Sermoni

Subject 10 : L’Apocalisse (Commentari sull’Apocalisse)

[Capitolo 13-2] (Apocalisse 13:1-18) L’Apparizione dell’Anticristo

(Apocalisse 13:1-18)
 
Basandomi sul passaggio principale, discuterò ora l’apparizione dell’Anticristo e il martirio dei santi. Dal capitolo 13 vediamo una bestia uscire dal mare. Questa Bestia, che ha dieci corna e sette teste, non è altro che l’Anticristo. Il passaggio ci dice che sulle corna della Bestia erano dieci corone, e sulle sue teste un nome blasfemo. Ci viene anche detto che questa Bestia era come un leopardo, con i piedi come quelli di un orso, e la bocca come quella di un leone. Inoltre, il Dragone gli aveva dato il suo potere, il suo trono, e grande autorità. Una delle sue teste era mortalmente ferita, ma questa ferita mortale fu sanata miracolosamente. 
Meravigliato da ciò, il mondo intero iniziò a seguire la Bestia, e poiché le era stata data autorità dal Dragone, essi adorarono sia il Dragone che la Bestia, dicendo, “Chi è come la bestia? Chi p in grado di farle guerra?” Il passaggio ci dice anche che alla Bestia fu data una bocca che pronunciava grandi cose e blasfemie, e l’autorità di continuare le sue opere per 42 mesi.
 
 
La Bestia Che Esce dal Mare
 
Quello che l’Apostolo Giovanni vide fu l’emergere dell’Anticristo tra i governanti di questo mondo apparsi negli ultimi tempi. Questo Anticristo era la Bestia uscita dal mare, un mostro con dieci corna e sette teste.
Noi dobbiamo prima scoprire se questa Bestia è o no la vera Bestia che apparirà di fatto nel mondo. Ci sono due cose principali della Bestia che ci interessano: primo, se questa Bestia farà o no la sua apparizione in questo mondo e ucciderà molte persone; e secondo, se questa Bestia si riferisce o no all’Anticristo tirannico che emergerà dai governanti del mondo. Queste sono alcune delle questioni che attraggono il maggiore interesse della gente. Quelli che conoscono queste questioni possono dire che esse sono facili da comprendere, ma quelli che le ignorano, è piuttosto naturale che siano disorientati riguardo alla questione se tale Bestia apparirà in effetti nel mondo degli ultimi tempi e dominerà sulla gente o no.
Quello che Dio ci dice nel capitolo 13 riguarda la futura apparizione di un re in questo mondo che sarà governato da Satana. La frase, “una bestia che saliva dal mare” significa che un re tra i sette re del mondo diverrà l’Anticristo. Il passaggio ci dice anche che dieci nazioni si uniranno intorno all’Anticristo e domineranno sul mondo completamente distrutto.
La ferita mortale di una delle teste della Bestia e la sua guarigione, d’altro lato, ci dice che uno dei sette re sarà mortalmente ferito, ma sarà anche sanato dalla sua ferita mortale. Questo re sarà dichiarato clinicamente morto, ma sarà miracolosamente resuscitato alla vita, e allora agirà come il Dragone. Il Dragone qui si riferisce a Satana. Come il Dragone, la Bestia avrà ogni autorità di distruggere e danneggiare le persone. Quando verranno gli ultimi tempi, un uomo così bestiale farà la sua apparizione in questo mondo e massacrerà la gente, mostruoso come Godzilla nel film.
Con l’apparizione del servo di Satana, il mondo inizierà a precipitarsi verso la sua distruzione. Il metodo con cui Satana ha scelto di operare nell’ultima era è di portare le sue atrocità alla gente attraverso il suo servo. Questo è lo stesso principio di Dio che salva i peccatori dai loro peccati attraverso i Suoi santi.
Noi dobbiamo individuare esattamente cosa significa questo passaggio per noi. As una delle teste della Bestia fu ferita nel passaggio, un governatore di questo mondo, resuscitato dalla sua mortale ferita, riceverà autorità dal Dragone e sarà onorato dalla gente come se fosse Dio. È per questo che, dobbiamo ricordare, la gente proclamò, “Chi è simile alla bestia? e chi può combattere contro di lei?”
