Sermoni

Subject 10 : L’Apocalisse (Commentari sull’Apocalisse)

[Capitolo 8-2] (Apocalisse 8:1-13) Le Piaghe delle Sette Trombe Sono Letterali?

(Apocalisse 8:1-13)
 
In Apocalisse 5 appare un libro sigillato con sette sigilli, che Gesù prende. Questo significava che a Gesù in tal modo fu affidata ogni autorità e potere di Dio, e che Egli avrebbe guidato il mondo secondo il progetto di Dio da quel momento in poi. Apocalisse 8 si apre con il passaggio, “Quando l’Agnello aprì il settimo sigillo, si fece silenzio nel cielo per circa mezz’ora. Poi vidi i sette angeli che stanno in piedi davanti a Dio, e furono date loro sette trombe.” Gesù quindi apre il settimo sigillo del libro, e ci mostra le cose a venire.
Il capitolo 8 inizia dicendoci che le piaghe delle sette trombe inizieranno con le preghiere dei santi. Dal versetto 6 in poi, il capitolo poi parla delle piaghe delle sette trombe che saranno portate in questo mondo.
 
 
La Piaga della Prima Tromba
 
La Prima Tromba—Versetto 7: “Il primo sonò la tromba, e grandine e fuoco, mescolati con sangue, furono scagliati sulla terra. Un terzo della terra bruciò, un terzo degli alberi pure e ogni erba verde fu arsa.”
La prima cosa che dobbiamo scoprire è se noi santi saremo nel mezzo delle piaghe delle sette trombe o meno quando esse saranno portate sulla terra.
Vengono sette angeli che soffiano sette trombe. Noi dobbiamo renderci conto che, di queste sette piaghe, noi rimarremo su questa terra e passeremo per le prime sei piaghe. Noi dobbiamo anche renderci conto che quando la settima tromba suonerà, saremo rapiti, e che ciò sarà seguito dalle piaghe delle sette coppe.
Il versetto 7 ci dice che quando il primo angelo suonò la sua tromba, grandine e fuoco mescolati con sangue piovvero sulla terra, bruciando un terzo della terra e un terzo degli alberi. Un terzo del mondo e della natura, in altre parole, furono arsi.
Potremmo continuare a vivere quando la natura è ridotta in fumo in questo modo? Con la grandine e il fuoco mescolati a sangue che piovono su di noi, e gli alberi ridotti in cenere, potremmo davvero vivere circondati da questo tipo di ambienti naturali che sono stati abbattuti dal fuoco? Quando noi in realtà affronteremo la dura realtà di perdere le nostre case per questa pioggia di grandine e fuoco mescolati con sangue, e dell’incendio di folte foreste e colline, nessuno di noi avrà ancora alcun desiderio di continuare a vivere, né, quanto a ciò, potremmo farlo anche se lo volessimo. 
Non dimenticate che voi ed io dovremo attraversare questa prima piaga. Quando ci diverrà chiaro che stiamo entrando in questa enorme piaga, noi dobbiamo anche renderci conto che l’Anticristo allora esisterà già su questa terra. Poiché tali piaghe inizieranno prima che l’Anticristo emerga completamente per cercare il suo dominio assoluto del mondo, i leader del mondo inizieranno a formare un fronte unito per combattere le piaghe, e un certo governante riunirà insieme sette altri governanti per produrre un grande potere. 
L’Anticristo allora emergerà in modo abbastanza naturale come dominatore assoluto in questo corso. Poiché l’Anticristo mostrerà una grande abilità a gestire e a riaversi dalla distruzione della natura, molti, impressionati dal suo potere, inizieranno a seguirlo, considerandolo un essere divino, e i suoi partigiani emergeranno, in modo graduale ma sicuro.
La Bibbia ci dice che quando il primo angelo suonerà la sua tromba, porterà la prima delle piaghe delle sette trombe che brucerà un terzo della terra. Sia noi i santi che la gente del mondo saremo su questa terra quando questa piaga colpirà. Cosa, dunque, accadrà al mondo? Il caos dilagherà nel mondo, con rovine, cadaveri, e feriti giacenti ovunque; l’atmosfera sarà coperta dal fumo e dal gas tossico prodotto dal lago di fuoco che sommergerà il mondo intero; e l’aria sarà priva di ossigeno poiché la desertificazione mondiale causata dal fuoco taglierà drasticamente la capacità del pianeta di rigenerare l’ossigeno. La prima piaga sola ridurrà questo mondo in cenere, devastando abbastanza da togliere persino il nostro desiderio di vivere.
