Sermoni

Subject 11 : Il Tabernacolo

[11-19] (Esodo 25:31-40) Il candelabro d’oro

(Esodo 25:31-40)
“Farai anche un candelabro d’oro puro. Il candelabro sarà lavorato a martello, il suo fusto e i suoi bracci; i suoi calici, i suoi bulbi e le sue corolle saranno tutti di un pezzo. Sei bracci usciranno dai suoi lati: tre bracci del candelabro da un lato e tre bracci del candelabro dall’altro lato. Vi saranno su di un braccio tre calici in forma di fiore di mandorlo, con bulbo e corolla e così anche sull’altro braccio tre calici in forma di fiore di mandorlo, con bulbo e corolla. Così sarà per i sei bracci che usciranno dal candelabro. Il fusto del candelabro avrà quattro calici in forma di fiore di mandorlo, con i loro bulbi e le loro corolle: un bulbo sotto i due bracci che si dipartano da esso e un bulbo sotto gli altri due bracci e un bulbo sotto i due altri bracci che si dipartano da esso; così per tutti i sei bracci che escono dal candelabro. I bulbi e i relativi bracci saranno tutti di un pezzo: il tutto sarà formato da una sola massa d’oro puro lavorata a martello. Farai le sue sette lampade: vi si collocheranno sopra in modo da illuminare lo spazio davanti ad esso. I suoi smoccolatoi e i suoi portacenere saranno d’oro puro. Lo si farà con un talento di oro puro, esso con tutti i suoi accessori. Guarda ed eseguisci secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte.”
 
 
Il candelabro d’oro era fatto con un talento di oro puro. Il suo fusto era lavorato al martello, fatto di un unico pezzo di un talento di oro puro, con tre bracci che escono da ognuno dei due lati, e sette lampade messe sopra il fusto e i sei bracci. Poiché il candelabro d’oro era fatto con un talento di oro puro, rappresentava una vista attraente, splendida e bella.
In cima al candelabro d’oro, c’erano sette lampade per tenere l’olio, che era acceso per illuminare il Luogo Sacro in ogni momento. Si poteva entrare nel Luogo Sacro solo sollevando e aprendo la porta del Tabernacolo intessuta di filo azzurro, porpora, e scarlatto e di bisso ritorto. Quelli che possono entrare in questo luogo sono solo quelli che credono nelle opere di salvezza manifestate nel filo azzurro, porpora, e scarlatto. Di fatto, nessuno poteva entrare nel Luogo Sacro senza questa fede, perché esso è un luogo che è consentito solo a quelli che conoscono il mistero del filo azzurro, porpora, e scarlatto e del bisso ritorto manifestato nello schermo del Tabernacolo.
Pertanto, solo quelli che credono nella meravigliosa salvezza fatta del filo azzurro, porpora, e scarlatto e del bisso ritorto possono diventare membri della Chiesa di Dio. I quattro colori dello schermo del Tabernacolo sono l’ombra del vangelo dell’acqua e dello Spirito, prefigurando la venuta di Gesù, che si caricò i nostri peccati del mondo essendo battezzato e portò la condanna dei nostri peccati essendo crocifisso e versando il Suo sangue. 
Nessun altro che questo stesso vangelo dell’acqua e dello Spirito è il vangelo della vera remissione dei peccati che il Signore ci ha dato. Il vangelo dell’acqua e dello Spirito è fatto del battesimo che Gesù Cristo ricevette e del giudizio della Croce che Egli portò per darci la benedizione della remissione dei peccati. Di fatto, solo quelli che credono incondizionatamente in questa verità possono avere la remissione di tutti i loro peccati. Dio, in altre parole, consente solo a quelli che credono nella verità del filo azzurro, porpora, e scarlatto e del bisso ritorto di entrare nel Luogo Sacro.
Come il candelabro d’oro dentro il Luogo Sacro era sempre illuminato di luce brillante, così anche quelli che diventano figli di Dio credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito possono illuminare questo mondo con la luce della salvezza che salva gli uomini dai loro peccati. In altre parole, solo quelli che hanno ricevuto la remissione dei peccati attraverso il vangelo dell’acqua e dello Spirito possono adempiere il ruolo del candelabro che emana la luce della salvezza, in modo che anche altri possano conoscere questa verità e ricevere la remissione dei loro peccati. 