Questo Anticristo che appare nel presente passaggio sarà rispettato da tutte le persone sotto il dominio di Satana e si opporrà a Dio. Ciò significa che un potente leader emergerà nell’ultimo mondo e lo dominerà. Questo leader sarà uno dei governanti delle nazioni del mondo. Avendo ricevuto lo spirito dell’Anticristo da Satana, egli emergerà come leader potente. Il mondo allora cadrà sotto gli ordini di questo leader e sarà dominato da lui. Il mondo sarà unito in un unico stato in futuro. Le nazioni avanzate dei tempi attuali coopereranno una con l’altra ed estenderanno il loro dominio sul mondo intero fronteggiando il potente dominatore.
In Europa, ora noi abbiamo l’Unione Europea, e anche in Asia e nelle Americhe, ci sono organizzazioni che stanno cercando un’ulteriore integrazione degli stati individuali in un unico ente politico. Quando tali organizzazioni si svilupperanno ulteriormente, appariranno stati sopranazionali uniti, e un leader molto potente emergerà da tali stati integrati. Questo leader giocherà il ruolo dell’Anticristo che si opporrà a Dio. Egli sarà un leader carismatico con il potere di regnare e di reprimere il mondo intero come vorrà. 
Perché? Perché ricevendo grande abilità e autorità dal Dragone, Satana, la sua sapienza sarà diversa da quella della gente ordinaria, e anche i suoi pensieri saranno diversi da questa. La sua sapienza e potenza raggiungeranno il cielo. Ciò che dice sarà adempiuto senza alcun problema, e nessuno potrà osare ambire al suo posto. Questo periodo del suo regno è l’era del cavallo giallastro scritta in Apocalisse 6.
L’era del cavallo giallastro verrà con assoluta certezza nel prossimo futuro, e il mondo apparterrà allora all’Anticristo per un po’. Ma quelli che non conoscono questa verità vogliono effettivamente vedere apparire un leader potente come l’Anticristo. I santi, tuttavia, conoscono questa verità e saranno desti in quell’era, e così quando verrà quel tempo, saranno in grado di resistere e combattere contro l’Anticristo, e di essere martirizzati per difendere la loro fede.
Non molte persone oggigiorno rispettano completamente i leader dei loro paesi. Indipendentemente dal paese in cui vivono, le persone in generale hanno un certo scontento nei confronti dei loro leader politici. Le persone in tutto il mondo attendono un leader forte e capace. Perché? Perché vogliono un leader che possa risolvere tutti i problemi che stanno montando in questo mondo, dalla carenza di cibo al degrado ambientale, ai problemi religiosi, la stagnazione economica, le tensioni razziali, e così via. Quando un leader mondiale, armato di grande sapienza e potenza, sarà in grado di risolvere tutti i problemi, tutti nel mondo lo onoreranno come Dio e saranno contenti di essere governati da lui. Questo leader, l’Anticristo che ha tutto il mondo nelle sue mani, si occuperà di tutto.
Noi tutti vogliamo un leader politico che possiamo rispettare sotto tutti gli aspetti, ma tale desiderio è troppo grande da soddisfare, perché questo tipo di leader non può né sorgere né avere origine nella realtà. Ma poiché l’Anticristo che verrà risolverà i molti problemi politici ed economici di questo mondo, diventerà il tipo di leader che tutti desiderano, colui che può portare stabilità politica ed economica al mondo.
Quando passerà l’era del cavallo nero e inizierà l’era del cavallo giallastro, a causa delle piaghe delle sette trombe, il mondo in rovina cercherà un leader forte e abile. I leader impotenti dei piccoli paesi non possono risolvere i problemi globali. Di fatto, la gente cercherà un leader assoluto. L’Anticristo apparirà in questo momento, parlando e agendo come Dio. Poiché sarà stato sanato dalle sue ferite mortali, la gente si meraviglierà di lui. Poiché risorgerà e lavorerà come governante con grande potere, coraggio, determinazione e saggezza, gli uomini in tutto il mondo penseranno a lui come a Dio. 
