FAQ sulla Fede Cristiana

Soggetto 1: Rinasce d'acqua e di Spirito

1-28. In quale Scrittura si evidenzia “l’importanza degli apostoli sul battesimo di Gesù?”

Prima di tutto, dobbiamo distinguere il nostro battesimo dal il battesimo di Gesù. Non possiamo rinascere solo con il nostro battesimo. Noi possiamo rinascere solo credendo in Gesù Cristo. Le ceremonie supplementari come il battesimo e la circoncisione non sono indispensabili per la salvezza di Dio. La Bibbia non si concentra sui battesimi che ricevono i credenti. Piuttosto si preoccupa del battesimo di Gesù fatto da Giovanni Battista.
Infatti ci sono molte frasi che provano che il battesimo di Gesù è indispensabile ed essenziale per la nostra salvezza. Nel Vangelo, perció, parla del Suo battesimo nell’introduzione. Nel Vangelo di Marco comincia la storia del Vangelo di Gesù Cristo, figlio di Dio, certamente con il battesimo di Gesù, e Giovanni scrisse il Vangelo il giorno seguente, usando espressioni come “il giorno dopo” (Giovanni 1:29) e “il terzo giorno” (Giovanni 2:1), in base al giorno del battesimo di Gesù.
Giovanni Battista dichiarò la Parola di Dio il giorno dopo che battezzò Gesù, dicendo: “Ecco l’agnello di Dio che toglie il peccato del mondo” (Giovanni 1:29). Tutti i peccati del mondo erano rivolti a Gesù nel momento in cui Egli fu battezzato. E poi, Egli morí sulla Croce per la remissione dei nostri peccati, dicendo, ‘È compiuto’ (Giovanni19:30), e resuscitò il terzo giorno. 
L’Apostolo Paolo disse “Poiché io v’ho prima di tutto trasmesso, come l’ho ricevuto anch’io, che Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture” (1 Corinzi 15:3). Le Scritture qui sono il Vecchio Testamento. Come si può offrire l’offerta per i nostri peccati? Prima che la vittima sia sacrificata si doveva consacrare sulla testa di essa.
Non si poteva ottenere il perdono se si dimenticava la consacrazione.
L’apostolo Paolo disse: “O ignorate voi che quanti siamo stati battezzati nella sua morte?” (Romani 6:3)
Essere battezzati con Gesù Cristo è credere nel battesimo di Gesù in Giordania, non solo nel nostro. Allora come possiamo essere battezzati insieme a Gesù? 
Noi possiamo essere battezzati insieme a Gesù solo quando crediamo che Egli ci ha cancellato i peccati con il Suo battesimo.
“Poiché voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo” (Galati 3:27). Solo quelli che si sono confessati dei propri peccati a Gesù tramite il battesimo da Giovanni sono senza peccato e possono rinascere innocenti figli di Dio.
“In Lui voi siete anche stati circoncisi d’una circoncisione non fatta da mano d’uomo, ma della circoncisione di Cristo, che consiste nello spogliamento del corpo della carne” (Colossesi 2:11).
L’apostolo Paolo disse che per liberarci dal nostro corpo peccaminoso dobbiamo credere profondamente nel battesimo di Gesù e solo con questa forte fede possiamo rompere il filo dei nostri peccati.
“Alla qual figura corrisponde il battesimo (non il nettamento delle sozzure della carne ma la richiesta di una buona coscienza fatta a Dio), il quale ora salva anche voi, mediante la resurrezione di Gesù Cristo” (1 Pietro 3:21). Il battesimo è il simbolo della nostra salvezza. Noi giá conosciamo la punizione di Noé per non aver creduto nell’acqua: pure noi non credendo nell’acqua del battesimo di Gesù siamo sempre peccatori. L’apostolo Giovanni rivela ogni cosa nel Vangelo nella sua prima lettera. “Questi è colui che è venuto con acqua e con sangue, cioé, Gesù Cristo; non con l’acqua soltanto, ma con l’acqua e col sangue” (1 Giovanni 5:6).
Gesù venne in Terra per salvarci da ogni peccato con il Suo battesimo e la Sua crocifissione. E poi aggiunge “Tre son quelli che rendon testimonianza; lo Spirito, l’acqua, ed il sangue, e i tre sono concordi” (1 Giovanni 5:8).
Ci dice che il battesimo di Gesù, la Croce, e lo Spirito insieme formano una salvezza perfetta. Gesù disse a Nicodemo “Gesù gli rispose dicendo: In veritá, in veritá io ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il Regno di Dio. Nicodemo gli disse: Come può un uomo nascere quand’è vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel seno di sua madre e nascere? Gesù rispose: in veritá, in veritá io ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio” (Giovanni 3:3-5).
Noi rinasciamo con l’acqua e con lo Spirito. La fede nel battesimo e nella crocifissione è tutto quello di cui si ha bisogno per essere santificati e per ricevere come regalo lo Spirito Santo.
Questo è quello che dice la Bibbia sul “rinascere.”
Cosí l’apostolo Pietro disse: “Tu m’hai fatto conoscere le vie della vita; tu mi riempirai di letizia con la tua presenza” (Atti 2:38).
Per essere perdonati da tutti i peccati e ottenere lo Spirito Santo, si deve avere nell’anima una fede profonda e immutabile nel battesimo di Gesù.
Che cosa possiamo dire di piú? Ci sono molte frasi che insistono nel Suo battesimo come atto indispensabile e giustificato per la nostra salvazione. Il Cristianesimo deve rinascere nel Vangelo e nello Spirito. “Perció, lasciando l’insegnamento elementare intorno a Cristo, tendiamo a quello perfetto, e non stiamo a porre di nuovo il fondamento del ravvedimento dalle opere morte e della fede in Dio, della dottrina de’ battesimo e della imposizione delle mani, della resurrezione de’morti e del giudizio eterno” (Ebrei 6:1-2).
Qui noi possiamo trovare l’origine del Vangelo delle prime chiese.
Hanno insegnato le dottrine del battesimo, del consacramento, della resurrezione e della morte e del giudizio eterno per chi fosse un Cristiano.
Noi dobbiamo credere nella nostra anima che Gesù ci ha liberato da ogni peccato con il Suo battesimo, e crocifisso seguendo le regole di Dio.