Sermoni

Subject 9 : Romani (Commentari sul libro dei Romani)

[Capitolo 8-6] (Romani 8:16-27) Quelli Che Ereditano Il Regno di Dio

(Romani 8:16-27)
“Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio. Se siamo figli, siamo anche eredi; eredi di Dio e coeredi di Cristo, se veramente soffriamo con lui, per essere anche glorificati con lui. Infatti io ritengo che le sofferenze del tempo presente non siano paragonabili alla gloria che dev’essere manifestata a nostro riguardo. 19 Poiché la creazione aspetta con impazienza la manifestazione dei figli di Dio; perché la creazione è stata sottoposta alla vanità, non di sua propria volontà, ma a motivo di colui che ve l’ha sottoposta, nella speranza che anche la creazione stessa sarà liberata dalla schiavitù della corruzione per entrare nella gloriosa libertà dei figli di Dio. Sappiamo infatti che fino a ora tutta la creazione geme ed è in travaglio; non solo essa, ma anche noi, che abbiamo le primizie dello Spirito, gemiamo dentro di noi, aspettando l’adozione, la redenzione del nostro corpo. Poiché siamo stati salvati in speranza. Or la speranza di ciò che si vede, non è speranza; difatti, quello che uno vede, perché lo spererebbe ancora? Ma se speriamo ciò che non vediamo, l’aspettiamo con pazienza. Allo stesso modo ancora, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede per noi con sospiri ineffabili; e colui che esamina i cuori sa quale sia il desiderio dello Spirito, perché egli intercede per i santi secondo il volere di Dio.”
 
 
Tutte le persone che sono state perdonate per i loro peccati credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito e hanno lo Spirito Santo in loro cuori. È detto in 1 Giovanni 5:10, “Colui che crede nel Figlio di Dio ha il testimone in sé”. Colui che ha la giustizia di Dio nel suo cuore ha lo Spirito Santo che abita in esso, ed è la fede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito che rende possibile per lo Spirito Santo abitare in eterno nel suo cuore.
Noi diventammo figli di Dio essendo stati i nostri peccati perdonati attraverso la nostra fede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Lo Spirito Santo ha preso dimora nei nostri cuori ed è diventato nostro testimone, dicendo, “Voi siete i figli di Dio e il Suo popolo.” A coloro che non hanno lo Spirito Santo nei loro cuori, d’altro lato, la Legge testimonia, “Voi non siete figli di Dio, ma peccatori.”
A quelli che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, lo Spirito Santo testimonia, “Voi siete figli di Dio. Voi siete il popolo senza peccato di Dio.” Dio lo ha reso abbastanza chiaro perché noi sapessimo che, per diventare figli di Dio, noi dobbiamo credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito.
Tu potresti chiedere, “Io non provo niente, dunque questo significa che non sono figlio di Dio?” alcune persone sono così infantili nella loro fede e possono non rendersi conto che hanno lo Spirito Santo nei loro cuori. Ma lo Spirito Santo ci conferma che anche se il nostro io è dubbioso, lo Spirito ci incoraggia dicendo, “Ehi! Voi siete figli di Dio! Non credete nel vangelo dell’acqua e dello Spirito? Poiché voi credete, siete il popolo di Dio.” Anche quando noi siamo dubbiosi, pertanto, se noi crediamo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, noi siamo figli di Dio. Lo Spirito Santo testimonia che noi siamo figli di Dio. Lo Spirito Santo non è qualcosa che abita nei nostri cuori attraverso i nostri sentimenti e sensi. Coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito non hanno il peccato nei loro cuori, e poiché non hanno il peccato, lo Spirito Santo abita in loro. Essi sono sicuramente figli di Dio.
Lo Spirito Santo ci dice nei nostri cuori, “Credete nel battesimo di Gesù, nella Sua Croce, e siete stati perdonati; pertanto non siete nel peccato e siete figli di Dio.”
Tuttavia, la Sua prova non giunge nella voce simile a quella di un essere umano. Perciò, non aspettatevi di udire una voce rombante! Se desiderate di sentire una voce, allora Satana potrebbe camuffare la sua voce come quella di un uomo e cercare di tentarvi. Satana opera sbirciando i pensieri delle persone mentre lo Spirito Santo opera secondo la Parola di Dio.
 