Il candelabro d’oro aveva fiori, bulbi, e calici. Poiché Dio ordinò che fossero poste sette lampade sul candelabro, quando il candelabro era acceso, l’oscurità arretrava nel Luogo Sacro in ogni momento. Questo significa che i giusti che sono stati mondati dai loro peccati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito si riuniscono, costruiscono la Chiesa di Dio, e illuminano questo mondo. La luce del candelabro che brillava nel Luogo Sacro è il vangelo dell’acqua e dello Spirito, che caccia via l’oscurità di questo mondo.
Per salvarci dal peccato, Gesù Cristo venne su questa terra, incarnato in un uomo. E per caricarsi i nostri peccati, fu battezzato da Giovanni, e per portare la condanna dei nostri peccati, fu crocifisso. Gesù è così diventato la luce di salvezza. Nel recinto del Tabernacolo, i peccatori passavano i loro peccati alla loro offerta sacrificale imponendo le mani sul suo capo e facendogli portare la condanna per i loro peccati uccidendo questo sacrificio. 
Allo stesso modo, Gesù Cristo ha completato la nostra salvezza essendo battezzato e morendo sulla Croce secondo la legge di Dio, ed è diventato la luce di salvezza per tutta l’umanità. Con i ministeri manifestati nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e il bisso ritorto, Gesù Cristo ha adempiuto la salvezza dell’umanità. Noi siamo stati così salvati dai nostri peccati credendo nel vangelo del battesimo e del sangue che Gesù Cristo ci ha dato. Anche tutti quelli che credono in Gesù devono scoprire questa luce di verità.
Gesù Cristo ha fatto brillare la luce di salvezza in questo mondo così che solo quelli che sono rinati di acqua e di Spirito possano entrare nel Regno di Dio. Di fatto, solo quelli che sono rinati d’acqua e di Spirito possono diventare parte della Chiesa di Dio ed essere qualificati a brillare e a diffondere la luce dell’acqua e dello Spirito in tutto il mondo. Poiché solo essi credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito e lo diffondono, Dio ha affidato questo vangelo dell’acqua e dello Spirito sopratutto a loro e ha consentito a loro di far brillare la luce del vero vangelo. 
Di fatto, noi dovremmo renderci conto che questo lavoro di diffondere la luce del vangelo in tutto il mondo può essere svolto solo da quelli che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito come pura verità. I peccatori non possono entrare nel Luogo Sacro. Solo quelli che credono nel vangelo manifestato nel filo azzurro, porpora, e scarlatto della porta del Tabernacolo possono entrare. Pertanto, solo quelli che conoscono la verità del filo azzurro, porpora, e scarlatto e credono in esso nei loro cuori possono entrare nel Tabernacolo ed eseguire il compito di emettere la luce brillante della salvezza.
Alla porta del recinto del Tabernacolo, anche uno schermo fatto di filo azzurro, porpora, e scarlatto illuminava la via. Per quelli che cercano il Tabernacolo per dare le loro offerte in esso, Dio fece la porta del suo recinto con gli stessi quattro colori. Ma gli uomini al tempo del Vecchio Testamento non potevano diventare integri per sempre attraverso le loro offerte giornaliere. Pertanto essi dovevano continuare ad aspettare il Messia. Tuttavia, quando Gesù Cristo il Messia venne realmente, essi non riuscirono a rendersi conto che Egli era divenuto il vero Messia dando un’offerta eterna secondo la rivelazione fatta nei colori dello schermo del Tabernacolo. 
È proprio come quei cristiani di oggi che, anche se invocano il nome di Gesù, non sanno che venne del filo azzurro, porpora, e scarlatto e bisso ritorto e ci ha salvati perfettamente. Quando gli uomini del Vecchio Testamento davano le loro offerte sacrificali ogni giorno con l’imposizione delle mani e il sangue delle offerte, essi dovevano credere che il Salvatore sarebbe apparso in questo modo, proprio come la loro offerta sacrificale. 
