Sermoni

Subject 9 : Romani (Commentari sul libro dei Romani)

[Capitolo 9-1] Introduzione al Capitolo 9

 
 
Il vangelo dell’acqua e dello Spirito sia agli Israeliti che ai Gentili!
 
Perché Paolo disse di avere grande dolore e continua afflizione nel suo cuore per i suoi compatrioti? È perché Paolo aveva un augurio per i suoi compagni, così cari al suo cuore che avrebbe voluto essere maledetto e staccato da Cristo per il loro bene. Secondo la sua carne, egli voleva davvero che i suoi compatrioti fossero salvati.
In questa ultima era, noi siamo grandemente interessati a predicare il vangelo dell’acqua e dello Spirito al mondo intero. Diffondere questo vangelo di verità è di massimo interesse per Dio e allo stesso tempo, è il fine più importante per i credenti rinati. Se gli Israeliti accetteranno o meno il vangelo dell’acqua e dello Spirito negli ultimi giorni è un altro punto che attira la nostra attenzione. Noi dobbiamo continuare a pregare per conto degli Israeliti in modo che possano essere salvati, perché quando essi accetteranno il vangelo, noi sappiamo che la Seconda Venuta di nostro Signore è imminente.
I miei argomenti di preghiera per quest’anno sono pregare per l’evangelizzazione del mondo e l’accettazione del vero vangelo da parte degli Israeliti. Io prego anche che gli Israeliti mettano al mondo i servi di Dio dal loro popolo. Dio una volta diede la Sua Legge agli Israeliti, e fece anche di loro il regno dei preti davanti ai Suoi occhi. Cristo Stesso venne, secondo la carne, dagli Israeliti, tuttavia essi rifiutarono di credere in Lui, e sono ancora contro Dio continuando a rivoltarsi contro la Sua volontà.
 
 
Il Signore ci ha detto che avrà difficoltà a trovare a fede al Suo ritorno.
 
È volontà di Dio che il vangelo dell’acqua e dello Spirito, originato da Gerusalemme, si diffondesse in tutto il mondo. Tuttavia, i cuori delle persone sono induriti oggigiorno. Molte persone si sono allontanati dalla ricerca della verità.
Recentemente, un film intitolato “L’Ultima Tentazione di Cristo” che raffigurava Gesù come figlio illegittimo è uscito in Corea. Era pieno di bestemmie e il suo messaggio centrale era che Gesù non fu mai Dio, ma solo un uomo ordinario, come il Principe Siddhartha in India, meglio conosciuto come Buddha. Questo film calpesta la verità che Gesù è Dio e il nostro Salvatore. È per questo che Dio disse, “Ma il Figlio dell’uomo, alla sua venuta, troverà fede sopra la terra?” (Luca 18:8)
Gesù Cristo, in cui noi crediamo, è Dio, più alto di qualunque delle Sue creazioni, e degno di lode per l’eternità. Nato tra gli Israeliti, Egli prese su di Sé tutti i peccati dell’umanità, facendosi battezzare da Giovanni, patì e morì sulla Croce, resuscitò dalla morte il terzo giorno, e divenne il Salvatore di tutti coloro che credono in Lui. Il Signore, che divenne la giustizia di Dio, ci liberò dai nostri peccati giustificando coloro che credono in Lui.
Paolo ci dice che indipendentemente da quanti Israeliti ci sono, i discendenti di Abramo, coloro che possono diventare i figli di Dio sono solo coloro che credono in Gesù.
Gli Israeliti affronteranno molte prove e tribolazioni in futuro. La volontà di Dio è che alcuni di loro alla fine giungeranno a credere in nostro Signore come loro Salvatore. Anche se nostro Signore ha tolto tutti i peccati del mondo, inclusi quelli degli Israeliti, essi continuano a rifiutare di credere in Gesù come loro Salvatore.
Voi siete deboli? Alcuni di noi possono essere più deboli o più forti di altri. Ma davanti a Dio, noi siamo tutti pieni di infermità. Noi possiamo diventare figli di Dio, che sono liberi dal peccato, solo credendo che nostro Signore venne su questa terra, prese i nostri peccati sulle Sue spalle mediante il Suo battesimo, e fu giudicato e punito al posto nostro morendo sulla Croce. Noi dobbiamo lodare e credere nel potere di Dio che ci ha reso il Suo popolo, libero dal peccato. Nostro Signore è davvero grande.
Alcuni pensano che tutto esiste a causa degli uomini. Per esempio, pensano che le leggi sono emanate dagli uomini, ed esistono per loro. Tuttavia, noi dobbiamo renderci conto che non tutto è originato dagli uomini; le cose sono rese possibili solo dalla volontà di Dio. Dio creò questo mondo e l’intero universo. Anche le leggi fatte dagli uomini che ci governano sono fondate, nella loro essenza, sulla volontà di Dio.
Poiché Dio opera in ogni cosa e ogni cosa si spiega secondo la Sua volontà, noi dobbiamo scoprire la Sua giustizia in tutte le cose. Quando eravamo deboli, quando peccavamo contro Dio, e quando noi fummo tagliati fuori da Lui a causa della nostra peccaminosità, Dio ci promise di mandarci Gesù Cristo. Egli adempì alla Sua promessa mediante l’incarnazione di Gesù e il Suo battesimo, attraverso cui Egli ci liberò dai peccati del mondo.
 
