Studi Sul Tabernacolo

Il Santo dei Santi

 
Il Santo dei Santi era il luogo dove abitava Dio. Nel Santo dei Santi, due cherubini allungando le ali guardavano giù dall'alto del coperchio che copriva l'Arca della Testimonianza. Lo spazio tra i due cherubini è chiamato il coperchio. Il coperchio è dove Dio concede la Sua grazia a noi. La copertura dell'Arca della Testimonianza era macchiata di sangue, poiché l'Alto Sacerdote aspergeva il sangue del sacrificio dato per il popolo d'Israele su questo coperchio per sette volte.
Solo l'Alto Sacerdote poteva entrare nel Santo dei Santi una volta l'anno, il Giorno dell'Espiazione, portando il sangue del capro espiatorio per la remissione dei peccati degli Israeliti. Egli lo faceva perché il Santo dei Santi del Tabernacolo, la Casa di Dio era un luogo santo dove egli non poteva entrare a meno che non prendesse il sangue del sacrificio, sulla cui testa erano poste le sue mani, per cancellare le iniquità dei peccatori.
Dio scendeva in tal modo sul coperchio e concedeva la Sua misericordia sul popolo d'Israele. A quelli che credono in questo, cominciano le benedizioni, la protezione, e la guida di Dio. Da allora in poi, essi diventano il vero popolo di Dio e hanno diritto ad entrare nel Santuario.