Sermoni

Subject 10 : L’Apocalisse (Commentari sull’Apocalisse)

[Capitolo 4-2] (Apocalisse 4:1-11) Gesù è Dio

(Apocalisse 4:1-11)

Attraverso la Parola di Apocalisse 4, possiamo scoprire quale tipo di Dio è nostro Gesù, e con questa conoscenza la nostra fede viene rafforzata. Quando la conoscenza ottenuta attraverso la Parola si trasforma in fede e si stabilisce nei nostri cuori, noi possiamo combattere e vincere Satana con la forte fede nel Signore quando si avvicinerà il tempo del Suo ritorno e l’Anticristo emergerà a minacciarci. 
Noi stiamo coltivando la nostra fede ora in modo da poterci preparare per le prove dei primi tre anni e mezzo della Grande Tribolazione. Se noi andiamo incontro a quel giorno senza questo nutrimento, certamente perderemo la nostra fede. Ma se prepariamo una solida fede, possiamo dichiarare audacemente, anche se dovessimo morire un momento dopo, che Colui che ci ha salvati è Dio, e che siamo i figli di Dio Onnipotente che è tanto più in alto di Satana che non c’è confronto. 
Ma per fare ciò, dobbiamo prima credere nel profondo dei nostri cuori che il Signore è l’Onnipotente, e che noi siamo i Suoi figli. Quanto si abbassò nostro Signore, che è uguale a Dio Padre, quando venne su questa terra per salvarci da tutti i nostri peccati? Egli venne su questa terra nella carne di uomo, nella forma di servo, più in basso di noi stessi, Sue creature. Cosa sarebbe accaduto se il Signore non fosse venuto in tale umiltà ma con potenza e autorità alla pari dei governanti del mondo? È del tutto naturale per i potenti diventare amici solo dei potenti ed esercitare il loro potere sugli umili, gli infamati, e i deboli. Ma il Signore venne su questa terra in una forma più bassa di noi stessi, divenne amico degli umili e dei deboli, e li rese il Suo popolo liberandoli dai loro peccati. 
È per questo che Dio è il Buon Pastore e il Signore misericordioso. Ed è per questo che, a questo Buon Pastore misericordioso, noi non possiamo fare a meno di rendere lode per la gloria di averci resi Suoi figli. Noi perciò lodiamo il Signore con i nostri cuori per la Sua grazia e per le benedizioni mentre siamo su questa terra, e continueremo a lodarLo per la Sua potenza e gloria quando entriamo nel Suo Regno. Unirci alla lode del Signore con la nostra voce è una grande benedizione, perché solo quelli che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito possono lodare il Signore. A noi è stata data questa grande benedizione concessa solo a quelli che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Noi non dobbiamo mai dimenticare che siamo diventati il popolo di questo Dio maestoso e i Suoi servi.
Alcuni dicono che Gesù è il Figlio di Dio, ma che Lui Stesso non è Dio. Ma come gli uomini generano uomini e le bestie generano bestie, il Figlio di Dio è Dio. Proprio come gli uomini non possono generare un cane, il Figlio dell’Onnipotente Dio non può essere un uomo, una Sua mera creatura. Quelli che non riconoscono che Gesù è Dio sono quelli che non sanno che Egli ci ha salvati con la Sua acqua e lo Spirito. 
Noi dobbiamo credere che Gesù è Dio (Giovanni 1:1). Quando Dio Padre preparò un trono per Gesù Cristo e passò tutta la Sua potenza a Lui, Gesù—che era, è e verrà nel giorno del giudizio, e sarà per sempre—sedette sul Suo trono con il potere di Dio di regnare su tutto e con la maestà del Dio della Creazione, della Salvezza, e del Giudizio. Poiché noi siamo diventati il Suo popolo credendo nel Signore, entreremo nel Suo Regno e vivremo per sempre. Gesù in cui crediamo è questo Dio, e noi siamo quelli che sono diventati i figli di Dio ricevendo da Lui la nostra salvezza. 