A partire da questa piaga, noi dobbiamo fare una scelta saggia. Vivendo in un mondo normale ora, noi possiamo spaventarci delle grandi piaghe e tribolazioni a venire. Ma noi possiamo liberarci da questa paura ed essere invece coraggiosi, perché quando un terzo della natura del mondo andrà in fiamme e la gente gemerà ovunque, molto prima di ciò noi avremo già saputo che la piaga era prevista fin dall’inizio, e che ci sono ancora altre piaghe a venire. Poiché noi abbiamo la speranza, possiamo esserne pieni, ma poiché abbiamo anche la carne, a volte possiamo essere colpiti dalla paura. Ma poiché conosciamo il futuro di questa terra, riponiamo la nostra speranza non su questa terra, ma nel Regno di Dio. Con questa fede, e grazie allo Spirito Santo che alberga in noi, possiamo essere audaci e coraggiosi.
Le grida di pianto degli uomini del mondo si faranno ancora più alte, ed è possibile che anche noi ci addoloreremo se le nostre famiglie sono tra quelli che non hanno ricevuto la remissione dei loro peccati. Alcune delle nostre famiglie della carne, non redente dai loro peccati, potranno persino venderci all’Anticristo per bocconi di cibo. Altri, d’altro lato, possono venire da noi a chiederci come possono ricevere la remissione dei peccati. Questo è del tutto possibile, perché le opportunità per la loro redenzione saranno ancora disponibili allora. La Bibbia ci dice che quando verranno le piaghe delle sette trombe, un terzo del mondo intero morirà. Questo significa anche che due terzi del mondo sopravvivranno. Quando un terzo della popolazione mondiale sarà realmente arsa a morte, dobbiamo renderci conto che non è lontano il tempo del nostro martirio e del ritorno del Signore. Dio disse che avrebbe fatto piovere grandine e fuoco mescolati con sangue dal cielo.
Quando Dio farà cadere fuoco e grandine su di noi, saremo impotenti ad evitarli. Sarà impossibile, persino con il progresso scientifico, sviluppare e mettere uno scudo difensivo nell’atmosfera che possa coprire il mondo intero dal versamento di fuoco e grandine. Anche se noi dovessimo concepire un tale congegno, non potrebbe competere con la potenza della piaga che viene dal Signore. Noi dobbiamo accettare nei nostri cuori il fatto che queste piaghe verranno davvero a noi in realtà, e vivere le nostre vite attuali credendo in ogni Parola delle promesse di Dio con i nostri cuori.
Recentemente, ho sentito la notizia che chicchi di grandine grandi come la testa di un uomo, della misura di 45 cm di diametro, sono caduti in Cina. Accelerati dalla caduta, questi pezzi di ghiaccio, della misura della testa di un uomo, sono caduti con una forza sorprendente, perforando i tetti e distruggendo ogni cosa nel loro percorso. Quello che cadrà con la prima piaga ha una forza persino maggiore. Noi dobbiamo credere nei nostri cuori che il fuoco che consumerà un terzo di questa terra, molto più distruttivo di questi chicchi di grandine in Cina, scenderà giù effettivamente; dobbiamo conservare questa fede nei nostri cuori; e dobbiamo agire secondo questa fede quando questa piaga arriverà di fatto. Noi dobbiamo credere che questo mondo sarà presto distrutto. E dobbiamo anche essere determinati ad affrontare la piaga con questa fede, e deciderci a essere martirizzati. Quando suoneranno le sette trombe, le sette piaghe saranno di fatto portate su questo mondo. Questa è la prima di queste piaghe.
 