Allo stesso modo, anche gli uomini di questo mondo devono credere che Gesù Cristo il Salvatore venne su questa terra, si caricò i peccati del mondo essendo battezzato secondo il sistema sacrificale del Vecchio Testamento dell’imposizione delle mani e il sangue, fu crocifisso e versò il Suo sangue, e ha così salvato il Suo popolo dal peccato. Ma poiché essi non conoscono neanche il sistema sacrificale del Vecchio Testamento, non hanno idea se Gesù venne per il Suo battesimo e sangue, o solo per il sangue della Croce, o solo come semplice Salvatore. 
Agli occhi di Dio, la fede che i cristiani di oggi ripongono nel sistema sacrificale del Vecchio Testamento è difettosa come quella del popolo di Israele. Poiché essi non hanno la vera fede nel Messia che è manifestata nel sistema sacrificale, essi non possono credere che il Messia venne, fu battezzato, e versò il Suo sangue. Ma tutti i popoli di questo mondo, compreso il popolo d’Israele, devono credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, che Gesù li ha salvati dai loro peccati attraverso i ministeri del Suo battesimo e della Sua crocifissione.
Per salvare voi e me da tutti i nostri peccati e dalla condanna, Gesù Cristo fu battezzato e versò il Suo sangue. Attraverso la verità contenuta nel filo azzurro, porpora, e scarlatto manifestato nella porta del Tabernacolo, l’ombra del vangelo dell’acqua e dello Spirito, noi possiamo dunque conoscere Gesù Cristo. Questa verità della salvezza è che gli uomini possono ricevere la remissione dei loro peccati credendo nel vero vangelo nei loro cuori. Credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito che Gesù Cristo ci ha dato venendo su questo mondo, essendo battezzato, e morendo sulla Croce, voi dovete avere la fede che vi salva nei vostri cuori. Questa verità ci ha salvati da tutti i vostri peccati.
Nella santa Casa di Dio, c’erano tre schermi. Tutte queste porte erano intessute di filo azzurro, porpora, e scarlatto e bisso ritorto. Come vi ho detto tante volte, questi quattro colori rivelano esattamente la salvezza di Dio: Per salvarci dai nostri peccati, Dio ha stabilito la legge della remissione dei peccati completata attraverso il filo azzurro, porpora, e scarlatto e il bisso ritorto. Pertanto, se noi crediamo secondo questa legge della remissione dei peccati, allora Dio accetterà la nostra fede e ci salverà per sempre dai nostri peccati.
È credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito manifestato nel filo azzurro, porpora, e scarlatto che tutti noi possiamo essere salvati da tutti i peccati per sempre. Conoscendo e credendo nel vero significato del sistema sacrificale dato da Dio, chiunque può venire a Lui. All’ ingresso, entrata del Luogo Sacro, la Casa di Dio, c’erano cinque pilastri, e uno schermo intessuto di filo azzurro, porpora, e scarlatto e bisso ritorto era appeso a questi pilastri. Per andare da Dio, dobbiamo avere quattro fedi manifestate nello schermo a quattro colori. 
La fede mostrata nel filo azzurro è che Gesù Cristo accettò i nostri peccati essendo battezzato, e la fede manifestata nel filo scarlatto è che Gesù portò la condanna del peccato essendo crocifisso e versando il Suo sangue. La fede rivelata nel colore viola è credere che Gesù è Dio Stesso, e la fede manifestata nel bisso ritorto è credere nella Sua elaborata Parola che Dio ci ha resi senza peccato cancellando i nostri peccati con il predetto filo—cioè, con il filo azzurro, porpora, e scarlatto. Questa verità si chiama il vangelo dell’acqua e dello Spirito. Di fatto, credendo che Gesù ci ha salvati attraverso l’acqua e lo Spirito, noi possono entrare nel Regno di Dio. Questa è la fede di quelli che possono aprire la porta del Tabernacolo ed entrare nel Luogo Sacro.
