forse sei confuso perché t’è stato detto fede di obbedire ai governanti del mondo ma ora io ti dico che deve combattere contro i dominatori dell’oscurità del mondo. Ai tempi dei romani, imperatore romano chiamava se stesso Dio è la legge imponeva che tutti lo trattassero come un Dio. Ma questa era una corsa che cristiani non potevano fare perché era contro la parola di Dio. Così i cristiani in quel tempo non avevano altra scelta che combattere l’imperatore romano, che faceva inchinare la gente verso di lui come se fosse un Dio. 
Per vincere la battaglia contro il diavolo, noi dobbiamo credere e basarci sulla parola di Dio. Se viviamo secondo la parole di Dio, otterremo la Sua benedizione e potremo battere il diavolo. Anche se siamo salvi, perderemo la guerra contro Satana se non ci basiamo sulle parole di Dio. Dio ci ammonisce: “Il vostro nemico, il diavolo, come leone ruggente va in giro, cercando chi divorare” (1 Pietro 5:8). Una persona che non crede nella parola di Dio può essere facilmente attaccata dal diavolo. 
Perfino Gesù non avrebbe potuto sconfiggere Satana se non fosse stato per le parole di Dio. “Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.” (Matteo 4:4). Egli cacciò il diavolo attraverso la fede in ciò che è scritto. E noi? Noi siamo privi di saggezza e non possiamo essere paragonati a Gesù. Pertanto, noi dobbiamo credere e basarci ancora più fortemente sulla parola di Dio. 
Noi non dobbiamo dire soltanto: “Io penso che le parole siano giuste ma non riesco a credervi completamente.” Noi dobbiamo basarci su quelle parole. “Io credo che tutto si avvererà come è scritto.” Questa è la fede giusta che ci consente di indossare l’armatura completa di Dio. Le persone che dicono: “Tutto si realizzerà esattamente come ha detto nostro Signore” saranno benedette. Se uno si basa sulla parola di Dio e si fida di essa, le cose andranno bene secondo la sua fede. Anche se il diavolo cerca di tentarci, se ne andrà sicuramente via se noi diciamo: “Io credo nella parola di Dio. Io credo che la Sua parola sia la risposta giusta.” Questa è la strada per vincere la guerra contro il diavolo.
 
 
Noi dobbiamo basarci sulla parola di Dio
 
“Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove. State dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità, rivestiti con la corazza della giustizia, e avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il vangelo della pace. Tenete sempre in mano lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno; prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, cioè la parola di Dio” (Efesini 6:13-17). 
Nel passaggio: “State dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità,” la parola di Dio è confrontata a una cinta che stringe i fianchi. Questo significa che noi dobbiamo cingere le nostre menti con la parola di Dio. Egli cessa dicendo di seguire le parole della verità in modo che noi possiamo essere uniti con la mente con Dio. Ma poiché questa cinta è ben stretta intorno al corpo, noi dobbiamo anche stringerci saldamente alla parola di Dio. Quando siamo uniti con la mente con Dio, noi riusciamo naturalmente credere e a dire: “Io credo che tutto andrà bene. Io sono sicuro che tutto si realizzerà proprio come ha detto Dio.” 
Inoltre, noi dobbiamo indossare la corazza della giustizia. Noi dobbiamo indossare la corazza del vangelo dell’acqua e dello Spirito che dice che Dio ci ha salvati. Noi dobbiamo cingerci i fianchi con la verità, avendo indossato la corazza della giustizia. Noi dobbiamo indossare la corazza di gioielli preziosi. Noi dobbiamo indossarli nella fede che Dio ha perdonato tutti i nostri peccati. Noi dobbiamo credere nella parola di Dio con tutto il nostro cuore. Noi dobbiamo anche predicare il Vangelo della salvezza che dà la pace.
Dopo esserci sorretti a tutte le parole suddette, noi dobbiamo indossare ai nostri piedi la preparazione del vangelo della pace, e andare a predicare il Vangelo della salvezza che dà la pace di Dio a tutti gli uomini. Se siamo stati salvati dai nostri peccati, veniamo a confessare la fede con la nostra bocca. E ogni volta che si rivelano il nostro peccato e il male, dobbiamo asciugarli riflettendo sulla verità che Dio ha già perdonato tutti i nostri peccati. Egli lo ha fatto attraverso il battesimo di Gesù ed il Suo sangue sulla Croce. Noi dobbiamo condurre una vita di gloria ringraziando Dio. Noi dobbiamo predicare il vangelo dell’acqua dello Spirito, che dà la pace a tutti coloro che non sono stati liberati dei loro peccati. 