 
La Piaga della Seconda Tromba Portata da Dio
 
La seconda tromba—Versetti 8-9: “Poi il secondo angelo sonò la tromba e una massa simile a una grande montagna ardente fu gettata nel mare. Un terzo del mare diventò sangue, un terzo delle creature viventi che erano nel mare morì e un terzo delle navi andò distrutto.”
Dobbiamo fare attenzione al fatto che anche i santi passeranno per questa seconda piaga.
Qui si dice che qualcosa come una grande montagna fu gettata nel mare, trasformando un terzo del mare in sangue e uccidendo un terzo delle sue creature viventi. Quando verranno gli ultimi tempi, l’ordine dell’universo si guasterà, insidiando la costellazione di stelle e facendole collidere l’una contro l’altra e frantumare, e a causa di ciò molte meteore voleranno verso la terra su una rotta di collisione. Alcune di queste meteore penetreranno nell’atmosfera e cadranno nel mare con il pieno impatto della loro forza, trasformando un terzo del mare in sangue, uccidendo un terzo delle sue creature viventi, e distruggendo un terzo delle navi. Questa è la piaga della seconda tromba tra le piaghe delle sette trombe.
Potremo allora mangiare pesce dal mare, o persino nuotare, quando ciò accadrà? Nessuna delle due cose sarà più possibile. Quando un asteroide come una grande montagna cadrà nel mare, un terzo del mare sarà trasformato in sangue, un terzo delle sue creature viventi sarà ucciso, corrompendo il mare con le loro carcasse morte, e mareggiate e terremoti non solo distruggeranno le navi ma uccideranno anche molte persone. 
Ricordo di aver visto un film in cui un asteroide cadeva nel mare e causava grandi mareggiate che coprivano la terra. I produttori del film, ne sono certo, avevano in mente il vivido quadro degli ultimi tempi quando realizzarono questo film. Che grandi disastri colpiranno la terra è la verità che anche i non credenti possono facilmente riconoscere. Innumerevoli persone saranno uccise dalla piaga delle meteore cadenti. Ma poiché solo un terzo del mondo sarà distrutto, voi ed io continueremo a vivere su questa terra finché le piaghe delle sette coppe siano versate.
La gente prima credeva che il rapimento sarebbe avvenuto dopo che la Grande Tribolazione fosse finita, ma con l’emergere della teoria del rapimento pre-tribolazione, molti teologi iniziarono a credere invece in questo rapimento pre-tribolazione. Ancor peggio, quando l’amillenarismo, che nega il Regno Millenario, ha fatto ora la sua apparizione. I teologi, nella loro incapacità di confrontarsi con l’intera Parola dell’Apocalisse, stanno ora solo cercando di sfuggire a tutta la sua Parola. Quelli che avranno perso la loro speranza su questa terra a causa delle piaghe a venire forniranno un forte contrasto con i santi rinati che sopporteranno invece la situazione, avendo riposto la loro speranza solo nel Regno Millenario e nel Nuovo Cielo e Terra promessi dal Signore.
Noi dovremmo preparare la nostra fede poiché gli ultimi tempi vi avvicinano a noi, ma invece di farlo, molti preferiscono parlare del rapimento pre-tribolazione o dell’amillenarismo, cercando di evitare di affrontare la vera fede. Poiché essi credono che Gesù ritornerà nelle nuvole mentre essi stanno continuando le loro vite quotidiane indisturbati, e poiché essi credono che saranno sollevati direttamente al Regno di Dio senza attraversare nessuna delle piaghe, non stanno preparando affatto la loro fede per la Grande Tribolazione. 
A prima vista, quelli che sono rilassati e non si stanno preparando per la Grande Tribolazione possono persino sembrare piuttosto coraggiosi. Il motivo per cui i peccatori che non sono rinati sembrano cos’ coraggiosi davanti alla Grande Tribolazione è che le loro anime, essendosi già abbeverate alle menzogne dei falsi profeti, sono morte, e non hanno più desideri spirituali rimasti in loro. Per lo stesso motivo, cioè, poiché le loro anime sono già morte, le persone non ascoltano e addirittura respingono il vangelo dell’acqua e dello Spirito, che consente loro di rinascere d’acqua e di Spirito e di entrare nel Regno di Dio (Giovanni 3:5).