La porta del recinto del Tabernacolo intessuta di filo azzurro, porpora, e scarlatto ci consente di renderci conto del piano di Dio di come ci avrebbe salvato, mostrandoci che la nostra salvezza, venendo dalla remissione dei peccati stabilita da Dio, non si ottiene attraverso i nostri sforzi umani. Anche se noi chiediamo il perdono dei nostri peccati ogni giorno, senza l’offerta sacrificale per l’espiazione dei peccati, il passaggio dei peccati attraverso l’imposizione delle mani, e il sangue, noi non potevamo essere salvati di nostri incessanti peccati. Solo quando l’offerta sacrificale che venne a salvarci dai nostri peccati si carica i nostri eterni peccati del mondo possiamo essere interamente salvati credendo in questa verità e così ricevendo la remissione dei peccati.
Se noi abbiamo nei nostri cuori la fede che crede in questo vangelo di verità, allora noi potremo diffondere il vangelo di salvezza che porta la vita eterna a ogni anima persa. Credendo nei ministeri di Gesù manifestati nel filo azzurro, porpora, e scarlatto, noi possiamo illuminare questo mondo con la verità della remissione dei peccati. Il candelabro nel Luogo Sacro aveva sette lampade, e così quando queste lampade erano accese, la loro luce veniva riflessa dalle pareti del Tabernacolo fatte di asse rivestite d’oro, illuminando bene così tutto l’interno del Luogo Sacro. Se non ci fosse stato nessun candelabro nel Luogo Sacro, allora ci sarebbe stata l’oscurità. Questo è il motivo per cui Dio ha posto, qui in questo mondo oscuro, i santi e i Suoi servi che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito.
 
 
Qual è il ruolo del candelabro d’oro?
 
Il candelabro d’oro ci mostra che Dio ci ha dato la fede che crede nella verità, che diventa la luce del mondo. La nostra fede è credere che Gesù Cristo nacque in questa terra, fu battezzato, e versò il Suo sangue sulla Croce. Dio ci sta dicendo, in altre parole, di far brillare la luce della salvezza con questa fede. Quando noi manteniamo il vangelo della salvezza nei nostri cuori e diffondiamo questa fede, è proprio questo il momento in cui brilla la luce della verità. Gli uomini allora vedono e vengono a questa luce, rendendosi conto che il Signore li ha salvati con il filo azzurro, porpora, e scarlatto e il bisso ritorto, e diventando il popolo di Dio. Questa luce di verità è il vangelo dell’acqua e dello Spirito progettato e adempiuto da Dio Padre, Figlio, e Spirito Santo.
Con la nostra fede nella verità che Gesù venne su questa terra, fu battezzato e crocifisso, versò il Suo sangue e morì, e resuscitò dai morti per darci la remissione di tutti i peccati, noi stiamo diffondendo il vangelo a quelli che bramano di essere salvati. Se Gesù Cristo non fosse stato battezzato e non si fosse sacrificato per noi, voi ed io non avremmo mai potuto essere salvati dai nostri peccati. 
Poiché Gesù fu battezzato, versò il Suo sangue, e si sacrificò per noi, poté dare a tutti i peccatori la fede che li salva. Noi non stiamo solo diffondendo una dottrina illusoria qui. In tutto il mondo, noi stiamo diffondendo la luce della salvezza manifestata nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e nel bisso ritorto. Poiché noi abbiamo la fede che conosce e crede nel battesimo di Gesù e nel Suo sacrificio della Croce, noi stiamo diffondendo la luce della vita a quelli i cui cuori sono nell’oscurità. Tutti quelli che sono stati così illuminati da questa luce allora portano testimonianza del meraviglioso miracolo della scomparsa di tutti i loro peccati dai loro cuori. Tutti gli uomini del mondo verranno a conoscere il battesimo che Gesù ricevette e il sacrificio della Croce che Egli offrì per cancellare tutti i peccati del mondo, e credendo che questi sono la loro remissione dei peccati, essi giungeranno a scoprire la luce della verità.
Perché Gesù Cristo dovette venire su questa terra? Perché dovette essere battezzato? Perché dovette morire sulla Croce? Perché dovette resuscitare dai morti dopo tre giorni? Il motivo di tutte queste cose fu perché Gesù Cristo è il Messia. Per adempiere tutte le opere di salvezza come Messia, Gesù fu battezzato e versò il Suo sangue, e ha così fatto brillare la luce di salvezza ai peccatori. Pertanto, diffondendo la luce di salvezza in tutto il mondo, noi possiamo consentire a molti di conoscere questa verità, credere in essa, e così ricevere la vita eterna.