 
Coloro che hanno la Giustizia di Dio sono Suoi figli ed eredi
 
Leggiamo il versetto 17 insieme. “Se siamo figli, siamo anche eredi; eredi di Dio e coeredi di Cristo, se veramente soffriamo con lui, per essere anche glorificati con lui.”
Se noi siamo figli di Dio, siamo anche Suoi eredi. Erede è uno che riceve tutto dai suoi genitori. In altre parole, noi abbiamo il diritto di condividere tutto ciò che Dio Padre ha. Se ci viene chiesto, “Chi è l’erede di Dio Padre?”, noi possiamo rispondere, “Le persone che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito e sono stati perdonati dai loro peccati sono Suoi eredi.” 
Le persone con questo tipo di fede sono benedette ed erediteranno la gloria di Dio nel Suo Regno con Cristo. Qui si dichiara che poiché noi siamo eredi congiunti con Cristo, per essere glorificati insieme, anche noi dobbiamo soffrire con Lui. Essere eredi congiunti con Cristo significa vivere nel Regno di nostro Padre in eterno. Se tu credi nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, allora sei un erede congiunto con Cristo. Noi siamo eredi perché erediteremo tutto ciò che nostro Padre ha.
Di tanto in tanto, io sento il Regno di Dio avvicinarsi a noi. Tutto avviene a suo buon tempo. Anche le promesse di Dio nella Bibbia vengono realizzate una dopo l’altra. Ora tutto ciò che rimane è che il popolo di Israele si penta, riconosca Gesù come suo Salvatore, e sia salvato dai suoi peccati, insieme a poche altre cose. È previsto che Israele riceva Gesù come suo Salvatore durante la Tribolazione dei Sette Anni.
La realizzazione del Regno di Dio sulla terra e in Cielo è collegata con il pentimento degli Israeliti. Io credo che l’ultimo giorno verrà presto. Io credo che è vicino il giorno in cui coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito abiteranno in eterno con Dio. Il mondo intero attese l’anno 2000 e pensò che fosse quel giorno, ma l’anno 2000 è già passato. Le tumultuose preoccupazioni sul Millennium Bug sono passate e noi siamo già a metà dell’anno 2002, quando, di fatto, molte persone nel mondo pensarono che tutti i cambiamenti sulla terra sarebbero avvenuti nell’anno 2000.
 
Ciononostante, il nostro Regno di Cristo a lungo atteso si sta ancora avvicinando a tutti e a ognuno di noi. Lo Spirito Santo conduce anche quelli di noi che furono perdonati dai peccati a sentire l’avvicinarsi del Regno di Dio. Ora, come prima, ogni cosa sarà adempiuta come ha detto Dio. Attendiamo quel giorno con fede.
In futuro, Israele diventerà uno scoglio e un ostacolo alla pace mondiale, e per questo raccoglierà l’inimicizia di molte nazioni. È questo che la Bibbia ci dice—che Israele diverrà il nemico di molti e poi alcuni degli Israeliti si renderanno conto che il Messia che essi attendevano da tanto tempo era davvero Gesù. Essi saranno perdonati per i loro peccati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Quel che Dio ha programmato verrà realizzato. Tuttavia, tutte queste cose avranno luogo nel tempo dovuto, perciò non ci dobbiamo aspettare che avvengano in una certa data e ora come alcuni escatologi fuorviati predicono. Coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito vedranno avverarsi le profezie di Dio. I credenti hanno la speranza che il Regno promesso di Dio sulla terra e il Regno del Paradiso stanno venendo. Io credo che questo giorno è vicino a noi.
 