Ma i rinati devono preparare la loro fede per le tribolazioni degli ultimi tempi, per quanto confortevoli possano essere le loro vite attuali. Essi devono prepararsi al futuro in anticipo tenendo in mente il desiderio di predicare il vangelo a quelli che saranno fedeli a Dio, in modo che possano essere in grado di salvare il numero maggiore di anime possibile durante il tempo della Tribolazione.
Ignorare l’imminente arrivo della Grande Tribolazione è incredibilmente sciocco. Quelli che lo fanno saranno impotenti davanti alle piaghe, più o meno come accadde con la guerra di Corea. Prima che scoppiasse la guerra di Corea, gli Stati Uniti avevano rilevato la massiccia mobilitazione dell’esercito nord-coreano e avevano avvisato la Corea del Sud di una possibile improvvisa invasione, ma il governo e l’esercito sud-coreani ignorarono completamente l’avviso, giungendo a mandare in ferie le truppe e lasciando che gli ufficiali al fronte si godessero il weekend il giorno stesso dell’invasione. 
Poiché non si erano preparati per la guerra neanche quando erano state rese loro disponibili le informazioni segrete sull’invasione nord-coreana, essi non furono in grado di respingere l’attacco del nord e furono sospinti, in un batter d’occhio, sempre più giù fino all’ultimo fronte nell’angolo più meridionale. Quando la Corea del Sud richiamò in tutta fretta le sue truppe dalle ferie e cercò di organizzare l’esercito per la guerra, la sua linea del fronte era già stata penetrata, e non ebbe altra scelta che continuare a ritirarsi con notevole numero di vittime. 
Questo è il tipo di guai che ci capiteranno se non crediamo nella Parola che Dio ci ha detto sugli ultimi tempi. Ma se noi crediamo sinceramente in essa, possiamo sfuggire a questi guai. Apocalisse parla di un rifugio nel tempo della Tribolazione, ma non ci parla della sua esatta ubicazione. Ciononostante, ci dice che i santi ripareranno e saranno e nutriti in un rifugio. Questo rifugio non si riferisce ad altro che alla chiesa. Dove si può trovare un rifugio in questo mondo? Alcuni dicono che potranno sopravvivere se fuggiranno in Israele. Ma in Israele essi affronteranno in realtà tribolazioni ancora più severe. Voi dovete rendervi conto che siccome l’Anticristo stesso avrà la direzione generale in Israele, le piaghe lì saranno ancora più intense.
Anche se questa Parola sulle tribolazioni può non apparire immediatamente realistica adesso, ciononostante dovete conoscerla nei vostri cuori e prepararvi al futuro. Dovete credere in essa con il vostro cuore, e con questa fede dovete predicare il vangelo alla gente come se steste già vivendo in questo tempo della Grande Tribolazione. Dovete preparare i cuori delle persone e condurli al loro rifugio predicando loro il vangelo dell’acqua e dello Spirito. Dio ci ha tenuti nelle Sue Chiese in modo che noi predicassimo agli uomini queste cose a venire e li aiutassimo a preparare la loro fede per gli ultimi tempi. 
È per questo che stiamo facendo quello che stiamo facendo—cioè, predicando il vangelo dell’acqua e dello Spirito con tutta la nostra forza. Noi stiamo predicando la Parola dell’Apocalisse in questo tempo non per vantarci di noi, ma perché essa è la Parola che è così necessaria per l’era odierna, sia per i credenti che per i non credenti allo stesso modo. Solo preparando questa fede da adesso i nostri cuori possono essere incrollabili quando le tribolazioni e le piaghe scenderanno su di noi. 
Dio, naturalmente, ci darà la Sua speciale protezione, ma poiché stiamo vivendo in un mondo orribile, duro, e difficile, se sappiamo cosa deve succedere negli ultimi tempi e prepariamo la nostra fede per superare le tribolazioni, possiamo diffondere il vangelo ancora di più. Inoltre, poiché riporremo una speranza ancora maggiore e più fiduciosa nel Regno di Dio, non saremo mai spazzati via dalla corrente del mondo, o svenderemo la nostra fede, ma invece compiremo ancora più opere di fede. È per questo che noi predichiamo la Parola dell’Apocalisse e serviamo le molte opere della fede.
 