Ora che il vangelo dell’acqua e dello Spirito si diffonde in ogni angolo del mondo, il piano originale di Dio sarà completato. Quando guardiamo come gli eventi nel mondo si stanno sviluppando, noi possiamo vedere che Stati Uniti e Israele sono al centro. Io credo che senza l’intervento di Dio, un’altra guerra mondiale è un evento molto probabile.
Quando ci fu il crollo delle torri del World Trade Center, il suo tremendo impatto si sentì in tutto il mondo. Se il mondo sarà di nuovo ingolfato nella guerra, in questo tempo e in quest’età, cosa ci accadrà? Sicuramente non saremo in grado di riprenderci da un’altra guerra mondiale. Persino la natura non può riprendersi da tutti i danni della distruzione totale causati da noi. Io spero che voi pregherete tutti in modo da poter predicare il vangelo dell’acqua e dello Spirito al mondo intero in pace. La nostra preoccupazione è che senza la pace nel mondo, noi non potremmo essere in grado di farlo. Noi dobbiamo tutti pregare per la pace, e adoperarci per eliminare guerra e terrorismo.
Nessuna religione creata dall’uomo può eliminare i peccati dell’uomo. Solo Gesù Cristo, ed Egli soltanto, può liberarci dai nostri peccati. Solo attraverso il Suo battesimo da Giovanni e il Suo sangue sulla Croce i nostri peccati possono essere cancellati e giudicati. Questa benedizione è data a quelli che credono nella giustizia di Dio. L’unico modo in cui noi possiamo essere liberati dai nostri peccati è credendo nel battesimo di Cristo e nel Suo sangue. Non c’è altro modo. Noi non siamo redenti da preghiere ritualistiche di pentimento, come molte persone religiose preferiscono fare. Piuttosto, l’unica via per la redenzione dei nostri peccati è credere nella giustizia di Dio che ci ha liberati da tutti i nostri peccati, in modo completo e pieno, attraverso l’incarnazione di Gesù, che tolse tutti i nostri peccati mediante il Suo battesimo e la morte sulla Croce.
 