I santi, gli operai, e i servi di Dio, che sono i rinati, devono avere orgoglio. Anche se abbiamo pochi possessi in questo mondo, dobbiamo avere l’orgoglio di re come figli di Dio che regneranno sull’intero universo. Io ringrazio Dio Onnipotente per averci liberati dai peccati del mondo e averci resi Suoi figli!
La lode che i 24 anziani in Cielo rendevano a Dio era per quello che Egli aveva fatto su questa terra. La loro lode era che Dio era degno di ricevere tutta la gloria, l’onore, e la potenza, perché tutte le cose furono create da Lui ed esistono per la Sua volontà.
Ciò di cui dobbiamo assolutamente renderci conto qui è che Colui che siede sul trono è Gesù Cristo, e che Egli è Dio. Questo Gesù Cristo in cui crediamo è il vero Dio che ci ha salvati. Nel Regno del Cielo, tutta l’autorità appartiene a Gesù Cristo nostro Dio. Anche l’ultimo giudizio è dato da Gesù Cristo nostro Dio Salvatore. Quando Cristo ci giudicherà dal Suo trono, quelli i cui nomi sono scritti nel Libro della Vita entreranno nel Nuovo Cielo e Terra, e quelli i cui nomi non si trovano in questo Libro saranno cacciati nel fuoco. 
Pertanto, non credere in Gesù è lo stesso che non credere in Dio, e non credere in Dio è lo stesso che mettersi contro Dio. È per questo che quelli che non credono che Gesù è Dio, che è il Salvatore, e che è il Re del Cielo, affronteranno il giudizio spaventoso davanti a Dio.
Tra quelli che credono in Dio, c’è questo gruppo chiamato Testimoni di Geova, che credono erroneamente che Gesù, anche se è Figlio di Dio, non è Egli Stesso Dio. Ma se Gesù non fosse Dio, non potrebbe averci liberati dai peccati, perché solo Colui che è perfetto può anche darci la salvezza perfetta.
Noi siamo così deboli che i nostri cuori cambiano facilmente con le mutevoli circostanze. Il motivo per cui possiamo lodare Gesù Cristo nostro Dio per sempre, nonostante le nostre infermità, è che Gesù, Colui che vive per sempre ed è perfetto per sempre, è diventato il Salvatore dei peccatori. Solo quelli che sono stati salvati attraverso Gesù Cristo, il Dio perfetto che ha fatto sparire tutti i peccati, possono lodare il Signore. La nostra fede in Gesù Cristo, nei nostri pensieri e menti, non deve mai essere come quella delle religioni mondane. Quando noi sappiamo e pensiamo Gesù come Dio e la nostra fede in Lui è appropriata, possiamo sperimentare il vero Dio.
Noi dobbiamo vivere nella nostra fede che crede in Gesù Cristo come nostro Dio Salvatore, e con questa fede possiamo combattere e vincere i nostri nemici. Quando crediamo in Gesù nostro Dio, in altre parole, questa fede farà tremare di paura Satana, e così ci consentirà di stare saldi e superare le prove e le tribolazioni degli ultimi tempi. Se, d’altro lato, non crediamo in Gesù come nostro Dio, Satana riderà di noi e ci strapperà dalla nostra fede. 
Avendo ricevuto il Suo trono da Dio Padre, Gesù siede su questo trono come nostro Dio. Attraverso la Parola dell’Apocalisse, noi ci rendiamo conto che Gesù è Dio Onnipotente che regna sopra ogni cosa nell’intero universo, perché ha ricevuto tutta l’autorità e la potenza di Dio dal Padre. 
La vostra fede in questa verità vi consentirà di vincere coraggiosamente Satana. Poiché abbiamo la potenza onnipotente di Dio alle spalle come Suoi figli, nessuno può domarci, e noi possiamo tutti superare gli ultimi tempi con certezza e senza scosse. Io ringrazio e lodo Dio per tutto ciò che ha fatto per noi!