 
La Piaga della Terza Tromba
 
La terza tromba—Versetti 10-11: “Poi il terzo angelo sonò la tromba e dal cielo cadde una grande stella, ardente come una torcia, che piombò su un terzo dei fiumi e sulle sorgenti delle acque. Il nome della stella è Assenzio; e un terzo delle acque diventò assenzio. Molti uomini morirono a causa di quelle acque, perché erano diventate amare.”
Anche i santi passeranno per questa terza piaga. La piaga della seconda tromba fu portata sul mare, ma questa volta la terza tromba porterà la piaga sui fiumi e le sorgenti. La grande stella che cade dal cielo qui si riferisce a una cometa. I fiumi e le sorgenti che sono colpiti dalla cometa diventeranno amari, poiché si trasformeranno in assenzio. Nei vecchi tempi, la gente piantava l’assenzio e ne mangiava la linfa a scopi medicinali, ed era amaro oltre ogni immaginazione. La Bibbia ci dice che poiché questo assenzio amaro si diffonde in tutte le fonti d’acqua del mondo, molti moriranno bevendola.
Poiché un terzo dell’acqua dolce del mondo si trasformerà in assenzio, molti ne moriranno, ma il Signore proteggerà il Suo popolo durante questa piaga. La causa più probabile della morte in massa saranno malattie nate dall’acqua, forse da un tipo di cambiamenti biochimici nell’acqua innescati dalla caduta della cometa. Le persone non muoiono, in altre parole, solo perché l’acqua diventa amara, ma a causa di qualcos’altro. Noi sappiamo e crediamo che tutte queste cose sono reali, e che succederanno senz’altro in futuro.
 
 
La Piaga della Quarta Tromba
 
La quarta tromba—Versetto 12: “Quando il quarto angelo sonò la tromba, fu colpito un terzo del sole, della luna e delle stelle: un terzo della loro luce si spense e il chiarore del giorno, come quello della notte, diminuì di un terzo.”
Non dimenticate che i santi vivranno ancora su questa terra durante questa quarta piaga.
Se un terzo del giorno non sarà illuminato, ciò significa che la luce del giorno è ridotta a circa quattro ore da una media di sette - otto ore. Poiché anche la luna e le stelle perderanno un terzo della loro luce, l’intero mondo si oscurerà. Quando dovrebbe essere pieno giorno, in altre parole, si farà improvvisamente buio. Il film Rapimento segue la teoria del rapimento pre-tribolazione, ma potete vedere in esso il mondo intero oscurarsi in pieno giorno, facendo sì che tutti urlino terrorizzati. Pensateci: sono le 11 di mattina, e tuttavia il sole improvvisamente sparisce e non c’è più luce. Anche voi sarete presi da paura, come se l’angelo della morte fosse venuto a visitarvi.
Noi sappiamo che dovremo vivere un tempo così disastroso, ma non dovete avere paura. Dio ci proteggerà e benedirà ancora di più. In questo tempo, la vostra fede si sarà rafforzata tanto che Dio risponderà alle vostre preghiere e opererà per voi nel momento in cui Lo pregate. Poiché Dio ci promise che sarebbe stato sempre con noi fino alla fine del mondo, non ci lascerà mai soli nella Grande Tribolazione degli ultimi tempi. Senza ombra di dubbio, Egli sarà sempre con noi. Di fatto, poiché Dio sarà dunque con noi tutto il tempo, noi dobbiamo credere che ci proteggerà e ci consentirà di sopravvivere, e noi dobbiamo diffondere questa fede ad altri e preparare anche la loro fede.
 