 
Noi siamo salvati da tutti i nostri peccati credendo nella verità del vangelo dell’acqua e dello Spirito
 
Questa verità deve essere predicata in ogni angolo del mondo. Noi dobbiamo riconoscere che è peccato degli Israeliti e anche dei Gentili non credere in questa verità. Tutti devono credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito.
Entrambe le nazionalità, Israeliti e Gentili, non possono fare a meno di continuare a peccare mentre vivono in questo mondo. Ma nostro Signore si prese cura di tutti questi peccati, una volta per tutte, mediante il Suo battesimo. Ci potrebbe essere una verità più semplice e chiara della verità del battesimo di Gesù e del Suo sangue sulla Croce? Perché Giovanni battezzò Gesù? Egli fu battezzato da Giovanni e crocifisso in modo da poter immediatamente togliere tutti i nostri peccati. Non credendo in questa verità o non accettandola nei loro cuori, gli uomini si stanno dirigendo verso la loro stessa distruzione a causa dei loro peccati.
Il battesimo che Gesù ricevette “così” (Matteo 3:15) adempie tutta la giustizia. Il termine ‘così’ è ‘hutos’ in greco, che significa ‘in questo modo’, ‘il più adatto’, o ‘non c’è altro modo oltre a questo.’ Questa parola mostra che Gesù prese irreversibilmente i peccati dell’umanità su di Sé attraverso il battesimo che ricevette da Giovanni. Poiché Gesù prese tutti i peccati del mondo facendosi battezzare da Giovanni, Egli poté portare la Croce e patire su di essa per conto nostro. Noi dobbiamo renderci conto che questa è la verità dell’espiazione mediante la quale l’intera razza umana può essere redenta dai suoi peccati.
 
Nostro Signore ci disse, “Se perseverate nella Mia parola, siete veramente miei discepoli; conoscerete la verità, e la verità vi farà liberi.” Il battesimo di Gesù e il Suo sangue sono la verità di Dio, che ci libera dai nostri peccati; essa è completamente basata sulla parola scritta di Dio. La verità dell’espiazione durerà, con il vangelo dell’acqua e dello Spirito, per l’eternità. Che Dio Padre decise di far sì che i peccatori fossero redenti dal battesimo di Gesù e dal Suo sangue sulla Croce è la Sua volontà. Quando noi crediamo nel Suo battesimo e nel sangue per la nostra redenzione, noi crediamo in ciò che Dio ha disposto per noi. I nostri peccati sono espiati solo quando crediamo nella verità dell’acqua e dello Spirito.
Se credi, proprio in questo momento, nel battesimo di Cristo e nel Suo sangue sulla Croce, la verità dell’espiazione, come tua redenzione, allora tu sei giustificato adesso. Se, d’altro lato, non credi, allora sei ancora peccatore. “Tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,” Noi possiamo essere perdonati da tutti i nostri peccati e diventare figli di Dio solo credendo in Gesù Cristo come nostro Salvatore. Non c’è motivo per cui uno non dovrebbe credere nella verità di questo vangelo dell’acqua e dello Spirito. Non c’è nessuno che non ha bisogno di questo vangelo di redenzione. Tutti ne hanno bisogno. Perché uno non dovrebbe non voler credere in esso, quando la verità del vangelo dell’acqua e dello Spirito è così chiaramente esposta davanti a lui, se non fosse per la sua riluttanza ad essere purificato dai suoi peccati?
Molti in tutto il mondo hanno accettato il vangelo dell’acqua e dello Spirito e lo stanno predicando per diffonderlo ulteriormente. Alcuni di loro hanno chiesto di diventare volontari distributori dei nostri libri. Se si potesse essere liberati dai peccati solo credendo nel sangue della Croce, allora tutti in questo mondo sarebbero diventati giustificati, liberi dal peccato. Se uno crede solo nel sangue della Croce, continuerebbe ad essere nel peccato, nonostante le ripetute preghiere di pentimento su base giornaliera, poiché tali preghiere sono routine, che fanno mostra di far qualcosa, e sono semplicemente un esercizio nei rituali religiosi.
 