Arriverà presto il tempo in cui le cose che il Signore ha promesso si avvereranno una ad una. Io sono fiducioso che il giorno in cui il Regno dei Mille anni e il Regno di Dio promessi da Dio saranno realizzati è molto vicino a noi. Lo pensate ance voi, ispirati dallo Spirito Santo come me? Credete che ogni profezia di Dio sarà adempiuta attraverso lo Spirito Santo? Lo Spirito Santo ci aiuta a credere davvero alle promesse di Dio con tutti i nostri cuori.
Attraverso lo Spirito Santo, noi siamo sicuri nei nostri cuori che le promesse di Dio sugli ultimi giorni si avvereranno presto. Noi crediamo attraverso lo Spirito Santo che quello che attraversa le nostre menti e le nostre speranze si avvereranno insieme a tutte le profezie di Dio. Questa è la vera fede.
Io e te siamo gli eredi di tutte le benedizioni promesse da Dio; pertanto noi dobbiamo aspettare nello Spirito Santo. Il Regno di Dio verrà da noi tra breve. Gli Israeliti presto crederanno e accetteranno Gesù Cristo come loro Messia.
Molte persone Lo aspettano ora, dicendo, “Vieni Signore Gesù.” Paolo disse che poiché era erede di Dio, la sofferenza che egli attraversò non poteva essere paragonata alla gloria che avrebbe presto ricevuto. Ciò significava che per ricevere la gloria insieme a Cristo, noi dobbiamo anche soffrire con Lui. Questo è perché noi crediamo e attendiamo che venga il Regno di Dio. per ricevere la gloria con Cristo, noi dobbiamo anche soffrire con Lui.
La speranza di Paolo era che tutta la creazione, inclusi tutti gli animali e le piante, fosse librata dalla morte. È per questo che tutta la creazione attende pressantemente la venuta dei figli di Dio. La speranza per i figli di Dio è che verrà il giorno in cui tutte le creature potranno vivere in eterno.
Pertanto, noi dobbiamo comprendere che noi credenti abbiamo avuto la benedizione della vita eterna. Sia che noi vedremo il giorno che nostro Signore verrà durante la nostra vita, o che nostro Signore ci sveglierà dal nostro sonno per portarci via, noi dovremo aspettarLo.
 
 
La gloria di Dio che sarà rivelata in noi è davvero grande?
 
La gloria che sarà presto rivelata ai giusti è una gloria eterna—ereditare il Regno eterno e vivere per sempre nella gloria di Dio. Non ci sarà più la morte, né dolore, né pianto. Non ci sarò più pena nel Regno, e il Regno non ha bisogno che il sole o la luna brillino su di esso, perché lo illumina la gloria di Dio. L’Agnello è la sua luce. È un posto dove si trovano solo Gesù e i credenti rinati senza peccato, ed è pieno della gloria di Dio. Il Regno è pieno di raggi dorati. La gloria del Regno dove vivremo per sempre è così grande che le parole non possono descriverla. Poiché questa gloria che stiamo aspettando è così grande, Paolo ci dice che le nostre attuali sofferenze sono niente in confronto con la gloria che ci sarà rivelata.
A volte possiamo vedere la gloria di Dio nella natura mentre stiamo lavorando per Dio in questo mondo. Quando noi guardiamo i fiori multicolori, l’erba rugiadosa, la natura che si mostra nelle foglie lucenti, la calda atmosfera della primavera, la frescura delle foreste, i venti trasparenti, le stelle che brillano luminose nelle notti fredde; quando pensiamo alle quattro stagioni, non possiamo fare a meno di pensare al Paradiso. Quando vediamo queste meraviglie della creazione di Dio, noi speriamo che il Regno di Dio venga ancora prima.
Quando verrà il Regno di Dio, non ci sarà più la morte, e vivremo in gloria. Non mancherà niente perciò vivremo nell’abbondanza e nella prosperità. Il solo pensiero che vivrò con gloria in un luogo dove tutto è perfetto e disponibile riempie il mio cuore della gloria di Dio. Il fatto che tutte queste cose diventeranno nostre, di noi credenti, è come un sogno, e ci rende grati ancora una volta di essere rinati. Io ringrazio il Signore che ha riempito il mio cuore di questa speranza al massimo.
 
Proprio ora, possiamo solo sperare nel Paradiso attraverso la nostra immaginazione, ma sappiamo che in futuro, tutte le promesse di Dio si avvereranno. La nostra speranza così diventa più intensa e la nostra sensazione della gloria di Dio che si avvicina diventa più forte con il passare dei giorni.
È per questo che i credenti sperano nel futuro. La fede in Dio e la speranza nel futuro è la gloria e la fede di coloro che erediteranno il Regno di Dio. Questa fede glorificata è, allora, una benedizione data solo a coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito? La risposta è un deciso sì! Deve solo passare del tempo prima che la gloria di Dio sia data ai giusti, a coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Nel tempo dovuto, le promesse fatte da Dio di tutte le Sue glorie si avvereranno per noi. Tutte queste cose gloriose avverranno davvero per i credenti. La gloria che ci aspetta è enormemente splendida e bella.
Voi ed io, che abbiamo la stessa fede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, siamo coloro che entreranno nel Regno di Dio della gloria. Il mondo e malvagio e che confonde può oscurare i nostri cuori a volte, e noi possiamo divenire scoraggiati e disorientati. Ma coloro che sono rinati possono superare questi patimenti credendo che sono diventati eredi di Dio. Anche se ci possono essere tutti i tipi di preoccupazioni nei cuori dei credenti senza peccato, essi saranno in grado di trovare la forza e di continuare a vivere ricordandosi delle promesse di Dio. Io sono grato che lo Spirito Santo rimanga in nostri cuori, ci conforti, e dimostra al nostro spirito che siamo figli di Dio.
Anche coloro che sono stati recentemente redenti dai loro peccati dovrebbero guardare la gloria del Paradiso e vivere nella speranza. Noi allo stesso modo siamo diventati il popolo di Dio. Se avete vissuto una vita di fede in chiesa per molto tempo, potete vedere lo Spirito Santo nelle nostre anime godere della ricchezza della vostra gloriosa eredità.
 