Di fatto, persino il popolo di Israele lo riterrà il suo Messia da lungo atteso. Ma gli Israeliti presto si renderanno conto che si tratta di un mentitore e che Gesù Cristo è il loro vero Messia, e molti di loro in tal modo si salveranno. L’Anticristo sentirà le persone dire, “Chi può combattere contro di lei?” Tutti quelli che non gli obbediranno, senza nessuna eccezione, saranno allora uccisi.
Quando verrà l’era del cavallo giallastro, il mondo intero non solo soffrirà grandemente dalle piaghe naturali, devastato dal fuoco che brucerà un terzo delle sue foreste e soffocato dal fumo denso, ma le persone del mondo si uniranno per sottomettersi a un unico dominatore e per servirlo come loro re. Colui che risolverà tutti questi problemi sarà da loro sollevato in alto come Dio.
Tutte queste cose rientrano tra quelle che Dio ha programmato. Perché queste cose vengano a questo mondo, ci devono essere prima drastici cambiamenti ambientali globali, e un consenso tra gli opinion-leader di ogni nazione sulla necessità di un’ autorità di governo centralizzata. Un tale consenso che ricerca questo tipo di dominatore viene a crearsi adesso nell’era odierna del cavallo nero. Il mondo ora vuole un leader molto forte. Poiché i leader di ogni nazione non sono in grado di scacciare lo scontento del loro popolo individualmente, l’umanità sta ora cercando un forte leader che possa risolvere tutti i problemi che essa sta affrontando.
Se si dà uno sguardo più da vicino a ciò che sta avvenendo in questo mondo, ci si renderà conto che è del tutto possibile che tutte queste cose si realizzino. Il leader profetizzato sarà estremamente feroce, un uomo di assoluto potere e grandi abilità, come è mostrato dalla sua descrizione con i piedi come quelli di un orso, la bocca come quella di un leone, e la faccia come quella di un leopardo. 
Quest’uomo, ricevendo autorità dal Dragone, bestemmierà Dio, i suoi angeli in Cielo, e i Suoi santi. E combatterà contro i santi e li supererà. L’Anticristo ucciderà i santi nella sua lotta contro di loro, pretendendo che rinuncino alla loro fede. Poiché i santi non rinunceranno alla loro fede in quel tempo, saranno tutti martirizzati. E poiché l’Anticristo avrà autorità sul mondo intero, ucciderà liberamente e distruggerà tutti quelli che non ascolteranno i suoi comandi.
Il versetto 8 ci dice, “L’adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato.” Poiché l’Anticristo regnerà come dominatore assoluto in questo tempo, tutti quelli che non gli obbediranno saranno uccisi al suo comando. Tuttavia, per tutti i santi, questo tempo sarà il tempo del loro martirio.
Dal versetto 8 citato sopra, la parola “adorare” qui significa onorare e servire colui che è assoluto. Negli ultimi tempi, l’Anticristo sarà adorato dal popolo su questa terra come Dio, ricevendo un onore molto maggiore di quello che qualsiasi re aveva mai ricevuto prima. Tuttavia un gruppo di persone non adorerà questo leader. Essi non sono altri che i “cristiani rinati”. Essi non riconosceranno l’Anticristo come Dio, e di fatto, non lo adoreranno e saranno invece uccisi per difendere la loro fede.
 
 
Un’Altra Bestia Viene fuori dalla Terra
 
L’Anticristo ha anche il suo falso profeta. Questo falso profeta è colui che innalzerà in alto l’Anticristo, e minaccerà e ucciderà coloro che non obbediranno alla Bestia. Apocalisse 13:11 dice, “Poi vidi un’altra bestia, che saliva dalla terra, e aveva due corna simili a quelle di un agnello, ma parlava come un dragone.” La seconda bestia che appare qui è serva della prima Bestia—cioè, dell’Anticristo. Come l’Anticristo, anche lui si opporrà a Dio e ucciderà gli uomini del mondo e i giusti. 
