FAQ sulla Fede Cristiana

Soggetto 1: Rinasce d'acqua e di Spirito

1-26. Non pensa che il battesimo di Gesù come simbolo di salvezza annulli l’importanza della Croce di Gesù nel Vangelo?

Il battesimo di Gesù e la Sua crocifissione hanno la stessa importanza. Non possiamo sostenere che una è piú importante dell’altra. Ma il problema è che al giorno d’oggi molti cristiani credono e conoscono solo il sangue di Gesù in Croce. Credono che siano stati perdonati solo con la Sua crocifissione, ma non è solo con la Croce che Gesù portò via i peccati del mondo. 
Gesù ci ha salvato dal peccato fin da quando fu battezzato da Giovanni Battista, e con la Sua crocifissione ha pagato il fio dei nostri peccati. Credere nella crocifissione senza credere nel battesimo di Gesù è come dare l’offerta sacrificale senza la consacrazione. Sarebbe un’offerta fuori dalle regole e Dio non potrebbe accettare e perdonare chi desse questa offerta. “Se la sua offerta è un olocausto di capi d’armento, offrirà un maschio senza difetto; l’offrirà all’ingresso della tenda di convegno, per ottenere il favore dell’Eterno. E poserà la mano sulla testa dell’olocausto, il quale sarà accetto all’Eterno, per fare espiazione per lui” (Levitico 1:3-4).
Dio è giusto e leale. Egli per liberarci dal peccato ha stabilito una Legge imparziale e giusta. Quando offriamo un sacrificio appropriato con la Legge, Egli l`accetta e ci perdona. Molte persone pensano facilmente che siamo salvati solo considerando Gesù nostro Salvatore, grazie all’Amore del Signore, ma la Bibbia dice: “Chiunque avrà invocato il nome del Signore, sarà salvato.” (Atti 2:21, Romani 10:13) e ci dice anche che: “Perché col giudizio col quale giudicate, sarete giudicati; e con la misura onde misurate, sará misurato a voi” (Matteo 7:2).
Per confessare che Gesù è il Salvatore noi prima dobbiamo conoscere la Legge della salvezza che ha stabilito Dio. Se siamo salvati solo credendo nel nome di Gesù, non c’era ragione di lasciare una testimonianza sul sistema sacrificiale nel Vecchio Testamento dove è scritto sull’illegalità delle persone (Matteo 7:21).
Comunque nella Bibbia è scritta perfettamente la Legge di Dio a proposito della nostra salvazione. Infatti noi possiamo vedere nel Levitico 3, 4 che il peccatore, consacrando l’offerta, si libera dal peccato e, spargendo il sangue, sacrifica l’offerta.
Dio non accetta e non perdona chi offre il sacrificio senza la consacrazione o offrendo l’offerta con difetto. Nel Vecchio e Nuovo Testamento hanno tutti e due un compagno (Isaia 34:16).
Il battesimo di Gesù in Giordania ha lo stesso significato della consacrazione dell’offerta nel Vecchio Testamento. Gesù quando fu battezzato da Giovanni, disse: “Lascia fare per ora poiché conviene che noi adempiamo cosí ogni giustizia” (Matteo 3:15). Qui “tutta la giustizia” significa “giustizia e lealtà”, quindi significa che Gesù anche nel Nuovo Testamento si è sacrificato lealmente per i nostri peccati come un’offerta sacrificale, mantenendo le regole stabilite da Dio nel Vecchio Testamento.
Se noi crediamo solo nella Sua Croce senza credere nel Suo battesimo, significherebbe che la morte di Gesù non ha niente a che fare con la nostra salvazione.
Di conseguenza il Suo sangue risulterebbe incapace di pulirci dal peccato (Ebrei 10:29).
Quindi credendo che con la consacrazione di Giovanni Battista a Gesù ci ha tolto dal peccato, il Suo sangue nella Croce pulisce l’anima dei credenti. L’apostolo Giovanni testimoniò che la fede per vincere il mondo viene da Gesù che è Figlio di Dio e che è venuto dall’acqua e dal sangue. Gesù ha sconfitto il mondo sia con l’acqua che con il sangue, non ‘solo con l’acqua e non solo con il sangue’ (1 Giovanni 5:4-6).
Egli parlò ai Suoi discepoli di Sé Stesso nelle Scritture, cominciando da Mosé e dagli altri profeti, e mostrò che il sacrificio scritto nel Vecchio Testamento era Lui Stesso.
E Davide disse: “Allora ho detto: Eccomi, vengo! Sta scritto di me nel rotolo del libro” (Salmi 40:7).
In conclusione, il Suo battesimo non annulla l’importanza della sua Croce, ma completa il Suo Vangelo ed il Suo significato. Ci insegna che non possiamo essere perdonati e liberati senza il battesimo e il sangue prezioso di Gesù Cristo. Credere in Gesù ed essere salvati significa essere puliti dal peccato e ricevere come regalo lo Spirito Santo avendo fede nel battesimo e nel sangue della Croce (1 Giovanni 5:8, Atti 2:38).