 
Anche i Cuori dei Giusti gemono Su questa terra 
 
Leggiamo insieme il versetto 23. “Non solo essa, ma anche noi, che abbiamo le primizie dello Spirito, gemiamo dentro di noi, aspettando l’adozione, la redenzione del nostro corpo.” Domandiamoci, “Cosa speriamo nella vita?” Noi, i credenti, viviamo sperando nella redenzione per i nostri corpi. Quando diciamo che siamo figli di Dio, significa che solo i nostri spiriti sono Suoi figli. I nostri corpi non hanno ancora ricevuto la gloria, perciò tutti i credenti sperano che anche i loro corpi saranno cambiati.
Quando i corpi dei credenti indosseranno la gloria di Dio, saranno in grado di passare attraverso il fuoco senza bruciare, e potranno attraversare qualsiasi tipo di ostacoli o muri. I nostri corpi cambiati saranno liberi dai limiti del tempo e dello spazio.
Ma i nostri corpi non sono ancora stati modificati, perciò noi che abbiamo i primi frutti dello Spirito gemiamo dentro. Perciò, i giusti che sono rinati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito attendono la redenzione del corpo.
 
Gemere! È scritto che persino noi che riceviamo i primi frutti dello Spirito gemiamo. Hai sentito lo Spirito Santo gemere dentro di te? Quando gemette? Lo Spirito Santo geme quando cerchiamo di inseguire i desideri della carne.
Quando guardiamo il mondo e amiamo quello che vediamo, lo Spirito Santo in noi geme. I nostri corpi non sono stati cambiati, perciò godono e cercano di perseguire le cose terrene, ma poiché le nostre anime sono già state cambiate, lo Spirito Santo dentro di noi geme. Noi dobbiamo perciò far tornare indietro i nostri cuori che cercano di perseguire i piaceri terreni e ricevere la guida dello Spirito Santo.
Lo Spirito Santo geme dentro di noi, che siamo gli eredi di Dio, perché lo Spirito Santo è dentro di noi. Vivendo in questo mondo noi vediamo com’è oscuro il futuro e come sono deboli i nostri corpi; in momenti come questo, noi dovremmo guardare in alto e bramare le benedizioni degli eredi di Dio perché essi sanno che anche i loro corpi saranno redenti. I credenti attendono il giorno in cui avranno corpi perfetti che sono completamente redenti.
 
 
Vivere con la gloriosa speranza
 
Leggiamo i versetti 24 e 25 a una voce. “Poiché siamo stati salvati in speranza. Or la speranza di ciò che si vede, non è speranza; difatti, quello che uno vede, perché lo spererebbe ancora? Ma se speriamo ciò che non vediamo, l’aspettiamo con pazienza.”
“Ricevemmo il perdono di tutti i nostri peccati nella speranza del Regno di Dio?” Facciamo questa domanda. Noi dicemmo che abbiamo ricevuto il perdono dei nostri peccati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. “Ma se speriamo ciò che non vediamo, l’aspettiamo con pazienza,” Dio dice così.
Per andare in Paradiso ed essere liberati dai nostri peccati, noi dobbiamo essere salvati credendo nella Parola dell’acqua e dello Spirito Santo. Dopo essere stati salvati da tutti i nostri peccati, se rivolgiamo gli occhi al mondo e speriamo ciò che vediamo, allora questo significa che noi non conosciamo la gloria di Dio né la stiamo attendendo. Se noi speriamo ciò che vediamo, allora quella non può essere speranza. È per questo che Paolo chiese, “Perché uno spera ancora ciò che vede?” Noi che siamo ora diventati giusti non dovremmo sperare ciò che è sulla terra, ma, secondo la Sua promessa, dovremmo cercare nuovi cieli e una nuova terra in cui abita la Sua giustizia (2 Pietro 3:13).
 