Soprattutto, noi dobbiamo combattere i malvagi con lo scudo della fede. Quando Satana attacca, noi dobbiamo cacciarlo con lo scudo della fede in una mano e le parole della verità nell’altra.
Poi dobbiamo indossare l’elmo della salvezza. Noi dobbiamo accettare le parole della salvezza, dicendo: “Io sono stato salvato da tutti i miei peccati attraverso il vangelo dell’acqua e dello Spirito. Dio ha perdonato i miei peccati in questo modo.” Noi dobbiamo riconoscere la verità nella nostra testa. Noi dobbiamo fare della parola di Dio, l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito le nostre armi contro il diavolo. 
Si è Satana ci attacca, noi dobbiamo estrarre la spada e sconfiggerlo. “Dio ha detto questo! Ed io credo che è così!” Noi cacciamo Satana attraverso la fede nelle parole di Dio. Se noi crediamo nelle parole di Dio ed estraiamo la nostra spada spirituale, Satana fuggirà gridando “Ahi! Fa male.” Noi possiamo sconfiggere qualsiasi tipo di attacco di Satana se solo crediamo nella parola di Dio.
Voi dovete condurre questa vita religiosa confessando: “La mia carne è lontana dall’essere perfetta ma io sono una persona di Dio che ha ricevuto la redenzione. Io vivo secondo fede, basandomi sulle parole che Dio mi ha detto.” Se noi abbiamo questo tipo di fede, possiamo cacciare Satana con la spada della verità ogni volta che egli viene a tormentare e a interrompere le nostre vite fedeli. Satana non batte ciglio neanche se noi contrattacchiamo con parole semplicemente terrene. Pertanto noi dobbiamo combatterlo dicendo: “Questo è ciò che Dio ha detto.” Allora Satana si arrenderà davanti all’autorità della parola di Dio. 
Se vogliamo vivere una vita piena dello Spirito Santo, dobbiamo pregare Dio che la chiesa, tutti i santi e i servi di Dio si dedichino a predicare il Vangelo. Dicendo una preghiera come: “Fai sì che io riveli con coraggio i segreti del vangelo”, noi vivremo una vita finalizzata al servizio del vangelo. Questa è una vita piena dello Spirito Santo. Vivere una vita piena dello Spirito Santo è essenziale per tutti i santi. Se noi vogliamo essere veri santi, dobbiamo condurre una vita piena dello Spirito Santo. Vivere una tale vita è essenziale per tutti i santi, proprio come ricevere la remissione dei peccati e essenziale per ogni anima. Questo è il comando di Dio. 
Coloro che sono stati salvati dai loro peccati ma non sanno come condurre una vita fedele devono sapere che devono vivere una vita piena dello Spirito Santo. Questo ciò che Dio vuole. I santi devono vivere una vita piena dello Spirito Santo, che è la volontà di Dio. Una vita piena dello Spirito Santo spinge i santi a predicare il vangelo compiendo buone opere. Essi amano predicare il vangelo, pregare Dio, e credere e basarsi sulle parole di Dio. Noi dobbiamo indossare l’elmo della salvezza e la corazza della giustizia cacciare Satana dicendo: “Io sono giusto in ogni momento.” 
Poiché i santi hanno la presenza dello Spirito Santo, camminano nello Spirito e possono ricevere la potenza dello Spirito Santo. Essi compiono la Sua opera con le benedizioni di Dio guadagnate mediante una preghiera di fede. Ed essi devono camminare nello Spirito fino a sconfiggere Satana e a stare davanti a Dio. Le persone che possono indossare l’intera armatura di Dio sono solo i cristiani rinati che possono vivere una vita piena dello Spirito Santo. 
“La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti” (Efesini 6:12). La battaglia di coloro che sono ordinati non è la battaglia della carne e del sangue. Invece, la battaglia di coloro che hanno la presenza dello Spirito Santo è contro gli ospiti spirituali della malvagità e contro coloro che interrompono le nostre vite fedeli, non servono il vangelo e ci disturbano. 
Quando noi usciamo a combattere la guerra spirituale per il vangelo del Signore, dobbiamo indossare l’elmo e l’armatura dello Spirito. Se noi indossiamo soltanto vestiti comuni in questa guerra, saremo feriti. Pertanto, noi dobbiamo indossare l’armatura. Noi abbiamo bisogno di spade, scudi ed elmetti. Per vincere la guerra, noi dobbiamo essere perfettamente preparati prima della battaglia. Noi dobbiamo indossare la corazza, cingerci i fianchi e indossare scarpe ai piedi. Poi, con la spada e lo scudo in mano, dobbiamo sconfiggere i nostri nemici. Questa è una vita piena dello Spirito Santo. 