Se stai cercando di purificare i tuoi peccati offrendo preghiere di pentimento, allora stai di fatto commettendo un grave peccato contro Dio, perché il tuo atto umilia la giustizia di Dio, che può essere realizzata non dal tuo sforzo, ma solo dal battesimo di Gesù e dal Suo sacrificio sulla Croce, attraverso cui Gesù tolse tutti i tuoi peccati e fu punito al tuo posto.
Se accetti Gesù come tuo Salvatore, credi che la tua espiazione è attraverso il battesimo di Gesù e la Sua crocifissione. Gesù promise di liberare i peccatori dai loro peccati, e tenne fede alla Sua promessa facendosi battezzare da Giovanni al fiume Giordano e patendo sulla Croce per adempiere alla giustizia di Dio. Quale motivo abbiamo per non credere in questa verità? Tu devi credere nel battesimo di Gesù e nello spargimento del Suo sangue sulla Croce che sono la tua redenzione.
La verità che Gesù prese su di Sé tutti i peccati del mondo quando fu battezzato si trova in Matteo 3:13-17. Solo quelli che non desiderano essere perdonati da tutti i loro peccati rifiuterebbero di credere in questa verità. Tu puoi diventare figlio di Dio e ricevere la vita eterna solo credendo nella verità del vangelo dell’acqua e dello Spirito―nient’altro ti libererà dai tuoi peccati. Non c’è niente di più meraviglioso che credere in questa verità, nient’altro che sia un dono migliore di Dio del Suo perdono. Tra i molti doni che Dio ci ha concesso, l’espiazione dei nostri peccati è il miglior dono di tutti.
Il secondo miglior dono che Dio ci ha dato è il Millennio che verrà su cui noi regneremo, e il terzo dono è che noi da allora in poi vivremo nel Regno del Paradiso e regneremo, con Dio, per l’eternità. Dio ha consentito, perfino in quest’ultima era, che la verità della redenzione sia rivelata sia agli Israeliti che ai Gentili.
Come è profetizzato nella Scrittura, due servi di Dio sorgeranno tra gli Israeliti, e Dio eseguirà i miracoli meravigliosi del vangelo attraverso loro. Gli Israeliti allora ascolteranno il vangelo dell’acqua e dello Spirito attraverso i due servi, che Dio farà sorgere dal loro stesso popolo, e molti giungeranno a credere in Gesù come loro Messia. Noi attendiamo quel giorno, che Giovanni aveva atteso chiedendo, “Vieni, Signore Gesù!” (Apocalisse 22:20)
Quando giungerà il tempo per il Signore di venire di nuovo, ti renderai conto di quanto sarai grato per aver creduto in questa verità, mediante la quale sei stato perdonato e salvato. È fervente desiderio del mio cuore che tu sia liberato da tutti i tuoi peccati credendo nella verità del vangelo dell’acqua e dello Spirito. Il mondo può cambiare, ma il vangelo dell’acqua e dello Spirito, mediante cui Dio ci ha salvati dai nostri peccati, è una verità immutabile ed eterna. Noi dobbiamo credere in questa verità per ricevere la salvezza immutabile dell’espiazione. Possa la verità della redenzione di Dio essere anche tua.
 