Questo tipo di fede è ciò che i giusti sperano. I giusti vivono nella speranza del nuovo Cielo e terra. Quello che vediamo con i nostri occhi corporei non è ciò che davvero speriamo. Noi non possiamo vedere con i nostri occhi umani, perciò attendiamo il Regno di gloria promesso da Dio con i nostri occhi spirituali. È per questo che quelli che sono davvero giusti ripongono le loro speranze nel Regno del Cielo. La speranza è credere che ciò che Dio ci ha detto si avvererà.
Dio dice, “Esistono dunque la fede, la speranza, la carità, queste tre cose” (1 Corinzi 13:13). Noi abbiamo ricevuto la remissione dei nostri peccati attraverso la nostra fede e la speranza nel Regno del Paradiso. Il Suo Regno verrà sulla terra e sarà presente nei Cieli, e noi speriamo che vivremo in eterno nel Suo Regno. È per questo che noi crediamo nella Parola promessa di Dio e sopportiamo le nostre sofferenze attuali.
È scritto qui, “Ma se speriamo ciò che non vediamo, l’aspettiamo con pazienza.” Ciò per cui perseveriamo non è qualcosa che possiamo vedere con i nostri occhi. Noi attendiamo le promesse di Dio che non possiamo vedere fisicamente. Le promesse di Dio si avvereranno per noi credenti perché ci fu detto che la gloria di Dio sarà presto rivelata, e noi crediamo in questa promessa. Poiché noi crediamo che nostro Signore tornerà su questa terra, possiamo sopportare le nostre sofferenze attuali.
Il Regno di Dio verrà su questa terra, senza ombra di dubbio. Quando il vangelo sarà diffuso in tutte le nazioni, il Regno di Dio verrà sicuramente. I giusti attendono quel giorno con pazienza. Nostro Signore verrà mentre noi attendiamo. Questa è la verità per voi e per me che viviamo in quest’era.
 
C’è una collaboratrice ucraina che traduce i nostri libri in ucraino. Ella ha visto recentemente gli edifici del World Trade Center crollare a causa dell’attacco terroristico e ha detto che si sentiva confusa e spaventata. Ella chiese se questo potesse essere l’annuncio dell’ “era del cavallo bianco” nell’Apocalisse e chiese di libri relativi a questa parte della Scrittura.
Noi non possiamo dire con certezza che questo incidente è un presagio dell’era del cavallo bianco, ma non possiamo negare che può essere correlato. Se cose come questa avvengono frequentemente, allora ci saranno guerre, e le nazioni combatteranno una contro l’altra. Quando scoppiano le guerre, il mondo soffrirà la fame e ‘l’era del cavallo bianco’ potrebbe improvvisamente avverarsi.
Perciò, quando vedo questi incidenti che predicono la distruzione del mondo, rinnovo la mia volontà che noi dovremmo diffondere il vangelo fino ai confini del mondo. È vero che noi stiamo perdendo la speranza per questo mondo e che i nostri cuori gemono quando le tragedie ci colpiscono. Ciononostante, finché viviamo, dobbiamo aspettare il Regno di Dio, che non possiamo vedere con i nostri occhi fisici ma solo con i nostri occhi spirituali.
Poiché noi crediamo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, noi speriamo il Regno del Paradiso e lo attendiamo con perseveranza. Poiché noi crediamo che il Regno di Dio si sta avvicinando a noi, noi possiamo sopportare tutte le nostre difficoltà. Questo è possibile perché lo Spirito Santo risiede nei nostri cuori.
 
State soffrendo? Sopportate bene e abbiate pazienza. Non siete solo voi che state soffrendo ma anche tutti noi. Noi speriamo che quando questo sarà finito, tutto si disporrà per il meglio. Non sapete che non potete sviluppare la speranza spiritualmente quando non state soffrendo difficoltà fisicamente? Quando il corpo è troppo a suo agio, noi non cerchiamo Dio né cerchiamo benedizioni da Lui. Noi pertanto ci allontaniamo da Dio. Noi che siamo rinati dovremmo avere speranza nella gloria in arrivo e sopportare le nostre attuali difficoltà.
Dio disse che coloro che sopportano le preoccupazioni con perseveranza per il Signore sono benedetti. Arriverà il giorno in cui il Regno di Dio verrà in terra, e noi entreremo nel Suo Regno. Noi dobbiamo sopportare, avere pazienza, e non perdere la speranza in quel giorno. Noi dobbiamo sopportare e attendere quel giorno. Non importa quanto può essere triste e difficile adesso, noi dobbiamo attendere e perseverare finché giungerà il Regno di Dio come un nuovo Cielo e una nuova terra.
 