 
Tre Altre Piaghe a Venire
 
Il versetto 13 dice, “Guardai, e udii un’aquila che volava in mezzo al cielo e diceva a gran voce: ‘Guai, guai, guai agli abitanti della terra, a causa degli altri suoni di tromba che tre angeli stanno per sonare!’”
Poiché l’angelo grida guai tre altre volte, ci saranno tre altre piaghe a seguire su questa terra. Delle piaghe delle sette trombe, in altre parole, rimangono altre tre piaghe. Noi dobbiamo renderci conto che con la settima tromba si compirà il nostro rapimento. Quando le piaghe delle prime sei trombe finiranno tutte, e il settimo angelo soffierà la sua tromba, i santi saranno immediatamente resuscitati e rapiti. Quando tutti i santi saranno sollevati e incontreranno il Signore in aria, allora le piaghe delle sette coppe saranno versate su questa terra.
Noi dobbiamo renderci conto che questa terra presto entrerà nell’inizio delle piaghe delle sette trombe e delle sette coppe, l’ultima delle quali sarà versata con la piaga della settima tromba secondo la volontà di Dio. E noi dobbiamo credere in loro con tutto il nostro cuore, e alimentare la nostra fede ora in modo che la nostra fede possa crescere abbastanza forte da perseverare durante tutte queste piaghe. Se le persone credono senza previa conoscenza degli ultimi tempi, saranno così colpite quando verrà effettivamente la Tribolazione che potranno persino finire col diventare apostati. 
Di fatto, perché noi trionfiamo alla fine, la nostra fede in queste cose deve essere accompagnata dall’accurata conoscenza degli ultimi tempi. Oggi che la fine ci si sta avvicinando tanto, non dobbiamo mai trascurare la chiesa o allontanarcene troppo. Tutti i nostri cuori devono essere uniti nella chiesa, e, qualunque cosa accada, dobbiamo tutti credere nella Parola di Dio predicata a noi attraverso la chiesa, reggendoci gli uni gli altri e vivendo con fede.
Quando verranno queste piaghe, potranno corrervi dietro alcuni dei non salvati persino della nostra famiglia, parenti, o amici. Anche in tempi ordinari, quando ci viene chiesto chi sono i nostri parenti, fratelli, e genitori, nostro Signore ci disse che solo quelli che seguono la volontà del Padre sono la nostra famiglia, i genitori, e i fratelli. Quando verrà il mondo delle tribolazioni, i rinati si renderanno conto con ancora maggior certezza di chi sono realmente i loro veri fratelli, sorelle, e famiglia. Poiché noi comprendiamo e ci aiutiamo gli uni gli altri ora con questa fede, e poiché Dio ha già liberato voi e me allo stesso modo da tutte queste piaghe, Egli baderà a noi, ci proteggerà dalle piaghe, e ci nutrirà nella Sua chiesa come Suoi figli. Questa fede deve essere saldamente radicata in noi.
Quelli che ci venderanno all’Anticristo negli ultimi tempi è ben probabile che risulteranno essere della nostra stessa famiglia della carne. Di fatto, anche se essi sono la nostra famiglia e parenti, se non sono rinati d’acqua e di Spirito, la nostra fede dev’essere abbastanza forte da considerarli stranieri fin dall’inizio. Essi sono, in altre parole, in grado di farci cose molto peggiori persino dei veri stranieri. Non importa che siano della nostra famiglia della carne—se non sono salvati, allora dobbiamo renderci conto che sono in ogni caso nostri nemici. Noi dobbiamo aprire i nostri cuori a quello che abbiamo sentito spesso dalla Parola di Dio su questa questione e credere in essa come a verità.
Proprio come Dio trasformò Sodoma e Gomorra in un lago di fuoco facendo piovere su di esse zolfo e fuoco, Egli porterà anche una simile piaga negli ultimi tempi ai peccatori. La distruzione di Sodoma e Gomorra da parte di Dio è un fatto dimostrato da prove archeologiche.
In questi giorni, sono usciti molti film la cui trama si basa sulla distruzione dell’umanità causata dalla collisione della terra con degli asteroidi. Tali film sono stati fatti basandosi sulla Parola della Bibbia che riferisce le piaghe degli ultimi giorni che scenderanno su questa terra. La probabilità della caduta di meteore sulla terra è di fatto piuttosto alta, il che rende più che probabile che queste piaghe si materializzino in realtà in questo mondo. 
Un buon esempio è la prova paleontologica dei fossili di dinosauri, che mostra che la terra attraversò dei grandi cambiamenti nei tempi antichi. Le forme di vita estinta ci dicono della loro precedente esistenza attraverso i loro fossili. Alcuni scienziati suggeriscono che questa estinzione delle forme di vita antiche, inclusi i dinosauri, è spiegata da una catastrofica collisione della terra con un asteroide. È più che possibile, pertanto, che le piaghe delle meteore scritte in Apocalisse 8, si realizzino in questo mondo.
 