 
Dio ci ha liberati facendoci vasi di misericordia
 
Il capitolo 9 dei Romani testimonia che Dio salvò Giacobbe perché Lo amava più di Esaù. Come tale, Giacobbe fu reso vaso di misericordia, mentre Esaù fu reso vaso d’ira. Questo ci porta a chiedere perché? Cioè, Dio favorì Giacobbe over Esaù? Indubbiamente, ci saranno molte persone che diranno, “Poiché Dio scelse unilateralmente e pregiudizialmente di amare una persona e di odiare l’altra incondizionatamente, la Sua predestinazione e scelta furono sbagliate.”
Quando noi guardiamo il mondo creato da Dio, possiamo vedere quanto sono belle e pure le Sue creazioni. Piante, animali, e tutte le altre cose che furono create da Dio sembrano così perfette. Come potrebbe allora Dio amare una persona e odiare un’altra con pregiudizio? Ma non è così.
A causa delle disobbedienze di Adamo ed Eva, il peccato entrò nel mondo, e a causa di questo peccato, tutti coloro che vennero dopo di loro furono destinati a continuare a peccare, e non poterono evitare di essere condannati all’inferno. Il fatto che Dio salvò Giacobbe dal peccato e non liberò Esaù, non Lo coinvolge in alcuna azione illecita. Davanti ai Suoi occhi, Dio aveva ogni motivo per fare ciò.
Possiamo trovare molti che si comportano come Esaù all’interno della comunità cristiana. Di solito, una tale persona non si perderebbe mai una messa, non importa quando o dove si svolga, dalla mattina presto a notte fonda. Alcuni possono persino trascorrere più tempo in chiesa che a casa, passando dal lavoro alla chiesa, e non a casa. Possiamo chiamarli ‘podisti religiosi’. Tra di loro, tuttavia, ci sono molti che non prendono seriamente la giustizia di Dio. Questo avviene perché essi stanno cercando di costruire la loro giustizia, e nel far ciò, ignorano la giustizia di Dio.
Anche coloro che ignorano la giustizia di Dio vogliono andare in paradiso e farsi perdonare i loro peccati. Ma i loro sforzi consistono nel cercare di istituire la loro giustizia davanti a Dio e agli altri, non nel cercare di essere salvati dai loro peccati. Dio disse a coloro che non credono nella Sua giustizia che la fede nella giustizia di Dio non è per tutti.
 
Quale tipo di persone, allora, può credere nella giustizia di Dio? Sono le persone che riconoscono la loro peccaminosità, che, nella loro mente, si rendono conto di non valere niente. Essi sono il tipo di persone che, quando scoprono la giustizia di Dio attraverso la Sua espiazione manifestata nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, immediatamente credono in esso e rivolgono la gloria a Dio. Il fatto che crediamo nella giustizia di Dio e siamo perciò salvati significa che siamo persone miserevoli che necessitano della giustizia di Dio. Altrimenti, saremmo destinati a vivere nel peccato per il resto della nostra vita. 
Ma quelli che cercano la loro giustizia davanti a Dio sono quelli che sono superbi. Una simile persona può dire, “Signore, Ti ho dato la decima, sono stato sveglio tutta la notte offrendoti preghiere, non ho mai mancato alle messe quotidiane la mattina presto negli ultimi dieci anni, e ho compiuto buone azioni per te.”
Tuttavia, Dio sarebbe più compiaciuto se egli riconoscesse di non avere alcuna giustizia, e perciò avesse bisogno di credere nella giustizia di Dio attraverso l’espiazione dell’acqua e dello Spirito, piuttosto che cercare di provare, mediante il suo sforzo, qualcosa che non ha e non può avere.
Anche ora, nella comunità cristiana, ci sono tante persone che fanno tutti i tipi di cose per cercare di mostrare la loro giustizia. Alcuni esprimono le loro parole persino fedelmente. Ma poiché non credono nella giustizia di Dio manifestata attraverso il vangelo dell’acqua e dello Spirito, i loro peccati non sono completamente mondati. Dio determinerà la loro fine. Noi tutti speriamo che essi diventino veri figli di Dio attraverso la remissione dei peccati mediante la loro fede nel battesimo di nostro Signore e il sangue come verità dell’espiazione.
Dei vasi di salvezza, l’Apostolo Paolo disse che Dio ha misericordia di chiunque egli ha misericordia, e ha compassione di chiunque ha compassione. Chi sono allora le persone che ricevono la misericordia di Dio? Tutti gli esseri umani non possono vivere secondo la Parola di Dio, anche se veramente vogliono farlo. Essi inciampano continuamente nonostante il loro sincero desiderio di credere e di vivere secondo la Sua Parola. Essi finiscono con il sentirsi desolati davanti a Dio, sono oppressi dal senso di colpa, e pensano di meritare di essere condannati all’inferno. Così, chiedono a Dio di avere misericordia di loro, riconoscendo che sono miserevoli sia in questo mondo materiale che nel Regno di Dio. Poiché sanno che non possono essere salvati se Dio non ha misericordia di loro, Gliela chiedono disperatamente.
 