Ricevendo autorità dal Dragone, egli incoraggerà la gente ad adorare l’Anticristo che venne davanti a lui come Dio. Poiché anch’egli avrà ricevuto autorità dal Dragone, farà quello che il Dragone vuole che lui faccia. Non solo farà sì che la gente adori l’Anticristo che venne prima di lui e ucciderà tutti quelli che non gli obbediscono, ma opererà anche prodigi, come far scendere il fuoco dal cielo, e agirà persino come l’Anticristo. Egli divinizzerà e idolatrerà la Bestia, che sarà stata ferita mortalmente ma risuscitata da questa ferita, davanti a tutti.
Chi, allora, farà tutte queste cose? È il profeta dell’Anticristo. La sua opera è di fare un’immagine dell’Anticristo che venne prima di lui e di far sì che la gente innalzi questo Anticristo come Dio. Per fare ciò, egli aliterà la vita in quest’immagine dell’Anticristo per farlo parlare, e ucciderà tutti coloro che non adoreranno quest’idolo della Bestia indipendentemente dal loro numero. Poiché i santi saranno martirizzati per il loro rifiuto di adorare l’idolo, un numero enorme di martiri comparirà in questo tempo. 
Tutti coloro al mondo che non sono rinati, d’altro lato, tremeranno di fronte alla propria morte e finiranno col diventare schiavi della morte. Di fatto, essi adoreranno tutti l’Anticristo come Dio. Gli intellettuali coscienziosi possono alzarsi in ribellione contro il dittatore, ma saranno rapidamente deposti, uccisi dal fuoco che esce dalla bocca del falso profeta e dell’Anticristo.
Questo falso profeta, avendo costruito l’idolo, dirà, “Tutti devono ricevere il marchio del suo nome o numero!”Egli poi stabilirà la politica di proibire a chiunque non abbia questo marchio della Bestia di fare alcun tipo di commercio, in modo che tutti ricevano di fatto questo marchio del nome della Bestia. Il versetto 18 dice: “Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei”. 
Questo è assai chiaro. Anche se pensiamo che il numero 666 sia una cosa complicata, esso significa semplicemente il nome dell’Anticristo, o il suo numero. Ricevere il marchio della Bestia significa ricevere il marchio del suo nome o sulla fronte o sulla mano destra. Significa anche fissare il nome di questo dominatore sul proprio corpo, numerato in un numero e digitalizzato in un codice a barre. 
Questo marchio sarà necessario dovunque ogni volta che si cerca di comprare qualcosa. Anche quando si sale sull’autobus, bisognerà avere questo numero digitale stampato sul corpo, e senza di esso sia avranno restrizioni. L’era odierna è un’età molto digitale. È un’era di numeri. Poiché tutto viene tradotto in numeri, quello che un tempo era estremamente complicato è ora diventato estremamente semplice. In quest’era apparirà questo marchio della Bestia.
L’Anticristo farà di sé un idolo e pretenderà che la gente lo adori come Dio. Verrà davvero il tempo in cui agli uomini sarà richiesto di chiamare l’Anticristo loro “Dio”, di lodarlo e di onorare il suo nome, e di ricevere il suo nome sulla mano destra o sulla fronte. Quando avverranno queste cose, i santi saranno tutti martirizzati. L’Anticristo pretenderà che i santi ricevano il suo marchio e lo adorino, dicendo, “Allora credi in Gesù? Credi in Lui come tuo Dio? GettaLo via! Inchinati davanti a quest’immagine e chiama me Dio invece! Credi in me come in colui che è assoluto! Se non lo fai, morirai sicuramente!” 
L’Anticristo pretenderà un’unica fede dal mondo intero. E pretenderà che tutti lo adorino come Dio. Quelli che non ammetteranno che egli è Dio in quel tempo saranno tutti uccisi. L’Anticristo giustizierà pubblicamente i santi che gli si oppongono.