 
In Un Futuro Non Troppo Distante…
 
Noi dobbiamo renderci conto che tali piaghe verranno su questa terra in un futuro non troppo distante. Alcuni scienziati hanno già tentato la clonazione umana, che dev’essere una sfida davvero formidabile a Dio. In tal modo, tutte queste piaghe sono pronte per essere portate da Dio in questa era. Gli uomini non devono dimenticare Dio nel loro affidamento al potere della scienza.
L’umanità sta ora cercando di rispondere a tutte le piaghe del mondo con la potenza della sua conoscenza scientifica. Ma nessuna conquista scientifica può mai impedire le piaghe di Dio, perché esse sono molto peggiori di tutti gli altri disastri che l’umanità è mai attraversato in passato. Quando guardiamo al progresso scientifico odierno fatto dall’uomo, possiamo vedere che l’umanità sta sfidando l’autorità di Dio, volendo diventare come Lui. Ma indipendentemente da quanti passi abbia fatto il progresso scientifico, nessuno può fermare le piaghe portate da Dio. Tutte queste piaghe sono state volute da nessun altro che dall’umanità stessa.
L’unico modo per sfuggire dalle piaghe portate da Dio è di scoprire la verità della salvezza attraverso il vangelo dell’acqua e dello Spirito, e rifugiarsi nelle braccia del Signore credendo in esso. Sfuggire a queste piaghe rendendovi conto e credendo che l’unico modo di evitare il terribile giudizio di Dio è la vostra fede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. 
Tutte le benedizioni e le maledizioni sono nelle mani di Dio. Se Dio decide di conservare questa terra, allora la terra continuerà a vivere; altrimenti, può essere solo distrutta. Vivendo in questa era, se credete e seguite la Parola di Dio in modo più puro e Lo temete ancora di più, Dio vi condurrà al vangelo dell’acqua e dello Spirito che può ripararvi da queste piaghe orrende a venire.
Proprio ora, molti in tutto il mondo muoiono e tremano di paura per i terremoti, i tifoni, e le malattie. Inoltre, non c’è fine alla guerra da nessuna parte, con le nazioni che stanno contro le nazioni e gli stati contro gli stati. Di fatto, quando l’Anticristo emergerà nel prossimo futuro e risolverà i problemi urgenti di tale situazione caotica, molte persone lo seguiranno. Questo sarà poi accompagnato dalla discesa delle piaghe più spaventose su questa terra, e, alla fine, questo mondo sarà completamente distrutto da queste piaghe portate da Dio.
Dio creerà il Nuovo Cielo e Terra e li darà a quelli che sono stati liberati dal peccato. Lo scopo della creazione da parte di Dio del Nuovo Cielo e Terra è di concederlo a quelli che sono rinati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito. Fra non molto, Dio distruggerà il primo mondo e aprirà il secondo mondo. Proprio come sparirono gli antichi dinosauri, così svanirà questo mondo di moderna civiltà scientifica, e noi testimonieremo con i nostri occhi il nuovo inizio di un nuovo mondo portato da Dio.
Noi dobbiamo allora pensare a come dobbiamo vivere adesso. Noi dobbiamo credere in tutte le piaghe a venire come è riferito in questo passaggio, e vivere il resto delle nostre restanti vite per la giustizia di Dio, preparandoci per il prossimo mondo con fede. Noi dobbiamo essere al corrente della Parola di profezia dell’Apocalisse. Io dico questo ora perché quando verrà il giorno, tutta la conoscenza che avete così ottenuto dimostrerà di essere enormemente benefica per la vostra fede.