Voi ed io siamo il candelabro che illumina questo mondo con la luce del vangelo dell’acqua e dello Spirito. Attraverso il vangelo che noi stiamo diffondendo, gli uomini verranno a conoscere la luce di verità quello, che li salva. Quelli che stanno cercando la luce in questo mondo oscuro vedranno questa luce brillante che stiamo diffondendo, verranno alla luce di verità, e saranno salvati da tutti i loro peccati. Venendo alla fede che crede in questa verità, tutti gli esseri umani possono essere salvati.
Questo vangelo non è una faccenda teorica. Di fatto, noi dobbiamo credere con il nostro vero cuore. Noi possiamo lavorare per diffondere il vangelo solo quando davvero crediamo nei ministeri di Gesù manifestati nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e nel bisso ritorto. Ma anche se abbiamo ricevuto la remissione dei peccati, senza la lampada dove può essere messo l’olio, noi non possiamo emettere luce per sempre, e così Dio ci ha dato la Chiesa di Dio, il nostro candelabro. Su ogni braccio del candelabro, c’erano dei calici, e sotto questi calici c’erano i bulbi. Questo non significa nient’altro che la Chiesa costruita mediante la fede. 
Il luogo dove si raccolgono solo quelli che hanno davvero ricevuto la remissione dei peccati credendo nei loro cuori è la vera Chiesa di Dio. Il capo della Chiesa è Gesù Cristo, e la Chiesa è il Suo corpo. Proprio come il corpo si muove esattamente come comanda la testa, la Chiesa dunque muove braccia e gambe come comanda Gesù Cristo. Ecco come viene servito il vangelo. A cosa, dunque, guarda la Chiesa di Dio? Imbued in oscuri peccati, tutto il mondo sta morendo, e la Chiesa guarda alle anime in its midst che non possono evitare di essere destinate all’inferno. La Chiesa di Dio le sta illuminando con la luce di salvezza. Ecco cosa voi ed io stiamo facendo nella Sua Chiesa con la nostra fede nel vangelo.
In paesi dove c’è una lunga storia di cristianesimo, ci sono molti che sono altamente istruiti e ben informati sulla Bibbia. Io credo che quando quelli fra queste persone che cercano costantemente la pura verità giungono a incontrare questa verità, essi riceveranno subito la remissione dei loro peccati. Così per diffondere il vangelo dell’acqua e dello Spirito a tali persone, io lavoro in unione con i santi rinati nella fede.
Poiché il cristianesimo, a differenza di altre religioni, ha posto la sua base di fede sulla Parola, gli uomini riceveranno la remissione dei peccati solo se noi diffonderemo la Parola correttamente. Ma ci sono anche quelli che stanno ferocemente contro questa verità, deridendola soltanto e non credendovi, per quanto la predichiamo a loro. In particolare, ci sono alcuni religionisti testardi che non credono nella Parola di Dio, e tali persone non crederanno mai in questa verità dell’acqua e dello Spirito. E quelli che accettano la Bibbia come la Parola di Dio? Una quantità innumerevole di loro riceverà la remissione dei peccati ascoltando e credendo in questo vangelo. 
È perché ho questa fede che sto servendo Dio, insieme a voi, fino a oggi. Nei giorni a venire, questo vangelo verrà diffuso a una miriade di persone e sorgeranno grandi opere del vangelo. Può anche darsi che Dio sta lavorando dove noi non possiamo vedere e migliaia di persone stanno realmente ricevendo la loro remissione dei peccati ogni giorno. E come voi e me, una moltitudine di persone si trasformerà in lampade e diffonderà agli uomini di tutto il mondo la fede dei loro cuori che crede nella salvezza manifestata nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e nel bisso ritorto. Io credo che mentre essi illuminano tutto il mondo, nuovi credenti continueranno a sorgere, e anch’essi saranno nurtured e diffonderanno questo vangelo a loro volta.