Tutti coloro i cui nomi non sono scritti nel Libro della Vita dell’Agnello riceveranno il suo marchio e lo adoreranno. Quando noi riceviamo la remissione dei peccati nei nostri cuori, lo Spirito Santo abita in noi, e i nostri nomi sono scritti nel Libro della Vita nel Regno del Cielo. Poiché i nostri nomi sono scritti nel Libro della Vita e poiché lo Spirito Santo ha sigillato i nostri cuori, saremo tutti sollevati come figli di Dio quando Egli ci chiamerà.
Potremmo mai abbandonare Gesù Cristo che ci ha salvati, e dichiarare all’immagine della Bestia che essa è ora il nostro Dio e Salvatore? Naturalmente no! Per quanto siamo stati insufficienti davanti a Lui, nostro Signore venne su questa terra nella carne di uomo, mondò tutti i nostri peccati prendendoli su di Sé con il Suo battesimo, e ci salvò facendosi giudicare al posto nostro sulla Croce. 
Inoltre, poiché nostro Signore ci ha già detto tutte queste cose a venire in anticipo, noi i santi non possiamo ma tradire la nostra fede durante questo tempo dell’Anticristo. Anche se il tempo della Tribolazione verrà per noi e sarà seguito dalla nostra morte, noi crediamo ancora che nostro Signore ci farà vivere nel Suo Regno del Cielo facendoci resuscitare e rapendoci poco dopo il nostro martirio. 
Poiché noi crediamo che dopo il nostro rapimento Dio distruggerà questo mondo versando le Sue piaghe delle sette coppe, e che dopo ciò scenderemo sulla terra e vi regneremo per mille anni, non possiamo mai inchinarci davanti all’idolo. È per questo che i servi e i santi di Dio daranno volentieri la loro vita. 
Il falso profeta allora cercherà di convincerci diversamente. Egli cercherà di corromperci dicendo, “Guarda, il caos sta dilagando in questo mondo proprio ora. Quando tutti, inclusi tutti gli intellettuali e gli studiosi, crederanno e seguiranno il nostro leader supremo come Dio, come potrete continuare a rifiutare di credere in questo nostro re assoluto?” Ma se conosciamo e crediamo sempre nella Parola di Dio, trionferemo alla fine abbracciando il nostro martirio.
In Apocalisse 14 appaiono i 144.000 santi che lodano Dio in Cielo. Questo ci dice della resurrezione e del rapimento dei santi in seguito al loro martirio. Da altri passi nella Bibbia, per esempio quello che Paolo ci disse della seconda venuta di Cristo o quello che altri servi di Dio avevano profetizzato nel Vecchio Testamento, possiamo anche leggere del rapimento, con cui i santi saranno sollevati nell’aria e si uniranno alla cena delle nozze dell’Agnello con il Signore. A questa cena delle nozze entreranno i santi. 
Quando i santi saranno entrati in tal modo nella cena delle nozze dell’Agnello in Cielo, le piaghe delle sette coppe saranno versate su questa terra, portandola a una completa desolazione. Dopo ciò, la terra sarà rinnovata, e i santi scenderanno poi su di essa con il Signore e regneranno nel Regno di Cristo per mille anni a venire. Quando conosciamo tutti questi fatti, potremmo davvero chiamare l’Anticristo come Dio, anche se egli apportasse ogni tipo di appagamento e attrattive per farci inchinare davanti alla sua immagine, adorarlo come Dio, e abbandonare la nostra fede nel vero Dio? Naturalmente no!
Come è scritto nella Bibbia, “La fede è fondamento delle cose che si sperano e prova di quelle che non si vedono” (Ebrei 11:1), i profeti credono in ciò che Dio ha detto loro in anticipo sulle cose a venire. I servi e il popolo di Dio che credono nella Parola sono tutti preti e profeti. Facendoci predicare il vangelo della remissione dei peccati a ognuno in tutto il mondo, Dio conduce molte anime a ricevere la loro remissione dai peccati. Come nostro Signore ci ha salvati indipendentemente da quanto siamo insufficienti davanti a Lui, Dio ci ha resi il Suo popolo, e fino a questo momento, ci ha amati, guidati, e benedetti in modo immutabile. 