Tutti gli oggetti spaziali che hanno il potenziale di collidere con la terra, dagli asteroidi sparsi tra Marte e Giove alle innumerevoli comete dalle orbite sconosciute, sono collettivamente chiamati “Oggetti Vicini alla Terra (NEO).” La NASA una volta svelò un elenco che identificava 893 NEO conosciuti nel solo sistema solare. Se uno qualsiasi di questi NEO dovesse collidere con la terra, la devastazione portata da questa collisione sarebbe al di là di ogni immaginazione. L’impatto disastroso sarebbe probabilmente maggiore di quello di migliaia di bombe nucleari messe insieme. 
Immagina cosa accadrebbe a questo mondo allora. Che le foreste, l’acqua, e le navi del mondo saranno distrutti è un dato di fatto. Tutti gli uomini, pertanto, devono credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito e vivere le loro vite preparandosi alla vita eterna.
Il Signore ci ha detto che quando le piaghe naturali verranno su questa terra, un terzo del sole, la luna, e le stelle perderanno la loro luce. Ma poche persone lo sanno, e ancor di meno vi credono. Di fatto, solo un piccolo numero di persone crede nel vangelo dell’acqua e dello Spirito e sta predicando la sua verità.
Le nostre menti devono essere sveglie. Queste piaghe verranno di sicuro. Noi dobbiamo scoprire con quale tipo di fede e determinazione dovremmo vivere per il resto della nostra vita. Io e voi dobbiamo renderci conto che l’era odierna è solo a un passo dalla Grande Tribolazione, e noi dobbiamo vivere le nostre restanti vite nella fede, senza ombra di dubbio nei nostri cuori.
Se non viviamo credendo nella Parola della profezia per questa Tribolazione ora, i nostri cuori di svuoteranno, i nostri propositi si perderanno, e saremo paralizzati dalle preoccupazioni della vita. Questo non deve accadere. Allo stesso tempo, ancor meno dobbiamo vivere riponendo la nostra speranza in questo mondo, come se non dovessimo mai lasciarci questo mondo alle spalle. Molti che hanno un pizzico di conoscenza scientifica sanno molto bene che non c’è speranza per questo mondo. Dio ridurrà certamente questo mondo in una landa desolata.
Dio farà il nuovo Regno di Gesù e consentirà ai giusti di viverci. Ed Egli consentirà a coloro che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito di vivere con Lui per sempre.
Noi dovremmo abbattere la nostra volontà e pensieri davanti a Dio, ed accettare in umiltà e credere nella Sua Parola di profezia. Noi dobbiamo predicare il vangelo dell’acqua e dello Spirito, e poi incontrare il Signore quando verrà. Viviamo per quest’opera di Dio. Quando il Signore ritornerà su questa terra, riceveremo una nuova vita, i nostri corpi saranno trasformati come il Suo, e vivremo ancora nel Suo nuovo mondo, tutto come Egli ci ha detto. Noi non conosciamo il giorno e ora esatti del ritorno del Signore. Ma guardando i segni del mondo, sappiamo che tutte le piaghe riportate nella Parola di Dio si stanno avvicinando moltissimo a noi. Noi pertanto crediamo in Dio che ha profetizzato tutte queste cose, e che ci ha mostrato la via della salvezza.