Sermoni

Subject 9 : Romani (Commentari sul libro dei Romani)

[Capitolo 8-1] Introduzione al Capitolo 8

Il Capitolo 8 può forse essere descritto come il più importante capitolo del Libro dei Romani. Attraverso i diversi argomenti che sono presenti in questo capitolo, Paolo ci rivela quanto è meravigliosa l’opera della giustizia di Dio.
Il primo argomento è: “Non c’è dunque più nessuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù” (Romani 8:1). Questo significa che indipendentemente da quanto volgari e degradati possiamo essere nella nostra carne, la giustizia di Dio ci ha salvati da tutti i nostri peccati liberandoci da loro.
Il secondo argomento è: “Infatti, ciò che era impossibile alla legge, perché la carne la rendeva impotente, Dio lo ha fatto” (Romani 8:3). Questo significa che poiché le persone nella loro carne non potevano seguire la Legge data da Dio, Gesù Cristo, prendendo tutti i loro peccati su di Sé con il Suo battesimo e la Sua morte sulla Croce, le salvò dai loro peccati e giudizi. È perché Gesù venne a questa terra e prese su di Sé tutti i peccati dell’umanità immediatamente con il Suo battesimo da Giovanni che Egli poté portare tutti i peccati del mondo sulla Sua Croce, esservi crocifisso, e resuscitare dalla morte per salvare tutti coloro che credono in questa verità. Tutte queste opere di nostro Signore erano intese per adempiere la giustizia di Dio per salvare i peccatori dai loro peccati, in obbedienza alla volontà di nostro Dio Padre.
Il terzo argomento è: “Infatti quelli che sono secondo la carne, pensano alle cose della carne; invece quelli che sono secondo lo Spirito, pensano alle cose dello Spirito” (Romani 8:5). Questo significa che quando decidiamo di credere in Dio, dovremmo credere in Lui non seguendo i nostri pensieri, ma seguendo la Parola di Dio.
Il quarto argomento è: “Voi però non siete nella carne ma nello Spirito, se lo Spirito di Dio abita veramente in voi” (Romani 8:9). Coloro che credono nella giustizia di Dio hanno ricevuto lo Spirito Santo nel loro cuore e diventano i figli di Dio. Questo significa anche che non puoi diventare figlio di Dio solo perché frequenti la chiesa diligentemente.
Il quinto argomento è: “Così dunque, fratelli, non siamo debitori alla carne per vivere secondo la carne” (Romani 8:12). Questo argomento ci dice che coloro che sono stati salvati da tutti i loro peccati credendo nel vangelo di nostro Signore che ha adempiuto la giustizia di Dio non possono essere debitori della loro carne e suoi schiavi.
Il sesto argomento è: “E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo: ‘Abbà! Padre!’” (Romani 8:15). Poiché quelli che credono in Dio hanno ricevuto lo Spirito Santo, essi ora chiamano Dio Padre, “Abbà, Padre.”
Il settimo argomento è: “Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio. Se siamo figli, siamo anche eredi; eredi di Dio e coeredi di Cristo, se veramente soffriamo con lui, per essere anche glorificati con lui” (Romani 8:16-17). Coloro che credono nella giustizia di Dio sono coloro che hanno ricevuto lo Spirito Santo, e coloro che hanno ricevuto lo Spirito Santo sono coloro che diventeranno, insieme a Cristo, eredi del Suo Regno del Cielo.
L’ottavo argomento è: “Sappiamo infatti che fino a ora tutta la creazione geme ed è in travaglio” (Romani 8:22). Questo ci dice che anche i credenti nella giustizia di Dio affrontano le sofferenze in questo mondo terreno, come tutte le altre creature, ma ci dice anche che nel loro prossimo mondo non ci saranno né gemiti né pena.
Il nono argomento è: “E quelli che ha predestinati li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati li ha pure glorificati” (Romani 8:30). Questo ci dice che Dio ha chiamato i peccatori in Suo Figlio Gesù Cristo, e che Egli li ha resi Suoi figli togliendo tutti i loro peccati immediatamente con la Sua giustizia.
Infine, il decimo e ultimo argomento è: “Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica” (Romani 8:33). Nessuno può giudicare i figli di Dio che hanno ricevuto lo Spirito Santo come dono per la loro liberazione dal peccato credendo nella giustizia di Dio.
Questi dieci argomenti sono dunque le linee essenziali del capitolo 8 dei Romani. Ora noi passeremo a esaminarli in dettaglio con la nostra discussione principale.