Studi Sul Tabernacolo

L'Altare per bruciare l'incenso

 
L'altare per bruciare l'incenso era fatto in legno di acacia, ed era quadrato, misurando un cubito (45 cm : 1,5 piedi) sia in lunghezza che in larghezza, e 2 cubiti in altezza. Posto dentro il Santuario, l'altare per bruciare l'incenso era rivestito d'oro nella sua interezza, con un bordo d'oro tutto intorno. Quattro anelli d'oro erano posti sotto il suo bordo per mantenere le stanghe utilizzate per trasportarlo. Su quest'altare per bruciare l'incenso, non doveva essere utilizzato nient'altro che l'olio santo per le unzioni e il dolce incenso (Esodo 30:22-25).
L'altare per bruciare l'incenso si trovava dove l'incenso della preghiera veniva offerto a Dio. Ma prima di pregare all'altare per bruciare l'incenso, noi dobbiamo prima scoprire se siamo abilitati a pregare Dio a quest'altare o meno. Chiunque cerchi di essere abilitato a pregare il santo Dio deve prima diventare senza peccato mondando i suoi peccati con la fede. Per farlo, bisogna essere mondati da tutti i propri peccati mediante la fede dell'olocausto e della conca.
Dio non ascolta le preghiere dei peccatori (Isaia 59:1-3). Perché? Perché Dio accetta solo quelli che sono stati mondati da tutti i loro peccati credendo nel vangelo dell'acqua e dello Spirito. Poiché Dio ha mondato tutti i nostri peccati con la verità manifestata nel filo azzurro, porpora, e scarlatto e il bisso ritorto. Dio, in altre parole, è contento di ascoltare solo le preghiere dei giusti (Salmi 34:15, 1 Pietro 3:12).