Sermoni

Subject 9 : Romani (Commentari sul libro dei Romani)

[Capitolo 8-5] (Romani 8:12-16) Camminare Nella Giustizia di Dio

(Romani 8:12-16)
“Così dunque, fratelli, non siamo debitori alla carne per vivere secondo la carne; perché se vivete secondo la carne voi morrete; ma se mediante lo Spirito fate morire le opere del corpo, voi vivrete; infatti tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo: ‘Abbà! Padre!’ Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio.” 
 
 
L’Apostolo Paolo, come uomo che ricevette la salvezza da Dio, disse che i credenti rinati non dovrebbero vivere secondo la carne, ma secondo lo Spirito. In particolare, Paolo disse che se noi, che abbiamo la giustizia di Dio, viviamo secondo la carne, moriremo, ma che se noi viviamo secondo lo Spirito, vivremo. Noi dobbiamo perciò credere in questa verità. Secondo cosa, dunque, dovrebbero vivere coloro che credono nella giustizia di Dio? Dovrebbero vivere secondo la giustizia di Dio o la lussuria della carne? Essi devono conoscere cosa è giusto e disciplinare i loro corpi per dedicarsi alle opere giuste di Dio.
 
 
L’obbligo ineluttabile
 
Paolo afferma che noi abbiamo l’obbligo di vivere secondo lo Spirito, non secondo la nostra natura peccaminosa, perché noi cristiani siamo stati salvati dall’ira di Dio e guidati nella Sua giustizia. Prima che noi divenissimo consapevoli della giustizia di Dio e credessimo in essa, noi non potevamo vivere secondo lo Spirito. Ma ora che noi conosciamo e crediamo nella giustizia di Dio, possiamo dedicare i nostri cuori, pensieri, talenti, corpi, e tempo alle Sue opere giuste. Noi dovremmo usare noi stessi come strumenti per predicare la giustizia di Dio e compiere le Sue opere giuste.
 
 
Vivere secondo la carne 
 
Se tu sei in Cristo e vivi secondo la tua natura peccaminosa e non secondo lo Spirito, la Bibbia afferma che perirai proprio come tutti i non credenti. Questo avviene perché anche se tu sei un cristiano rinato, non vivi di fatto secondo la giustizia di Dio. Se tu vuoi essere un vero cristiano, non dovresti più vivere secondo la carne, ma secondo la giustizia di Dio, perché sei destinato a servire la Sua giustizia in quanto credi in essa. Se tu vivi solo secondo la carne malgrado ciò, il tuo spirito morirà. Tuttavia, se vivi secondo la giustizia di Dio, vivrai in pace per sempre.
 
 
I Figli di Dio 
 
“Infatti tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, sono figli di Dio” (Romani 8:14).
Coloro che credono nella giustizia di Dio hanno ricevuto lo Spirito Santo come dono, e lo Spirito Santo li conduce. Questi sono i “figli di Dio.” I “figli di Dio” hanno lo Spirito Santo che abita in loro. Come tali, coloro che non hanno lo Spirito Santo che abita in loro non sono Suoi. Il punto di partenza nel seguire Dio inizia con la fede nella Sua giustizia. Esso inizia credendo nella Parola del vangelo dell’acqua e dello Spirito per divenire figlio di Dio. In altre parole, divenire figlio di Dio inizia col credere nel vangelo della Sua giustizia. Ciò significa che tu diventi un membro della famiglia di Dio credendo nella Sua giustizia, e che Dio ha dato la Sua giustizia per salvarti dai tuoi peccati.
Quando Gesù fu visitato da Nicodemo, capo ebreo, Gesù gli disse che nessuno poteva diventare figlio di Dio a meno che non fosse rinato di acqua e di Spirito. Nicodemo si meravigliò di ciò e chiese, “Come può nascere un uomo quando è vecchio?” (Giovanni 3:4). Gesù rispose, “In verità, in verità ti dico, se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quel che è generato dalla carne è carne, e quel che è generato dallo Spirito è spirito. Non ti meravigliare se t’ho detto: bisogna che voi nasciate di nuovo. Il vento soffia dove vuole e ne odi la voce, ma non sai di dove venga, o dove vada: così è di chiunque è nato dallo Spirito” (Giovanni 3:5-8).
Gesù disse che uno che non è nato di acqua e di Spirito non può comprendere il significato di essere rinato. La fede nel battesimo che Gesù ricevette da Giovanni Battista e il sangue che versò sulla Croce consente a coloro che credono nel Suo giusto atto di ricevere la giustizia di Dio. Coloro che credono nella Parola del vangelo sono in grado di ricevere lo Spirito Santo come dono. Si può raggiungere la giustizia di Dio credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Tutti coloro che accettano la giustizia di Dio possono divenire figli di Dio. Coloro che diventano il Suo popolo sono nostri fratelli e sorelle.
 
 
Lo Spirito testimonia che noi siamo figli di Dio
 
“E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo: «Abbà! Padre!» Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio” (Romani 8:15-16).
Ci sono solo due modi in cui noi possiamo testimoniare il fatto che siamo i figli di Dio. Primo, la giustizia di Dio che è rivelata nel vangelo dell’acqua e dello Spirito ci ha resi Suoi figli; e secondo, lo Spirito Santo viene a noi. Lo Spirito Santo opera all’interno del vangelo dell’acqua e dello Spirito. Dio ha programmato tutte queste cose. Avere fede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito è il testimone in noi che ci dice che noi siamo diventati i figli di Dio. Coloro che sono diventati figli di Dio conoscendo e credendo nella giustizia di Dio hanno il diritto di pregare Dio come “Abbà,” nostro Padre.
Cerchiamo di pensare razionalmente. Come può uno con il peccato nel suo cuore chiamare Dio suo Padre? Dio Padre non ha mai preso un peccatore come Suo figlio, e un peccatore non ha mai servito Dio come Padre. Tu devi guardare dentro di te e vedere se, per caso, stai anche tu facendo uno sbaglio come questo. Coloro che testimoniano per diventare i figli di Dio attraverso lo Spirito Santo sono quelli che credono nella giustizia di Dio. Noi dobbiamo pensare profondamente alla giustizia di Dio.