La liberazione dal peccato, in altre parole, e fornita a quelli di cui Dio ha compassione, e di cui ha misericordia. Per queste persone, Dio concesse il vangelo dell’acqua e dello Spirito facendo prendere al Suo unico Figlio generato su di Sé tutti i peccati con il Suo battesimo, facendolo morire sulla Croce, e resuscitare dalla morte ― tutto per liberarli dalla loro certa distruzione. Nostro Padre ha misericordia di quelli che sono miserevoli.
Ma sembrano esserci più persone per le quali Dio ha ira, di quelle di cui Egli ha pietà in questo mondo. Dio ci disse che nella comunità cristiana di oggi, ci sono sia i vasi di misericordia che i vasi d’ira. Ci sono, in altre parole, persone che sono amate da Dio e persone che non sono amate da Lui.
Romani 9:17 ci dice, “La Scrittura infatti dice al faraone: ‘Appunto per questo ti ho suscitato: per mostrare in te la mia potenza e perché il mio nome sia proclamato per tutta la terra.’” Dio consentì a persone come il Faraone di emergere così che il Suo potere potesse essere conosciuto. Tuttavia, ai vasi di misericordia Egli ha mostrato il Suo amore, in modo che il Suo nome potesse essere proclamato in tutto il mondo. A causa dei nostri peccati e dell’ira di Dio, noi eravamo tutti destinati all’inferno. Ma noi fummo salvati da tutti i nostri peccati poiché Dio ci concesse il Suo amore della giustizia, perché ebbe misericordia di quelli di noi che credevano in Lui.
 
Quelli che non credono nella giustizia di Dio e sono interessati soltanto a perseguire la loro giustizia si rivoltano contro Dio. Queste sono le persone che Dio ha lasciato per la sua ira; perché si dimostri la Sua potente ira, ci devono essere quelli che sono contro di Lui, e attraverso ciò, la giustizia del giudizio di Dio viene mostrata.
Persone come il Faraone sono quelle che hanno respinto l’amore della giustizia di Dio. Al Faraone, Dio diede dieci piaghe, l’ultima delle quali fu la morte. Quelli che hanno rifiutato Dio, solo il lago eterno del fuoco li attende. Questa è l’ira della potenza di Dio. Ci sono molte persone potenti in questo mondo e molti che negano Dio, ma Dio alla fine li farà cadere, per proclamare la potenza della Sua ira. È per questo che Egli lascia soli i cuori induriti di coloro che Lo negano.
Quello che è importante per noi, allora, è come possiamo diventare i vasi di misericordia, perché diventando ciò, possiamo credere nell’amore della giustizia di Dio. Noi non abbiamo niente da mostrare davanti a Dio; piuttosto, siamo nati per credere nel Suo giusto amore. La Bibbia ci racconta una storia di un esattore delle imposte e di un fariseo davanti a Dio. Dio ebbe misericordia per il primo, mentre non ne ebbe nessuna per il secondo. Le persone che sono come l’esattore delle imposte sono quelli che riconoscono davanti a Dio che non hanno fatto niente di buono e che sono prive della Sua gloria; pertanto chiedono a Dio la Sua misericordia.
Questi sono i tipi di persone che saranno rivestite nell’amore della giustizia di Dio. Ma le persone che sono come il fariseo si gloriano costantemente di quanto hanno fatto per Dio—che hanno dato le decime, che hanno digiunato due volte alla settimana, che hanno pregato, e che sono stati religiosamente devoti. A seconda di dove stiamo davanti a Dio, noi saremo o rivestiti nell’amore della giustizia di Dio o soggetti all’ira della Sua punizione. Se noi induriamo i nostri cuori davanti a Dio, i nostri peccati rimarranno per sempre imperdonabili. Senza il perdono, il nostro destino sarebbe l’inferno.
 