Noi che siamo ora diventati le lampade di Dio stiamo illuminando la luce della salvezza con la nostra fede che crede nella verità manifestata nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e nel bisso ritorto. Il filo azzurro sta emanando la luce della verità del battesimo di Gesù—cioè, Gesù portò i peccati di tutto il mondo essendo battezzato da Giovanni; il filo porpora sta illuminando la luce della verità che Gesù Cristo è il Re dei re; il filo scarlatto sta irradiando la luce della verità che Gesù portò i peccati del mondo alla Croce e versò il Suo sangue su di essa; e il bisso ritorto splende della luce di verità che la Parola di Dio ha reso giusti i peccatori. La Parola evangelica dell’acqua e dello Spirito data da Dio è la luce di verità manifestata nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e nel bisso ritorto. 
Questo vangelo ci dice anche che Egli tornerà su questa terra come il Signore della Seconda Venuta, ci farà rivivere, ci farà regnare con Lui per mille anni nel Regno Millenario, e ci consentirà di entrare nel Regno eterno di Dio e vivere per sempre. Riuscite a immaginare cos’è la vita eterna?
Questo universo è così esteso e largo che gli scienziati dicono che ci sono sistemi stellari su sistemi stellati in altre innumerevoli galassie oltre il nostro sistema solare e la Via Lattea. I domini dell’universo creati da Dio sono incredibilmente giganteschi. Oltre il nostro universo noto, si sono innumerevoli regni che noi non conosciamo neanche in tutte le galassie. Le stelle cadenti che cadono ora sono in realtà pezzi di pianeti che si disintegrarono molto lontano in profonde galassie miliardi di anni fa, e raggiungono solo ora l’atmosfera terrestre e bruciano. 
Noi stiamo, in altre parole, confermando solo ora quello che è successo miliardi di anni fa. Allo stesso modo, i vasti domini dell’universo creati da Dio rimangono ancora sconosciuti. Ma anche se l’universo ci è sconosciuto, per Dio esso è piccolo come il palmo di una mano. Dio è l’onnisciente e onnipotente che creò tutte le cose e introdusse l’ordine dell’universo.
Noi illuminiamo il mondo con la luce della verità, che credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito possiamo tutti ricevere l’eterna remissione dei peccati e godere la vita eterna. I figli di Dio hanno la luce brillante della vita che permette loro di vivere per sempre con Gesù Cristo. Dio vive con noi per sempre, consentendoci di godere dei Suoi piaceri e rivestendoci nella Sua gloria. Perché? Perché noi crediamo nella luce del vangelo della Sua potenza. Una volta scoperta questa luce che ci consentiva di conoscere la verità, noi non potevamo fare altro che diffondere questa luce agli altri. 
E quando noi vedemmo la provvidenza di Dio che opera in tutto l’universo, la nostra fede nelle Sue opere non poteva che sgorgare. Alcune stelle scomparvero miliardi di anni fa, eppure i nostri occhi le stanno ancora vedendo perché esse erano lontane miliardi di anni luce da questo pianeta! Noi possiamo solamente immaginare il concetto di “eternità” quando speculiamo sull’immensità dell’universo. 
Noi che siamo diventati parte della Chiesa di Dio ora viviamo diffondendo la luce del vero vangelo, perché crediamo nella verità manifestata nel filo azzurro, porpora, e scarlatto. Noi crediamo che questa salvezza ci garantisce la vita eterna e benedetta nel Regno di nostro Padre. E noi sappiamo che Dio desidera che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità (1 Timoteo 2:4). Pertanto, quelli che conoscono la luce della salvezza devono portare avanti la diffusione del vangelo dell’acqua e dello Spirito, compito che Dio ha affidato a loro. 
Dio ci ha benedetto in modo che potessimo compiere questo lavoro. Rendendoci conto di quale grande benedizione è questo fatto, la cosa giusta da fare per noi è portare avanti i nostri compiti assegnati mediante la fede. Io spero che tutti voi riempiate i vostri cuori con la luce che conosce la verità di Dio. Mediante la grazia di Dio, voi ed io siamo giunti a credere nei ministeri di salvezza manifestati nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e nel bisso ritorto, e siamo diventati la luce di salvezza per tutto il mondo, quelli che illuminano il mondo intero. Alleluia! Io rendo ogni grazie a Dio.