Il Signore non solo ci ha dato la pace del nostro spirito, ma ci ha fatto anche riporre la nostra speranza nel Regno del Cielo dandoci lo Spirito Santo. Di fatto, quando sentiremo l’Anticristo che ci dice che adorarlo come Dio, non potremo fare a meno di resistergli dal profondo dei nostri cuori. 
Potremo dapprima essere sbigottiti dall’evolversi degli eventi quando ci renderemo conto improvvisamente che il tempo di cui Dio parlava è finalmente arrivato, ma noi i santi riacquisteremo presto la nostra compostezza e inizieremo a resistere all’Anticristo. “Così pensi di essere il vero Dio? Sei tu che hai creato l’universo? Sei tu che hai creato l’umanità? Sei tu davvero il signore delle anime delle persone?” Queste sono le parole con cui combatteremo contro l’Anticristo.
Quando l’Anticristo ucciderà i santi e i servi di Dio in quel tempo, anche noi moriremo. Non ci potrà mai essere un cambiamento del nostro Dio nei nostri confronti. La fede non viene per costrizione. Né la fede appare o scompare secondo la logica della forza. Al contrario, la vera fede di fatto ha una potere ancora maggiore di vincere la costrizione. I santi pertanto saranno martirizzati, e l’Anticristo finirà col cedere ai santi. 
Quando l’Anticristo farà idoli a sua immagine e pretenderà che i santi lo adorino come Dio, i santi e i servi di Dio gli grideranno, “Sei servo di Dio o servo di Satana? Conosci il vangelo dell’acqua e dello Spirito? Sai e credi che Gesù Cristo è Dio? Quando Gesù Cristo ritornerà su questa terra, getterà la gente come te nel più profondo dell’inferno! Lo capisci, figlio di Satana?” L’Anticristo e il suo profeta allora uccideranno i santi, e i santi abbracceranno gioiosamente il loro martirio per Dio.
Il versetto 10 ci dice che “se uno dev’essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada.” Questo significa che se l’Anticristo ucciderà i santi, anche Dio getterà lui e i suoi seguaci nel pozzo dell’abisso, e li ucciderà su questa terra. Quando quelli che si oppongono a Dio tormenteranno i santi, anch’essi andranno incontro a tormenti ancora maggiori da Dio. 
Di fatto, dobbiamo opporci all’Anticristo con la perseveranza della nostra fede. La durata della persecuzione dei santi in questo tempo durerà in tutto solo tre anni e mezzo. Ma Dio può ridurre la persecuzione e le tribolazioni dei santi, abbreviando la loro durata a solo pochi mesi o a un paio di settimane. Anche se i santi saranno martirizzati, essi rivivranno. Saranno resuscitati e rapiti, e saranno benedetti a regnare con Gesù Cristo nel Regno Millenario.
Quando verrà il Regno Millenario, la bellezza della natura raggiungerà il suo apice, e i santi regneranno col Signore nei loro corpi santi trasformati dalla loro vecchia carne. Essi allora vivranno felici con il Signore nel Nuovo Cielo e Terra per sempre. Come potremmo noi, che conosciamo e crediamo in tute queste cose, non perseverare durante le sofferenze di breve durata che ci verranno per la nostra fede in Gesù? 
Per quanto siano rigide le tribolazioni di questo tempo, innumerevoli santi saranno ciononostante martirizzati, e perciò non c’è motivo per cui anche noi non dovremmo abbracciare il nostro martirio. Poiché tutte queste cose sono vere, noi non ci arrenderemo mai alla Tribolazione che durerà solo un po’ mentre siamo in questo mondo. Con un ulteriore esempio, anche se il mondo dovesse trasformarsi in un paradiso per cento o mille anni, non possiamo arrenderci all’Anticristo. Tutte queste cose non sono distanti da noi, ma verranno in un tempo molto vicino.
