FAQ sulla Fede Cristiana

Soggetto 1: Rinasce d'acqua e di Spirito

1-29. Gli argomenti trattati nel Suo libro sono giá a mia conoscenza eccetto che per il battesimo di Gesù. Che differenza c’è tra il Vangelo dell’acqua e lo Spirito?

“Essere salvati” significa avere la liberazione, il perdono dei peccati. Significa anche rinascere da peccatore a un uomo giusto, avendo fede nel Vangelo nella sua vita, il quale fa rinascere dall’acqua e dallo Spirito con la salvezza di Gesù.
Lo Spirito Santo viene a chi ha la liberazione e rinascendo testimonia che è figlio di Dio. Quindi ricevere lo Spirito Santo, essere liberati, rinascere, divenire figli di Dio e divenire giusti hanno lo stesso significato. Gesù disse “Io son la via, la veritá e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di Me” (Giovanni 14:6) quindi solo attraverso Gesù Cristo possiamo entrare nel Suo Regno. Noi dobbiamo avere la conoscenza di come Gesù ci ha salvato dal peccato e di come ci fa entrare nel Suo Regno. Ma molti cristiani pensano di essere salvati solo chiamando il Suo nome.
Credono in Gesù non leggendo la Bibbia, non sapendo come Egli ci ha salvato dai nostri peccati. Dio è lo spirito ed Egli non cambia mai, ma noi viviamo una vita nel peccato.
Entrare nel Suo Regno è possibile solo attraverso Gesù, e noi possiamo credere in Lui con la fede nella regola della vita dello Spirito di Gesù Cristo. Molte delle persone non sapendo quello che ha fatto Gesù per la nostra salvezza, esclamano semplicemente “O, Signore! O, Signore!” Ed esse pensano di essere salvati, ma essi hanno ancora nell’anima i peccati. Se si ha del peccato credendo in Gesù, allora da cosa sono state salvate?
Se qualcuno domanda: “Gesù come ha pulito i vostri peccati?” Molte persone rispondono: “Ci avrà salvato crocifissandosi.” E se Domande “Allora, avete del peccato dentro di voi?” Rispondono “Sí, certo.” Il nome di Gesù significa: “Ed ella partorirà un figliuolo, e tu gli porrai nome Gesù, perché è Lui che salverà il Suo popolo dai loro peccati” (Matteo 1:21).
Noi crediamo in Gesù per essere salvati dal peccato. E se abbiamo ancora del peccato in noi credendo in Gesù, siamo tra i piú peccatori dei peccatori, e dobbiamo essere giudicati. L’apostolo Paolo disse: “Non v’è dunque ora alcuna condanna per quelli che sono in Cristo Gesù” (Romani 8:1).
È probabile che la persona che ha ancora del peccato anche dopo aver creduto Gesù non sia con Gesù Cristo. Allora perché rimangono dei peccatori che sono fuori dalla salvezza anche se credono in Gesù?
Il motivo è semplice; essi credono solo nel sangue della Sua crocifissione e non nel Suo battesimo. Quindi mantengono i loro peccati e Gesù si è sacrificato indifferentemente dai loro peccati. C’è una grande differenza tra credere nel battesimo di Gesù e non credere in esso; alcuni hanno il perdono e divengono giusti avendo fede nel battesimo di Gesù, mentre altri rimangono con i loro peccati. Lo Spirito Santo non viene nelle anime non salvate. Cosí l’apostolo Paolo disse “O ignorate voi che quanti siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte” (Romani 6:3). 
Molte persone credono che Gesù ci abbia salvati solo con la Sua crocifissione, ma non credendo nel battesimo di Gesù, non potranno mai essere liberate dai loro peccati. Sarebbe come dire bugie davanti a Dio e non avere coscienza. Avremmo dentro tutti i peccati se non li confessiamo a Lui credendo nel Suo battesimo.
Gesù disse, “Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel Regno de’ Cieli, ma chi fa la volontà del Padre Mio che è ne’ cieli. Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiam noi profetizzato in nome Tuo, e in nome Tuo cacciato demoni, e fatte in nome Tuo molte opere potenti? E allora dichiarerò loro: io non vi conobbi mai; dipartitevi da me, voi tutti operatori d’iniquità!”
Se non si crede nel Vangelo del battesimo di Gesù e nella sua Croce, egli diventa piú peccatore che se credesse solo nel suo nome. Anche se prega per ottenere il perdono nelle montagne, anche se fa di tutto, non riesce a liberarsi dei propri peccati, visto che crede solo nella crocifissione.
Se non crediamo che ci ha salvati con il Suo battesimo e con la Sua morte, noi siamo persone illegittime. Non possiamo dire che siamo dei cristiani con una vera fede se non siamo a conoscenza e se non crediamo nel battesimo di Gesù e la Sua crocifissione.
Gesù disse che possiamo rinascere solo con l’acqua e lo Spirito. Solo credendo nel Vangelo dell’acqua e nello Spirito si può avere la liberazione, il perdono dei peccati e iniziare a vivere una vera vita fedele. Senza il Vangelo dell’acqua e lo Spirito non si può ricevere il perdono dei peccati e divenire figli di Dio.