 
Lo Spirito Santo aiuta coloro che hanno la giustizia di Dio
 
Leggiamo il versetto 26. “Allo stesso modo ancora, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede per noi con sospiri ineffabili.”
Lo Spirito Santo prega per noi? Sì! Lo Spirito Santo conosce le nostre debolezze e prega per noi.
Io ho parlato un poco dei gemiti dello Spirito Santo. Per ritornare a ciò, lo Spirito Santo geme quando noi ci rivolgiamo a una direzione verso cui Dio non vuole che andiamo. Quando guardiamo le circostanze del mondo e gemiamo con esse, quando andiamo in una direzione verso cui nostro Padre Dio non vuole che andiamo, o quando noi trascuriamo la volontà di nostro Padre e viviamo in modo indifferente alla Sua volontà, lo Spirito Santo geme.
Quando lo Spirito Santo che abita in un credente rinato geme ciò che non si può esprimere, noi perdiamo l’energia nei nostri cuori e diventiamo deboli. È allora che lo Spirito Santo ci fa pregare. Lo Spirito Santo a volte fa intercessioni per noi, o ci rende consapevoli del fatto che abbiamo bisogno di pregare.
Lo Spirito Santo geme nei nostri cuori e ci fa pregare davanti al nostro Padre secondo la Sua volontà. “Signore Dio, Tu hai cancellato i nostri peccati attraverso il Tuo battesimo e il Tuo sangue sulla Croce, e attraverso ciò siamo diventati Tuoi figli. Noi speriamo che la Tua seconda venuta si avveri sulla terra presto. Noi preghiamo che la Tua volontà possa avverarsi.” Noi preghiamo così.
 
Noi chiediamo la fede spirituale. “Dio, noi siamo poveri e manchevoli ai Tuoi occhi, perciò per favore dacci la fede necessaria perché la Tua volontà si avveri.” Dio allora ci aiuta perché Egli conosce le nostre debolezze. Lo Spirito Santo non ci lascia soli ma ci fa pregare secondo la volontà di Dio e prega anche per noi, rafforzando i nostri cuori.
Lo Spirito Santo ci fa pregare secondo la volontà di Dio, e quando noi chiediamo aiuto, Egli ci fa sapere qual è la volontà di Dio per noi, e ci dà nuova forza.
“Perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede per noi con sospiri ineffabili.”
Sentite queste cose? Quando pensate e agite in modo differente da quello che Dio vuole che facciamo, sentite lo Spirito Santo che dice a noi, i giusti, che qualcosa non va? Lo Spirito Santo dice, “Ehi, stati sbagliando!,” e i nostri cuori iniziano a gemere. Sapevi che è lo Spirito Santo che geme? Probabilmente hai sperimentato che quando il cuore di una persona giusta è nella gioia, è perché lo Spirito Santo sta godendo internamente. Allora saprai che quando il tuo cuore geme, è lo Spirito Santo che geme.
 