Il vangelo dell’acqua e dello Spirito e stato predicato in tutto il mondo. I non salvati rimangono non salvati solo perché i loro cuori sono induriti. Non c’è niente di giusto negli uomini, e solo per fede possiamo essere rivestiti nell’amore giusto di Dio. Dio odia quelli che, anche se Dio li ha fatti, rifiutano di riconoscere la Sua giustizia. Ma quelli che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, la giustizia di Dio, saranno amati da Lui e riceveranno la vita eterna.
Molti cristiani in questo mondo oggi vivono come vasi d’ira davanti a Dio. È per questo che abbiamo bisogno di imparare dal Libro di Romani qual è la giustizia di Dio. Il motivo per cui Dio ama alcuni, e non altri, è perché alcuni credono nella Sua giustizia mentre altri non credono in essa. Questa è la verità di cui desidero parlare. Quello che Dio fece a Giacobbe e a Esaù fu giusto. Tra quelli che credono in Gesù, ci sono molti che vogliono essere amati da Dio senza aver creduto nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Queste persone sono come Esaù, e Dio le giudicherà per i loro peccati di conseguenza.
Dio ha mandato Suo Figlio perché fosse battezzato da Giovanni per togliere immediatamente tutti i peccati nel mondo. Credi in questa verità? Credi davvero in questo nel profondo del tuo cuore? Noi saremo liberati immediatamente da tutti i nostri peccati quando crederemo nella verità del vangelo dell’acqua e dello Spirito, mediante il quale la giustizia di Dio è rivelata. Gesù tolse tutti i peccati di questo mondo e li mise sulle Sue spalle, morì sulla Croce, e resuscitò dalla morte, tutto in una volta, perché anche noi potessimo immediatamente essere liberati dai nostri peccati.
Ma se noi tentassimo di essere redenti senza credere nella giustizia di Dio, peccheremmo contro di Lui. Se noi non crediamo nella Sua giustizia, ciò significherebbe che Gesù Cristo dovrebbe essere battezzato e morire ogni giorno per i nostri peccati. Dio, nella Sua infinita saggezza, sceglierebbe questo modo? Per liberarci dai nostri peccati, Dio mandò suo Figlio solo una volta, perché fosse battezzato, crocifisso, e resuscitasse per tutti i nostri peccati solo una volta, in modo che potesse salvarci completamente tutto in una volta.
Nostro Dio è un Dio giusto. Dio progettò la remissione dei nostri peccati all’interno della Sua giustizia. Dio non cancella i nostri peccati solo perché noi preghiamo per il Suo perdono ogni volta che pecchiamo. Invece, Egli cancellò tutti i peccati di coloro che furono immediatamente redenti credendo nella Sua giustizia una volta per tutte.
Allora, cosa accade ai peccati giornalieri che noi commettiamo in seguito? Di questi ci si prende cura quando noi adoriamo con gratitudine Dio per la Sua giustizia e rivolgiamo tutta la gloria solo a Lui. Dal punto di vista di Dio, Gesù prese immediatamente su di Sé tutti i peccati del mondo con il Suo battesimo, soffrì sulla Croce e fu giudicato al posto nostro, e pertanto tolse immediatamente tutti i nostri peccati, per la nostra completa salvezza. L’amore della giustizia di Dio è stato completato dal Suo piano di eliminare tutti i peccati del mondo immediatamente.
Romani 9:25 afferma, “Così egli dice appunto in Osea: ‘Io chiamerò “mio popolo” quello che non era mio popolo e “amata” quella che non era amata’” Sì, Dio disse che avrebbe chiamato Suo popolo quello che non era Suo popolo. Poiché la giustizia di Dio in cui noi crediamo non è una teoria, ma realtà, noi siamo liberati da tutti i nostri peccati credendo nella Sua giustizia. Poiché essa è una realtà, coloro che ignorano la Sua giustizia saranno odiati e giudicati come Esaù. Non c’è nessuno che può vantarsi della sua giustizia davanti Dio.
Per liberarci da tutti i nostri peccati, Dio ci salvò con la Sua giustizia. Come, allora, possiamo non ringraziarLo e lodarLo? Non possiamo fare a meno di diffondere il vangelo della giustizia di Dio con gratitudine e fede.