Noi dobbiamo pertanto predicare il vangelo dell’acqua e dello Spirito ora che il mondo è in pace. Per prepararci per questo tempo della Grande Tribolazione, stiamo diligentemente diffondendo il vangelo dell’acqua e dello Spirito ora. Nel volgere di un anno, il vangelo che stiamo predicando compirà le opere più meravigliose. A livello nazionale e internazionale, verranno le opere meravigliose del vangelo. La gente può prendere il vangelo dell’acqua e dello Spirito alla leggera dapprima, ma molti che non conoscono la Parola dell’Apocalisse cercheranno di ascoltarla e ritorneranno al vangelo dell’acqua e dello Spirito, perché saranno molto interessati alla Parola dell’Apocalisse e non potranno prenderla alla leggera. 
Apocalisse 13 è il capitolo del martirio dei santi. Quando verrà il tempo del martirio, i santi saranno uccisi con la spada o sparati a morte. Molti santi saranno in tal modo uccisi dalle mani dell’Anticristo. Ma noi possiamo affrontare la nostra morte senza paura, perché sarà la morte della nostra carne, non della nostra stessa fede. Riempiti della nostra fede e dello Spirito Santo, grideremo le indescrivibili parole di coraggio.
Non avete nulla da temere, anche se non siete buoni a parlare o se siete timidi. Pensate ai vecchi santi del periodo della Chiesa Primitiva. I santi di quel tempo non si arresero alle forze di Satana perché furono uccisi non da soli ma insieme, e perché erano anche pieni dello Spirito Santo. Ricordate che Gesù ci ha già detto, “E quando vi consegneranno nelle loro mani, non preoccupatevi di come o di che cosa dovrete dire, perché vi sarà suggerito in quel momento ciò che dovrete dire: non siete infatti voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi” (Matteo 10:19-20). Per ricevere il Regno di Dio, non potremmo, come popolo di Dio, sopportare la nostra morte? Noi tutti possiamo sopportarla.
Questo mondo sarà rovinato completamente dalle piaghe delle sette trombe di Dio, quando un tiranno assoluto chiamato l’Anticristo regnerà per un po’. Come potremmo scambiare il Cielo eterno per qualcosa su questo mondo, per quanto possa essere piacevole? Quando il mondo si sarà trasformato in un luogo impossibile da vivere, dove i fiumi si sono trasformati in assenzio, il mare in sangue, e la natura laid to waste, ancor meno potremmo arrenderci all’uomo bestiale che cercherà di farci tradire la nostra fede. 
Dal giorno del nostro martirio, il solo mondo che attende quelli che rimarranno ancora su questa terra sarà del tipo in cui epidemie non identificate imperverseranno ferocemente e le messi cesseranno di produrre raccolti, poiché essi seccheranno o saranno spazzati via dalla grandine. In un simile mondo, anche mettendo da parte le questioni di fede, nessuno vorrebbe più vivere.
Il Libro dell’Apocalisse ci mostra le cose a venire in futuro. Quando l’era odierna del cavallo nero avanzerà un po’, arriverà di fatto l’era del cavallo giallastro. Nostro Signore, in altre parole, ritornerà presto. Quello che sto dicendo non è che dovreste abbandonare tutti i vostri possessi poiché il ritorno del Signore è imminente. Piuttosto, quel che sto dicendo è che dovremmo continuare a servire nostro Signore fino al giorno stesso dell’ apparizione dell’Anticristo, nello stesso modo fedele e immutabile di adesso.
Se siete, per qualche motivo, turbati o depressi ora, non dovete più preoccuparvi. Quando voi ed io ci rendiamo conto che dobbiamo diventare martiri, i nostri cuori diventeranno pacifici e calmi. Poiché noi dobbiamo diventare martiri, in altre parole, quale bramosia potrebbe rimanere in noi? Se c’è un solo desiderio rimasto in noi, sarà di predicare questo vangelo a tutti in tutto il mondo, in modo che molti santi sorgeranno negli ultimi tempi, saranno salvati e martirizzati credendo in questo vangelo, e con ciò riceveranno il Nuovo Cielo e Terra. Io spero anche che tutti i santi faranno loro il Regno di Cristo con la loro fede, essendo stati nutriti credendo in questa verità, e così passeranno volentieri per tutte queste cose che li attendono nel tempo dell’Anticristo.