Quando siamo deboli e agiamo erroneamente, lo Spirito Santo geme e fa intercessioni per noi, e Dio nostro Padre ci dà forza. Lo Spirito Santo ci ha fatto pregare per tutte le cose, dandoci nuova forza spirituale. È per questo che coloro che hanno lo Spirito Santo nei loro cuori sono molto felici. Lo Spirito Santo ci dà forza attraverso la Parola di Dio. In altre parole, lo Spirito Santo opera con la Sua Parola dentro i nostri cuori per darci nuova forza spirituale.
Lo Spirito Santo non desidera parlare attraverso altri mezzi. Egli ci dà la forza attraverso la Scrittura, la chiesa di Dio, e attraverso la nostra amicizia con i nostri fratelli e sorelle. È per questo che la chiesa di Dio e molto importante, e che la chiesa ha un ruolo molto importante da giocare nelle opere dello Spirito Santo.
Nella chiesa ci sono i credenti, la loro comunanza, le lodi, e i messaggi. Indipendentemente da chi sono i predicatori, lo Spirito Santo è presente e opera in loro in modo che essi distribuiscano i messaggi appropriati che sono necessari nei tempi opportuni. Lo Spirito Santo opera sia tra coloro che danno il messaggio che tra coloro che lo ricevono, risvegliando le loro menti e dando a ognuno di loro le benedizioni di cui hanno bisogno. Lo Spirito Santo fa ciò nella chiesa di Dio dove le persone giuste si riuniscono. È per questo che la chiesa è molto importante per i credenti. Quando un credente sta attraversando un periodo difficile nel suo cuore e tuttavia non può condividere la sua pena con gli altri, i servi di Dio saranno tuttavia in grado di notarlo attraverso lo Spirito Santo. Se i credenti sono in una riunione della chiesa di Dio, lo Spirito Santo sarà in grado di toccare e dare conforto ai loro cuori. Lo Spirito Santo li aiuterà a rimanere legati alla Scrittura e darà loro la forza per riprendersi.
Quando viviamo la nostra vita di fede, noi crediamo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, riceviamo il perdono per i nostri peccati, diventiamo figli di Dio, e come prova, riceviamo lo Spirito Santo in dono. Poi, Dio ci dà la Sua chiesa. Dopo averci dato la chiesa, Dio parla ai Suoi servi attraverso la chiesa e fa predicare il Suo messaggio ai Suoi servi. Egli cura le nostre ferite con la Scrittura, dà forza a coloro che sono deboli, benedice coloro che sono poveri di cuore, e dà loro l’abilità di eseguire la Sua opera. Egli esegue la Sua volontà attraverso noi. Pertanto, i credenti non possono mai tagliarsi fuori dalla chiesa.
I credenti non possono mai essere tagliati fuori dalle loro interazioni con altre persone giuste, o dalla loro crescita nella Scrittura di Dio. La verità assoluta si trova solo dentro la chiesa di Dio. Pertanto, i credenti devono unirsi uno con l’altro nella chiesa. La fede senza unità è una falsa fede.
 
Credi che lo Spirito Santo risiede nel tuo cuore? Quando noi ci uniamo con la chiesa di Dio, come è detto nella Scrittura e come la chiesa ci dice nel suo messaggio, lo Spirito Santo ci aiuterà e aprirà i vostri occhi alla verità, dandoci benedizioni. Perciò, unitevi con la chiesa con questa fede. Lo Spirito Santo allora gioirà.
Noi abbiamo vissuto finora con l’aiuto dello Spirito Santo. Noi vivremo anche in futuro con il Suo aiuto. È per questo che lo Spirito Santo è così importante per noi, che abbiamo ricevuto il perdono di tutti i nostri peccati. Noi dobbiamo sapere e credere che lo Spirito Santo esiste. Noi dobbiamo sapere che dobbiamo vivere secondo lo Spirito Santo e ricevere la Sua guida nei nostri cuori. Coloro che hanno lo Spirito Santo nei loro cuori devono seguire la Sua volontà. Se sei una persona giusta, allora lo Spirito Santo abita in te, e perciò devi seguire la legge della vita come lo Spirito Santo ti guida.
 
Leggiamo insieme il versetto 27. “E colui che esamina i cuori sa quale sia il desiderio dello Spirito, perché egli intercede per i santi secondo il volere di Dio.” Nostro Dio Padre conosce la mente dello Spirito che abita in noi. Lo Spirito Santo sa tutto delle nostre menti; perciò, Dio Padre sa tutto ciò che è nelle nostre menti. Come tale, “Egli, lo Spirito Santo fa intercessione per i santi secondo la volontà di Dio.”
Questo significa che nostro Padre conosce qual è la mente dello Spirito Santo, e lo Spirito Santo prega secondo la volontà di nostro Padre. I credenti in tal modo prendono a vivere secondo la volontà di Dio. È per questo che coloro che sono perdonati dai loro peccati trovano i benefici della loro vita di fede attraverso lo Spirito Santo. Le menti dei giusti sono guidate dai risvegli dello Spirito Santo.
Le preoccupazioni sorgono nella chiesa quando quelli che non hanno lo Spirito Santo nei loro cuori si trovano nella chiesa di Dio. Coloro che non credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito non hanno lo Spirito Santo dentro di loro, e perciò non possono comunicare con i veri credenti che hanno lo Spirito Santo. Essi provocano molti problemi nella chiesa. In contrasto, quando quelli con lo Spirito Santo ascoltano un sermone di un servo di Dio che è pieno dello Spirito Santo, i loro cuori sono in pace perché essi possono comprendere cosa Dio sta cercando di dire loro attraverso il Suo servo.
Uno che è stato perdonato dai suoi peccati sicuramente ha lo Spirito Santo che abita in lui. Noi abbiamo lo Spirito Santo in noi e viviamo secondo la volontà di Dio e secondo la guida dello Spirito Santo.
Lo Spirito Santo ci guida in questi modi: a volte attraverso la chiesa, a volte attraverso l’amicizia con i credenti, e altre volte attraverso le parole di Dio. Egli ci fa trovare la volontà di Dio e ci consente di seguire la Sua giusta strada. Lo Spirito Santo ci dà nuove forze per vivere con Dio finché non raggiungiamo il Suo Regno.
 