 
 
Noi dobbiamo osservare il meraviglioso vangelo 
 
Paolo ci disse: “Custodisci il buon deposito con l’aiuto dello Spirito Santo che abita in noi” (2 Timoteo 1:14). Qual è il buon deposito? È il vangelo dell’acqua e dello Spirito che ci ha salvato dai nostri peccati. In Tito 3:5 è detto: “Egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute, ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo.” Nostro Signore mondò tutti peccati che avevamo commesso in questo mondo, morì sulla Croce e risuscitò. Noi dobbiamo osservare questo meraviglioso vangelo. Noi dobbiamo indossare l’elmo della salvezza e la corazza della giustizia e cingere i nostri fianchi con la verità. Noi dobbiamo credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. 
Dopo esserci armati in questa maniera, noi dobbiamo vincere la battaglia contro Satana. Solo allora potremo raggiungere la vittoria e condividerla con gli altri. Noi dovremo combattere molte battaglie spirituali contro Satana e togliergli molti trofei fino al giorno in cui entreremo nel Regno del Signore, che ci è dato in eredità. Più battaglie vinciamo contro il nostro avversario, più facile sarà la battaglia successiva. Noi dobbiamo tutti pregare perché il Suo Regno prosperi e sia fiorente. Allora avremmo guadagnato una vita piena dello Spirito Santo. 
Noi non dobbiamo essere soddisfatti del fatto di essere stati perdonati per i nostri peccati ma dobbiamo vivere una vita piena dello Spirito Santo. Per il vangelo che per le nostre buone opere, noi dobbiamo credere nella parola di Dio. Noi dobbiamo essere guidati dallo Spirito Santo e vivere osservando la parola di Dio e credendo in essa, per non perdere la battaglia contro Satana ed essere rovinati. 
Mi comprendete? Solo allora avremo vite piene dello Spirito Santo. Io spero che anche voi servirete il vangelo dell’acqua e dello Spirito e vi baserete e seguirete la parola di Dio. Dobbiamo compiere tutti l’opera di salvare le anime da Satana. Noi possiamo condurre una vita piena dello Spirito Santo finché il Signore ritornerà. Ricevere la pienezza dello Spirito Santo è il secondo comandamento che Dio ci ha dato. RingraziateLo. Noi possiamo avere la presenza dello Spirito Santo grazie alla remissione dei peccati nei nostri cuori. Se non fosse per la presenza dello Spirito Santo, non potrei iniziare una vita piena dello Spirito Santo. Io ringrazio Dio per averci consentito di vivere una vita piena dello Spirito Santo. 
Credete che avete la presenza dello Spirito Santo? Quelli di noi che sono stati perdonati per i peccati, hanno la presenza dello Spirito Santo. Ma coloro che non hanno cancellato i loro peccati non hanno ancora la presenza dello Spirito Santo. Coloro che non conoscono o non credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito non hanno la presenza dello Spirito Santo. Tutte le persone del mondo saranno gettate nell’inferno se non hanno la presenza dello Spirito Santo. 
Poiché noi non abbiamo il peccato nei nostri cuori, abbiamo la presenza dello Spirito Santo. E poiché lo Spirito Santo dimora nei nostri cuori, possiamo condurre una vita piena dello Spirito Santo. Noi, che abbiamo la presenza dello Spirito Santo, dobbiamo obbedire ai desideri dello Spirito per essere riempiti dello Spirito Santo. Più obbediamo ai desideri dello Spirito, più forte diventa la nostra fede come un guerriero con l’uniforme completa. Ma se non riusciamo ad obbedire allo Spirito, per noi è lo stesso che essere privati della nostra armatura. 
Cresciamo attraverso le parole dello Spirito Santo e diventiamo persone di fede. Quando ascoltiamo le parole dello Spirito Santo, la nostra fede si sviluppa perché Dio dice “La fede dipende dunque dalla predicazione e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo” (Romani 10:17). Pertanto anche se Satana ci attacca, noi siamo protetti dalla nostra fede in queste parole. Satana non può attaccare coloro che sono stati armati con lo scudo della fede credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Le persone fedeli hanno il potere di respingere gli attacchi di Satana con la loro fede. 
Dobbiamo condurre vite piene dello Spirito Santo con fede. Una vita piena dello Spirito Santo implica una vita di predicazione del vangelo dell’acqua e dello Spirito fedelmente in tutto il mondo. Queste una vita piena dello Spirito Santo.