Dio ci ha dato la Sua benedizione del martirio. Non tutti possono essere martirizzati, e non tutti possono vivere per il Signore. Io sono solo grato a Dio per averci dato una tale benedizione, e sono solo felice per il fatto che morirò per la fede. Poiché non abbiamo né speranza né alcun legame duraturo con questo mondo, il martirio è una grande felicità per noi. 
Tutto ciò che dobbiamo fare è sperare nel Regno Millenario e il Cielo che Dio ha preparato per noi, vivere le nostre vite unendo i nostri sforzi per predicare il vangelo in tutto il mondo fino al giorno del ritorno del Signore, riceverLo nella gioia quando ritornerà, e proprio nel luogo che avevamo sperato. Credete in questa Parola, perché queste sono le cose che avverranno di sicuro.
Noi non possiamo ricevere il marchio dell’Anticristo, perché siamo il popolo del Regno del Cielo. Poiché ricevere il marchio sarà una questione di scelta personale, ciò non sarà fatto mediante la forza fisica, ma con l’accettazione del cuore. 
Anche i nostri figli, se il vangelo si trova nei loro cuori, abbraccerebbero il loro martirio perfino più coraggiosamente degli adulti, perché anch’essi avrebbero lo Spirito Santo dimorante in loro. As gli adulti confessano che Gesù è il loro Salvatore, se lo Spirito Santo si trova nei cuori dei bambini, anch’essi con assoluta certezza confesseranno che Gesù è il loro Salvatore e Dio. La Bibbia ci dice di non pensare a cosa diremo quando saremo trascinati davanti all’Anticristo, perché lo Spirito Santo riempirà i nostri cuori con le parole con cui potremo parlare. 
I figli di Dio possono anche temere poiché sono are spiritualmente giovani e deboli, ma lo Spirito Santo in loro non teme. Essi saranno martirizzati dal potere dello Spirito Santo che abita in loro. Poiché anch’essi appartengono a Dio, Egli accoglierà le loro anime, consentirà che i loro corpi siano uccisi, e li ricompenserà anche facendoli regnare in un mondo migliore.
Dio avrà riempito i cuori di quelli che sono rinati d’acqua e di Spirito con le Sue Parole con cui parlare. Poiché solo le anime che sono state scelte e accolte da Dio possono essere martirizzate, Dio non può fare a meno di preparare la loro fede per amore del Suo nome. Solo per il fatto che abbiamo lo Spirito Santo dimorante nei nostri cuori perché abbiamo creduto nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, riceveremo tutti la ricompensa del Regno Millenario e la Gloria del Nuovo Cielo e Terra.
Negli ultimi tempi, noi tutti sperimenteremo la pienezza dello Spirito Santo nei nostri cuori. Poiché siamo stati destinati a diventare martiri, quando saremo in tal modo martirizzati secondo il progetto di Dio, passeremo tutti per il nostro martirio lodandoLo, adorandoLo, e glorificandoLo in Sua presenza. Poiché crediamo in Dio, Lo seguiamo solo secondo la nostra fede che grida “Amen!” poiché sappiamo che dovremo essere martirizzati, la nostra avidità della carne va via naturalmente da noi, rendendo le nostre anime molto pure. 
Essere martirizzati, che è la volontà di Dio per noi, significa ricevere una grande benedizione ed essere glorificati grandemente. Poiché i santi hanno la loro speranza di abitare per sempre nel Nuovo Cielo e Terra, combatteranno contro l’Anticristo e difenderanno il vangelo dell’acqua e dello Spirito nei loro cuori fino alla fine. In questo tempo della Grande Tribolazione, tutti i santi, riconoscendo Gesù Cristo come loro Dio e credendo nella loro perfetta salvezza data da Lui, abbracceranno il loro martirio davanti a Dio. 
Io ringrazio il Signore che ci ha dato questa benedizione del martirio.