Io e te, pertanto, dobbiamo renderci conto di quanto importante è lo Spirito Santo nella nostra vita di fede. Quando noi crediamo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, riceviamo lo Spirito Santo come dono, come viene detto nella Scrittura, “Convertitevi, e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo per la remissione dei vostri peccati; e riceverete il dono dello Spirito Santo” (Atti 2:38).
Dio ci diede lo Spirito Santo come dono in modo che Egli potesse guidarci a vivere secondo la Sua volontà. Questa è la volontà di nostro Dio Padre. Egli ci dice che dobbiamo vivere secondo la Sua volontà per entrare nel Suo Regno. Noi dobbiamo avere lo Spirito Santo per vivere secondo la volontà di Dio, e solo coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito ricevono lo Spirito Santo. Noi dobbiamo perciò credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito così che possiamo ricevere lo Spirito Santo in dono e vivere secondo la volontà di Dio ed entrare nel Suo Regno.
Noi non riceviamo lo Spirito Santo e la redenzione separatamente. Le persone oggi pensano che queste due benedizioni sono cose differenti. Esse pensano che lo Spirito Santo scenderà su di loro se vanno a pregare ferventemente nelle caverne delle montagne, pronunciando preghiere in lingue strane. Essi pensano che lo Spirito Santo scenderà allora su di loro e darà direttamente a loro i Suoi messaggi e converserà con loro. Ma questo, purtroppo, non è affatto vero.
Lo Spirito Santo e la Scrittura non possono essere separati, e nemmeno lo Spirito Santo e il credente non possono essere separati. È per questo che i rapporti tra i credenti e lo Spirito Santo, la chiesa e Dio Uno e Trino—Padre, Figlio, e Spirito Santo—sono così vicini l’uno con l’altro.
 
Noi che viviamo in questa ultima era viviamo secondo lo Spirito Santo. Noi viviamo secondo la volontà di nostro Padre e secondo lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo conosce tutto della volontà di Dio. Nostro Padre conosce tutto ciò che è nella mente dello Spirito Santo. Lo Spirito Santo guida i nostri pensieri e comunica con Dio. In questo modo, lo Spirito Santo prende a pregare secondo la volontà di Dio, e nostro Padre risponde a quelle preghiere facendoci vivere secondo la Sua volontà.
È per questo che Paolo parlava in Romani capitolo 8 versetti da 16 a 27 delle opere dello Spirito Santo.
Noi siamo in grado di attendere il Regno di Dio attraverso lo Spirito Santo. Noi possiamo sopportare le nostre attuali sofferenze e vivere secondo la volontà di nostro Signore, sperando nel Suo Regno con la potenza dello Spirito Santo che abita nei nostri cuori. Noi possiamo sopportare attraverso lo Spirito Santo, obbedire a nostro Signore attraverso lo Spirito Santo, e avere la capacità di servire nostro Signore attraverso lo Spirito Santo. Tutte queste cose sono state date a noi attraverso lo Spirito Santo. Noi dobbiamo renderci conto che siamo le persone che camminano con lo Spirito Santo, sempre studiando la Parola di Dio, unendo i nostri cuori con la Parola, e ascoltando e seguendo la Parola. Noi dobbiamo vivere la nostra vita in modo che nostro Padre e lo Spirito Santo possano gioire in noi, no una vita carnale che compiace solo la nostra carne. È questo che Paolo dice in questo passaggio.
Dio è sempre con noi nelle nostre vite. Egli conserva i nostri cuori, e vuole aiutarci. Che il Signore continui a benedirci. Quando nostro Signore verrà di nuovo, tutto si cambierà in gloria. Noi, che abbiamo ora la giustizia di Dio, erediteremo tutto il Regno di Dio e la gloria. Chiunque voglia ereditare il Regno di Dio dovrebbe ascoltare attentamente e credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito.
Alleluia! Io prego affinché la giustizia di Dio sia con voi e vi benedica.